peyrani
Home »

“LOGISTICA SENZA FRONTIERE” CONVEGNO A PARMA IL 9 APRILE

Si svolgerà a Parma, presso il Centro Polifunzionale degli Studi di Parma del Campus Universitario, il 9 aprile 2008, un importante convegno sul tema “Logistica senza frontiere. La sfida delle aziende che competono con soluzioni logistiche d’avanguardia”. Durante il convegno, i partecipanti avranno modo di conoscere lo stato dell’arte e le prospettive future a proposito delle ultime soluzioni strategiche e tecnologiche per abbattere le frontiere che ostacolano l’ottimizzazione dei flussi interni ed esterni all’azienda. Qualche anno fa il concetto di “supply chain management”, ovvero estendere all’intera filiera i concetti di flusso continuo che la logistica aveva realizzato in azienda, poteva essere definito un’idea attraente: prometteva infatti risparmi maggiori e un migliore servizio al cliente. Oggi i margini di profitto, a causa dei continui rincari delle materie prime e dell’energia, si sono ulteriormente ridotti, e i trasporti, anch’essi aumentati di costo a parità di servizio, sono causa di congestioni del traffico e inquinamento. Appare sempre più chiaro che, se prima abbattere le frontiere delle logistica avrebbe potuto essere una libera scelta strategica, oggi tali cambiamenti verranno comunque imposti da ragioni economiche ed ecologiche. Il convegno “Logistica senza frontiere” ha lo scopo di fare il punto della situazione in cui si trovano ad operare le imprese oggi, e presentare esempi di aziende che già hanno individuato e realizzato modelli di comportamento virtuosi basandosi essenzialmente su due elementi chiave: il cambiamento culturale che privilegia trasparenza e condivisione di parte del proprio know-how fra gli attori della filiera e i trasporti rispetto alla volontà di custodire gelosamente i propri piccoli o grandi segreti, i sistemi informativi e le nuove tecnologie dell’informazione indispensabili per l’integrazione dei flussi e delle informazioni a tutti i livelli. Si tratta di temi impegnativi, che verranno affrontati nella relazione di apertura di Claudio Ferrozzi, consulente e partner GEA, autore di libri che costituiscono le istituzioni della logistica in Italia. Oggi si tratta di intraprendere, nei fatti e non solo nei principi, la strada della gestione dell’intera catena distributiva: essere in grado di migliorare le attività di interfaccia fra le imprese, e mettere al centro della cultura manageriale il coordinamento operativo tra le imprese. La partecipazione al convegno sarà gratuita ma è necessaria l’iscrizione tramite la scheda di partecipazione disponibile sul sito www.logisticamente.it.

NASCE IL DISTRETTO NAUTICO IN PUGLIA

Parte da Brindisi la proposta di far nascere un distretto produttivo della nautica da diporto in Puglia. L’intuizione è stata del Comune e della Camera di Commercio che in tempi brevissimi sono riusciti a coinvolgere altri enti locali, associazioni di categoria, organizzazioni sindacali, enti di ricerca, innovazione e formazione, oltre a 43 imprese di settore provenienti da tutte le province della Puglia (21 di Brindisi, 7 di Lecce, 6 di Taranto, 8 di Bari e una di Foggia). Raggiunta una prima intesa di massima, in serata è stato sottoscritto un protocollo di intesa in tempo utile per poter accedere ai benefici della apposita legge regionale riguardante la promozione e il riconoscimento dei distretti produttivi. Erano presenti, tra gli altri, il Presidente della Camera di Commercio Giovanni Brigante, il Segretario generale Eupremio Carrozzo, il Sindaco di Brindisi Domenico Mennitti, l’Assessore alla Programmazione Economica del Comune di Brindisi Mauro D’Attis, l’Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Brindisi Donato De Carolis, il Presidente dell’Autorità Portuale Giuseppe Giurgola, i rappresentanti delle organizzazioni sindacali, della Confindustria e della CNA, di enti di ricerca, innovazione e formazione e dell’Assonautica.
Un parterre importante che è riuscito anche ad individuare un vero e proprio nucleo promotore che avrà il compito di pilotare il distretto nautico verso la sua effettiva realizzazione e, prima ancora, per il riconoscimento da parte della Regione Puglia che, se andrà tutto nel verso giusto, provvederà ad individuare tutti i canali di finanziamento per poter realizzare progetti ambiziosi. Le potenzialità di questo settore sono davvero notevoli. Si parte dagli ottocento chilometri di costa della Puglia e quindi dalle oggettive opportunità che rivengono dalla presenza del mare. Gli interessi collegati sono tanti e comprendono turismo, comunicazioni, traffici merci e passeggeri, scambi commerciali, industria delle costruzioni nautiche e società di servizi collegati all’assistenza e alle manutenzioni.

S.N.I.M. 2008 ALLA B.I.T.

Apertura in grande stile anche per l’area espositiva della provincia di Brindisi nell’ambito della Borsa Internazionale del Turismo (B.I.T. 2008), in corso di svolgimento a Milano. Sono stati centinaia i visitatori, accolti dal Commissario dell’Azienda di Promozione Turistica Francesco Nacci, dall’Assessore al Turismo della Provincia Giorgio Cofano, dall’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Brindisi Raffaele De Maria e dai rappresentanti di numerosi comuni della provincia brindisina. Particolare interesse è stato rivolto alla proposta turistica del territorio della provincia di Brindisi dai giornalisti della stampa specializzata e dalle emittenti televisive presenti in Fiera sin da questa giornata inaugurale. I visitatori, tra l’altro, hanno avuto la possibilità di assistere alla proiezione di filmati riguardanti gli aspetti più interessanti di quest’area del Salento ed allo stesso tempo hanno ricevuto depliants e pubblicazioni predisposti proprio per questo evento fieristico. Particolarmente ricco il programma di eventi previsti per la giornata di domani, venerdì 22 febbraio, all’interno dell’area espositiva di Brindisi. Alle ore 13.00, a cura del Comune di Brindisi e della società Area Progetti, avrà luogo la presentazione della sesta edizione del “Salone della nautica e del mare del Salento” . Sono previsti gli interventi del Sindaco di Brindisi Domenico Mennitti, dell’amministratore di Area Progetti Giuseppe Meo, del Presidente della Camera di Commercio Giovanni Brigante, dell’Assessore alle Attività Produttive del Comune di Brindisi Raffaele De Maria e dell’Assessore provinciale alle Attività Produttive Donato De Carolis.

GRUPPO BAGLIETTO: MAURIZIO CEI NUOVO AMMINISTRATORE DELEGATO

Il 14 febbraio l’Assemblea degli azionisti di Gruppo Baglietto Spa, riunita in seduta straordinaria, ha ratificato la nomina di Maurizio Cei, 44 anni, ad Amministratore delegato del gruppo e delle società controllate: Cantieri Navali Baglietto Spa e Cantieri di Pisa Spa. Gaspare Borghini, Vicepresidente di Gruppo Baglietto, mantiene le cariche di Presidente dei due Cantieri. Fabrizio Garilli e Ruggeromassino Jannuzzelli sono confermati rispettivamente Presidente e Vicepresidente di Gruppo Baglietto.

ASSONAUTICA RINNOVA GLI ORGANI SOCIALI

Sabato 2 febbraio, alla presenza del Vicepresidente Assonautica Nazionale Paolo Dal Buono e il Presidente Assonautica Regione Puglia Emanuele Papalia, si è svolta l’assemblea dei soci di Assonautica provinciale di Brindisi che ha proceduto al rinnova degli Organi sociali. Alla presidenza provinciale è stato confermato Giuseppe Rubini, mentre il Comitato Esecutivo è stato così eletto: Pasquale Medico e Marcello Cafiero in rappresentanza dei soci fondatori, Eupremio Carrozzo, Roberto Leo e Marco Pagano in rappresentanza dei soci ordinari. Il Collegio dei Revisori, chiamato per il controllo dell’amministrazione, è stato così composto: Massimiliano Pennetta, Dario Rosario Montanaro, Remo Simoniello. I lavori sono stati aperti da Rubini, il quale si è soffermato sugli obiettivi di rilancio dell’Assonautica provinciale con particolare riferimento al programma di attività da svolgere nel corso dell’anno 2008. Il Presidente Papalia ha richiamato l’attenzione sulla necessità di realizzare al più presto larghe intese tra tutte le Assonautica pugliesi e quindi tra le tre consorelle de Brindisi, Lecce e Taranto. Il Vicepresidente Dal Buono ha ribadito che Assonautica Nazionale sarà sempre vicina a quella brindisina, sostenendola nello svolgimento di concrete attività connesse al mondo della nautica da diporto, assistendola e coinvolgendola in progetti interregionali e nazionali. Dopodichè si è svolto un ampio dibattito con gli interventi dei soci presenti, tutti mirati al conseguimento del rilancio di Assonautica Brindisi. Il prossimo Comitato esecutivo sarà convocato per procedere alla nomina del Vice presidente, per impostare le linee guida della programmazione 2008 e per proporre all’assemblea la determinazione delle quote sociali.

SNIM 2008

Dopo il successo dello scorso anno con la presenza di 50 mila visitatori, ritorna il Salone della Nautica e del Mare del Salento targato 2008. La società Area Progetti, organizzatrice dell’evento, è da mesi a lavoro per realizzare una edizione ricca di novità. La manifestazione si svolgerà nel suggestivo porticciolo turistico, Marina di Brindisi “Bocche di Puglia” dal 30 aprile al 4 maggio prossimi. Una kermesse importante per il mondo della nautica da diporto e per tutte le attività economiche e hobbistiche legate al mare e al turismo, che cerca di coniugare il turismo nautico al marketing territoriale. Lo scopo è quello di realizzare un riferimento fieristico pluritematico nel Mediterraneo orientale. Questa sesta edizione si presenterà ricca di novità. Il quartiere fieristico ospiterà circa 200 stand, dove esporranno oltre 100 aziende specializzate, tra cantieristica navale, attrezzature e materiali per la costruzione, charter, abbigliamento nautico, pesca sportiva ed enogastronomia. Oltre ai confermati Carnevali, Aicon, Raffaelli, Di Donna, Jeanneau, Sessa, Bavaria, Grand Soleil, Salona ci saranno le novità del gruppo Ferretti, Fiart, Rio e Cantieri Stabile che metteranno a disposizione dei visitatori splendide imbarcazioni. Una particolare attenzione sarà dedicata al settore velico, con l’allestimento di un’ampia area, è stato infatti chiuso l’accordo con la Federazione Italiana Vela (FIV) e la partnership con la Brindisi/Corfù. Non solo, ma oltre l’ esposizione di superyacht, yacht e barche a vela, una intera sezione sarà dedicata alla pesca sportiva grazie alla collaborazione della Fipsas. Inoltre non mancherà la gastronautica, con la degustazione di prodotti tipici del Mediterraneo curata dalla Coldiretti. Il Salone ha ottenuto il sostegno e la partecipazione delle istituzioni locali e nazionali, come il Ministero alle Politiche Agricole, l’assessorato al Turismo e l’assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, oltre la Provincia di Brindisi, il Comune di Brindisi e la Camera di Commercio.

BARI PRIMO PORTO DELL’ADRIATICO PER PASSEGGERI E CABOTAGGIO

Il 2007 si conclude per il porto di Bari in maniera molto positiva, con il miglioramento dei risultati, peraltro già ottimi, rispetto all’anno precedente ed il raggiungimento di nuovi obiettivi. Lo scalo pugliese ha evidenziato numeri da record nel traffico passeggeri e nel cabotaggio, che lo vedono al primo posto tra i porti del Mar Adriatico. “Il porto di Bari – ha spiegato il presidente dell’Autorità Portuale di Bari, Francesco Mariani – tende alla crescita, nonostante le difficoltà operative derivanti dalla carenza di spazi, siamo infatti riusciti a sfruttare al meglio quelli a nostra disposizione, e possiamo intensificarlo ulteriormente. Inoltre con Marisabella, questo incremento è diventato sostenibile anche per la città”. Il movimento passeggeri, con 1.780.029 persone, 253.790 auto, 5.078 bus e 203.620 Tir e semirimorchi, ha registrato una crescita del 13% per i passeggeri e del 10% per i Tir. Positivo anche il risultato fatto segnare dal settore merci, con un incremento del 9,7% dovuto alla crescita delle merci su gomma. Lieve incremento per le rinfuse solide (0,7%), mentre quelle liquide hanno registrato un netto calo (45%) dovuto all’andamento negativo dei mercati e che, nella seconda metà dell’anno, è stato contenuto grazie alla diversificazione merceologica. Ma il 2007 ha registrato anche un altro importante successo; la realizzazione del progetto sull’Autorità Portuale del Levante, fortemente voluto dall’Assessore regionale ai Trasporti, Mario Loizzo, e che si concretizza in un vero e proprio progetto di integrazione fra i porti ed il territorio nel segno dello sviluppo, non in un mero allargamento della circoscrizione di competenza. “Le capacità gestionali – ha ammesso Loizzo – dell’Autorità Portuale ha prodotto importanti risultati nel traffico, migliorando anche la qualità dei servizi. Per la piattaforma logistica della Puglia saranno attivati presto altri investimenti, per un totale di 230 milioni di euro”.

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

IL NAUTILUS Anno 7 N°2

nuovo numeroIn questo numero uno speciale sulle Lame pugliesi e la procedura che porta il solco erosivo a diventare baia. All'interno un approfondimento sulle norme allo studio dell'Unione europea per combattere la pirateria, le rotte liguri che portano a Rotterdam, il valore di un porto rapportato al costo dei servizi, le regole del federalismo applicate alla portualità, un'intervista esclusiva a Claudio Guerrieri sulla situazione del comparto nautico nella provincia di Lucca, la stagione crocieristica dei porti del Nord Sardegna, un resoconto dell'Authority di Ancona e i progetti di Massidda per il porto di Cagliari.
telebrindisi.tv telebrindisi.tv poseidone danese bocchedipuglia peyrani

© 2012 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab