peyrani
Home »

International Melges 32: prossima fermata Palma di Maiorca

Archiviato il frequentatissimo circuito Audi Sailing Series con il successo di Fantastica, scafo armato da Lanfranco Cirillo, la classe Melges 32 volge ora il suo sguardo verso Palma di Maiorca, dove tra agosto e settembre, sono in programma gli eventi conclusivi della stagione 2011: la Coppa del Re Audi Mapfre (30 luglio-6 agosto) e il Campionato Mondiale (18-24 settembre).

In attesa che sia il momento di lottare per il titolo iridato conquistato un anno fa da B-LinSailing (Lalli-Bressani) in quel di San Francisco, gli specialisti del più grande tra gli scafi prodotti dalla Melges Perfomance Sailboats si preparano ad incrociare tra le boe della trentesima edizione della Coppa del Re Audi Mapfre, regata considerata tra le più importanti del calendario internazionale che, a partire da quest’anno, ha aperto le porte anche al Melges 32, ormai considerato monotipo di riferimento dal movimento velico internazionale.

Organizzata dal Reale Club Nautico di Palma di Maiorca, la manifestazione vedrà gli equipaggi darsi battaglia sulle acque del golfo dominato dalla Cattedrale di Santa Maria, nota anche con il nome di La Seu. L’alto numero di iscritti – oltre ai Melges 32, la manifestazione è aperta infatti anche ai raggruppamenti IRC e RI, e alle classi X-35 e J-80 per un totale di centodiciotto scafi iscritti – obbligherà il Comitato di Regata a disporre ben tre campi.

I Melges 32, che disputeranno un massimo di dieci prove in cinque giorni e ai quali verrà concesso uno scarto dopo la conclusione dell’ottava regata, saranno impegnati sui campi Bravo (martedi e venerdi) e Charly (mercoledi, giovedi e sabato). Nonostante il segnale di avviso della prima regata non sia previsto prima delle ore 13 di martedì, già da ieri stazzatori, equipaggi e il personale della Melges Europe hanno preso ad animare le banchine posizionate a ridosso del lungomare del capoluogo delle isole Baleari, famoso per il clima temperato e per la presenza di brezze termiche stabili e sostenute. La entry list, composta da una ventina di equipaggi, annovera tutti i protagonisti dell’Audi Sailing Series.

Sulla linea di partenza non mancheranno infatti il citato Fantastica, guidato come sempre dal binomio Cirillo-Paoletti, e gli statunitensi di Argo (Carroll-Horton), già in evidenza e Scarlino e a Malcesine, dove si sono aggiudicati la frazione con una prova di anticipo. In acqua anche Samba Pa Ti di John Kilroy e della coppia Vascotto-Melges ad occuparsi di tattica e randa, in cerca di riscatto dopo aver visto sfumare il successo nel circuito proprio sul filo di lana, gli inglesi di Highlife (Peter Rogers), sempre ai vertici delle clessifiche, e Full Throttle di John Porter.

Sbarcano in Europa due nuovi team a stelle e strisce: Shakedown di Geoffrey Perini, che ha spedito la barca da oltre Oceano, e Big Booty di Patrick Eudy. A tentare di tenere alti i colori iberici ci proveranno Bribon-Movistar di Marc de Antonio, già protagonista del circuito Audi Sailing Series, e Turismo Rias Baixas-Casaldog, scafo charterizzato da Sebastian Estevez.

L’Italia sarà rappresentata anche da B-LinSailing e Torpyone (Lupi-Brcin) mentre a coprire la distanza maggiore per raggiungere Palma di Maiorca saranno i giapponesi di Bros (Naofumi Kamei) e di Yasha Samurai (Yukihiro Ishida). Infine, non va dimenticato che Coppa del Re Audi Mapfre e Campionato Mondiale, assieme alle tappe del circuito Audi Sailing Series, valgono ai fini della ranking europea. La classifica considera il totale delle prove disputate senza scarto alcuno. La battaglia è tra Fantastica (pt. 199), Samba Pa Ti (216) e B-LinSailing (218.5).

Foto: Guido Trombetta

Porto di Civitavecchia: Polverini promette sblocco Marina

«Nell’ambito del tavolo tecnico tra il Comune di Civitavecchia, la Soprintendenza e i tecnici regionali, nella riunione di lunedì 18 abbiamo condiviso un percorso per sbloccare l’opera della Marina di Civitavecchia, un progetto strategico.

Abbiamo trovato una soluzione». Lo ha detto la presidente della Regione Lazio Renata Polverini che nel pomeriggio ha partecipato, a Civitavecchia, alla cerimonia per l’inabissamento della Madonna del Mare.

«Ringrazio – ha aggiunto – il presidente dell’Autorità portuale, Pasqualino Monti, al quale, insieme con il ministro delle Infrastrutture, ho affidato un compito importante: ci sono 15 milioni per potenziare i porti di Civitavecchia e di Fiumicino».

Per Fiumicino Polverini ha citato, tra le altre opere, la messa in sicurezza del porto canale. Per Civitavecchia invece «i lavori che consentiranno il traffico dei mega yacht alla Marina Vecchia».

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Porto di Genova: Burlando chiede autonomia fiscale

Autonomia fiscale ai porti perchè finanzino incentivi al trasporto delle merci su rotaia. La proposta è di Claudio Burlando, governatore della Liguria, una regione che nel giro di pochi giorni ha ricevuto il via libera a due opere fondamentali, ristrutturazione del sito Fincantieri di Genova-Sestri Ponente e Terzo Valico dei Giovi, e nei prossimi anni potenzierà il proprio sistema portuale, ma dovrà riuscire a mandare oltre Appennino i container sui treni e non sui camion.

«Se i porti potessero avere l’autonomia fiscale, almeno parziale, sarebbero in grado non solo di finanziare opere infrastrutturali necessarie al loro sviluppo – ha detto Burlando -, ma di incentivare il trasporto su ferro delle merci movimentate sulle loro banchine».

L’accordo di programma siglato giovedì scorso da governo, Fincantieri, porto Petroli, enti locali e Autorità portuale di Genova prevede la realizzazione a Sestri Ponente di un nuovo piazzale di 117.000 metri quadri, tramite il riempimento di uno specchio acqueo di 71.000 metri quadri e l’allestimento di nuove strutture.

Fincantieri sposterà verso il mare le sue attività, lasciando libera, a monte, un’area in cui troveranno posto nuove attività industriali e commerciali e verranno realizzati nuovi spazi urbani. I lavori partiranno con un finanziamento iniziale di 50 milioni che il ministero dei Trasporti assegnerà all’Autorità Portuale.

L’investimento pubblico verrà integrato in seguito con un altro stanziamento di 20 milioni e l’Autorità portuale riceverà ancora 50 milioni per le riparazioni navali. La Regione garantirà l’impiego del materiale di scavo dei lavori per il Terzo Valico nel riempimento a mare. Venerdì a Roma è stato firmato il verbale che consente di riaprire i cantieri del Terzo Valico.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Campionato Italiano Assoluto di Altura: a Sagola GS il titolo Corinthian del Gruppo B

Si è conclusa con la conquista del titolo di campione italiano Corinthian la partecipazione di Sagola GS al Campionato Italiano Assoluto di Altura, evento svoltosi a Trieste tra il 19 e il 24 luglio scorsi con la presenza dei team più agguerriti del movimento alturiero nazionale.

Al termine di sei prove caratterizzate da condizioni meteo piuttosto variegate, il Grand Soleil 37 di Fausto Pierobon, che ormai da diverso tempo ha scelto i profili realizzati dalla Quantum Sails, ha conquistato la quarta piazza assoluta, anticipato da tre imbarcazioni – Rewind Energy Resources (NM38), Scricca (Comet 38 Sport) e Scugnizza (NM38) – che, a progetti molto più recenti, hanno abbinato equipaggi composti in buona parte da professionisti.

Soddisfatto del risultato ottenuto il già campione iridato Fausto Pierobon, armatore-timoniere da tempo tra i più attivi sulla scena dell’altura italiana e internazionale: “Sono contento di come sono andate le cose, anche se non nascondo che mi sarebbe piaciuto poter lottare per il podio assoluto.

Avevamo già vinto il titolo italiano nel 2007: per noi, in attesa di poter puntare al tris, si tratta quindi di un graditssimo bis”. “Quello organizzato dallo Yacht Club Porto San Rocco è stato un campionato bellissimo che, in virtù delle eccellenti condizioni meteo, è risultato decisamente impegnativo. ll successo che festeggiamo in queste ore non è stato affatto scontato.

Il nostro diretto avversario, il Comet 38 Sport Betta Splendens, ci ha reso la vita davvero difficile e tenerlo alle spalle si è rivelato un compito alquanto complicato – sottolinea Pierobon, che ha impreziosito la sua serie con la vittoria rimediata nella terza prova – Purtroppo, nel corso di questa stagione ci siamo resi conto che la barca comincia a risentire parecchio della vetustà del progetto e abbiamo la consapevolezza che più di così proprio non potevamo fare”.

Una dichiarazione che lascia presagire novità in vista per la stagione 2012: “Amo moltissimo lavorare su idee nuove, basti pensare che alla barca attuale ho cambiato cinque o sei chiglie, un albero e tre timoni. Una delle ultime scelte, tese al miglioramento delle perfomance, è stata quella di lavorare con la Quantum Sails che si è dedicata anima e corpo al nostro progetto e ha fatto davvero un lavoro egregio.

Grazie ai loro prodotti abbiamo potuto contare su quel quid di spunto in più che, specie qui a Trieste, è risultato di fondamentale importanza”. “Per quanto riguarda la possibilità di cambiare barca molto dipenderà dalle scelte di Federvela e Unione Vela d’Altura.

Credo che il Mondiale e l’Italiano di quest’anno abbiano rappresentato un bel giro di boa per il movimento alturiero, tant’è che nel corso delle ultime riunioni degli armatori è stata messa parecchia carne al fuoco e le voci che si rincorrono lasciano presagire l’inizio di un periodo di cambiamenti.

Bisogna anche vedere se l’annunciata intenzione di fondere ORC International e IRC avrà un seguito, perchè potrebbe essere un passo destinato a cambiare decisamente le carte in tavola. E’ una fase di transizione. Vedremo nel corso delle prossima settimane – conclude Pierobon – intanto ci godiamo il momento”.

In attesa di avere le idee più chiare circa il futuro, l’equipaggio di Sagola GS si prepara per i prossimi impegni stagionali che, prima dell’inizio del Campionato Invernale di Lignano, vedranno il Grand Soleil 37 di Fausto Pierobon impegnato tra le boe della Barcolana.

Campionato Italiano Assoluto di Altura, Gruppo B
1. Rewind Energy Resources, 2-1-2-2-(3)-2, pt. 9
2. Scricca, 3-2-(6)-3-1-1, pt. 10
3. Scugnizza, 1-3-3-1-2-(4), pt. 10
4. Sagola GS, Corinthian, 5-5-1-5-(7)-5, pt. 21
5. Betta Splendens, Corinthian,6-4-(9)-4-8-3, pt. 25

Foto: Numa Italia

420 Open European & Ladies Open European Championship: oro per Celli-Morini

Concluso a Tavira in Portogallo il Campionato Europeo Open 420 che ha visto impegnati 280 velisti provenienti da 16 nazioni. Ottimo risultato della squadra azzurra.

Medaglia d’oro per Cristina Celli-Silvia Morini. Bronzo per Jacopo Cunial-Michele Inchiostri nella categoria Open. Grande soddisfazione anche nella categoria Juniores ladies: Alessandra Moretto -Marcella Mamusa vincono la medaglia d’argento e Ilaria Paternoster-Benedetta Di Salle il bronzo.

European 420 Ladies
Dopo dieci prove con uno scarto le azzurre Cristina Celli-Silvia Morini (CV Ravennate) si aggiudicano il titolo di Campionesse Europee nel 420 Femminile con i parziali 2-6-15-1-11-2-4-1-1-(DSQ) e 33 punti. Seconde le francesi Poret-Chevet (36 pt) e terze le svizzere Fahrni-Siegenthaler (46 pt).

Ottima prestazione anche di Alessandra Moretto (Compagnia della Vela) – Marcella Mamusa (YC Cagliari) che vincono la medaglia d’argento Juniores e chiudono al 5° posto overall con i parziali 11-6-3-14-11-6-(21)-7-6-6 a 70 punti e di Ilaria Paternoster-Benedetta Di Salle (YCI) bronzo juniores e 6° overall con i parziali 3-13-7-2-22-8-(29)-5-10-3 a 73 punti.

Così le altre azzurre: 18. Lidia Mazzanti-Giulia Palestrini, 19. Giulia Lantier-Martha Faraguna, 23. Veronica Maccari-Marta Lenotti e in flotta silver Alice Busetti-Maria Letizia Losso in flotta silver sono settime.

European 420 Open
Anche in campo maschile grande soddisfazione per l’Italia. Dopo dieci prove e uno scarto Jacopo Cunial-Michele Inchiostri (SV Barcola) chiudono al 3° posto e vincono la medaglia di bronzo con i parziali (20)-9-11-6-3-6-6-2-7-7 a 57 punti. Oro per i greci Alexander Kavas – George Kavas (48 pt) e argento per i francesi Clovis Leroux – Aymeric Paruit (55 pt).

Buona prestazione anche di Matia Ugrin-Mirko Juretic, junior, e 7° posto overall. Così gli altri azzurri in regata: 13. Francesco Rebaudi-Pietro Canepa, 25. Guido D’Errico-Gabriele Minelli, 28. Francesco Bendandi-Federico Pasini. In flotta silver 2° Carlo Cucinotta-Luca Arcovito e 12° Simone Spina-Guy Filabozzi.

Fonte: http://www.federvela.it/
foto: Capizzano

Goletta Verde in Abruzzo: allo studio i dati su inquinamento microbiologico

Goletta verde, la campagna itinerante di Legambiente che ogni estate effettua il periplo d’Italia per sensibilizzare e diffondere informazione sullo stato di salute delle coste e del mare italiano, alla sua decima tappa quest’anno, approda in Abruzzo.

Partito da Genova il 22 giugno, l’equipaggio sarà nelle campagne di Vasto, Giulianova e Pescara da domani al 3 agosto per la puntuale comunicazione dei risultati emersi dall’attività di monitoraggio realizzata dall’equipe di biologi di Legambiente che, passando al setaccio le foci e i fiumi delle nostre regioni, allertano la popolazione su rischi sanitari, mancanza di adeguate strutture per la depurazione e presenza di scarichi fognari abusivi.

Tante altre le tematiche dai risvolti ambientali che Goletta Verde affronterà nel territorio abruzzese, dalla tutela delle aree marine protette, alla cementificazione del territorio, alla presenza di rifiuti sul fondale marino, senza dimenticare le pratiche positive che contraddistinguono il territorio abruzzese.

Goletta Verde, infatti, vuole contribuire alla rivalsa ambientale della regione mettendo in evidenza gli esempi di successo di educazione ambientale, nonchè i casi di eccellenza per la buona gestione dell’ambiente costiero e dei litorali.

La tappa abruzzese sarà dunque anche occasione per assegnare le vele, l’ambìto riconoscimento che l’associazione ambientalista, in collaborazione con Touring Club, ogni anno aggiudica segnalando le migliori località di mare e di lago che si distinguono per tutela della natura e acqua pulita, ma anche per eccellenze enogastronomiche, paesaggi mozzafiato e luoghi d’arte.

L’attività di Goletta Verde è realizzata grazie alla collaborazione del consorzio obbligatorio degli Oli Usati, del consorzio Ecogas, di Corepla, Nau, e Novamont.

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Spiagge di Ostia: sprecati 26 milioni di euro per ripascimento

«Il ripascimento di Ostia, iniziato solo poche settimane fa, oggi è un ripascimento fantasma che non esiste più». Lo dichiara in una nota il presidente nazionale e capogruppo in regione dei verdi, Angelo Bonelli.

«La spiaggia che era stata ricollocata, in molti casi solo per consentire agli stabilimenti balneari di piantare qualche ombrellone in più, è stata rapidamente erosa dal mare e dall’incapacità della Regione che procede in maniera disorganica senza capire a fondo il fenomeno erosivo.

Il progetto della Regione Lazio costato 26 milioni di euro si è rivelato essere un vero e proprio sperpero di denaro pubblico con milioni di euro buttati, è il caso di dirlo, a mare.

La Regione prosegue in quest’opera, che negli ultimi dieci anni è costata 320 milioni di euro, senza una visione organica del fenomeno erosivo e intervenendo in una maniera frammentaria basata solo su delle presunte emergenze, senza interventi strutturali. Questo continuo salasso delle casse pubbliche si sta trasformando in una vera e propria tassa sulla sabbia.

È un fatto sul quale noi verdi nei prossimi giorni presenteremo un esposto presso la corte dei conti per danno erariale, perché non è possibile, in un periodo di crisi, continuare a sperperare denaro pubblico».

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Porto di Gioia Tauro: al referendum vince il sì

Il 57% dei votanti al referendum per il piano della cassa integrazione al porto di Gioia Tauro ha detto si. È passata dunque la proposta elaborata al termine di una trattativa serrata tra Cgil, Cisl, Uil e Ugl con il terminalista Mct.

Quasi 850 lavoratori hanno espresso il loro parere nelle operazioni di voto che si sono svolte ieri in quattro turni. L’accordo verrà ratificato oggi alla Regione Calabria, al tavolo convocato a Catanzaro dalla vicepresidente della giunta Antonella Stasi.

L’accordo prevede aspetti tecnici della cassa integrazione, che sarà a rotazione per i lavoratori, e una parte istituzionale che, partendo dall’Apq siglato dalla Regione Calabria con la previsione di interventi infrastrutturali che migliorano la logistica, vadano nella direzione del rilancio del porto di Gioia Tauro, nel rispetto degli impegni assunti in sede di confronto nazionale.

Entro settembre sarà riconvocato il tavolo interministeriale, ricordano i sindacati, soddisfatti per l’esito del referendum. «C’è stata un’adesione molto alta. Abbiamo scongiurato – commenta Antonino Calogero della Cgil Piana – un tentativo della riduzione dei diritti inizialmente previsto nella prima parte della trattativa. Ora aspettiamo il rispetto degli impegni assunti per il rilancio di Gioia Tauro».

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

420 Open European & Ladies Open European Championship: niente regate a Tavira

Nessuna regata per mancanza di vento e classifiche immutate ieri a Tavira, dove si sta svolgendo il Campionato Europeo Open 420. Oggi sono in programma le ultime tre prove delle dodici previste.

Ieri tutti gli italiani presenti in Portogallo hanno ricordato Luca Paolillo, lo sfortunato velista scomparso recentemente, facendosi ritrarre con uno striscione che riportava la scritta “Lillo è qui con noi”.

Classifica European 420 Ladies
Cristina Celli-Silvia Morini (CV Ravennate) sempre prime con 22 punti (parziali 2-6-15-1-(11)-2-4-1-1), secondo posto Poret-Chevet (FRA) con 24, terzo posto per Rothlauf-Geisler (GER) con 34,8.

Le altre italiane in gara: 5° posto per Alessandra Moretto-Marcella Mamusa, al 7° Ilaria Paternoster-Benedetta Di Salle, al 12° Lidia Mazzanti-Giulia Palestrini (CN Senigallia). Seguono Veronica Maccari-Marta Lenotti al 19° posto mentre Giulia Lantier-Martha Faraguna sono 25esime. Alice Busetti-Maria Letizia Losso in flotta silver sono seste.

Classifica European 420 Open
Alexander Kavas – George Kavas (GRE) sono primi con 34 punti, Jacopo Cunial-Michele Inchiostri (SV Barcola) sono al 2° posto con 50 punti (parziali (20)-9-11-6-3-6-6-2-7), terza posizione per Clovis Leroux – Aymeric Paruit (FRA) anche loro con 50 punti.

Così gli altri azzurri in regata: 6. posto Matia Ugrin-Mirko Juretic; 10. Francesco Rebaudi-Pietro Canepa; 18. Francesco Bendandi-Federico Pasini19. Guido D’Errico-Gabriele Minelli. In flotta silver 2° Carlo Cucinotta-Luca Arcovito e 7° Simone Spina-Guy Filabozzi.

 

Fonte: http://www.federvela.it/
foto: Capizzano

Operazione “Mare Sicuro 2011”: resoconto del primo mese a Brindisi

Continuano serrati i controlli da parte del personale della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Brindisi nell’ambito dell’Operazione complessa denominata “Mare Sicuro 2011”, volta a verificare il rispetto delle condizioni di sicurezza sia in mare che sulle spiagge.

Nei trascorsi mesi di giugno e luglio, infatti, le attività di controllo, che interessano tutto il Compartimento Marittimo, sono state svolte con il dispiegamento di pattuglie via terra e diversi mezzi nautici in mare.

Nel complesso sono stati eseguiti 457 controlli approfonditi agli stabilimenti balneari e lungo il litorale che hanno portato all’accertamento di 33 illeciti amministrativi per violazioni sia dell’Ordinanza di Sicurezza della Capitaneria di porto di Brindisi che dell’Ordinanza balneare della Regione Puglia, per l’ammontare di circa 18.000,00 euro.

In particolare, dando riscontro a segnalazioni pervenute in Sala Operativa, sono stati elevati diversi verbali amministrativi nei confronti di conducenti di acqua scooter o imbarcazioni in genere, che navigavano in acque destinate alla balneazione. La correlata attività di vigilanza in mare, poi, ha permesso il soccorso di 9 unità da diporto, alcune con pericolo di affondamento, ed il salvataggio di 8 bagnanti.

Continua, ininterrottamente, anche, l’attivita’ di contrasto alla pesca illegale e di controllo dell’Area Marina Protetta di Torre Guaceto con più di 65 operazioni che hanno portato all’elevazione di 3 verbali amministrativi e, soprattutto, 6 segnalazioni all’Autorità Giudiziaria per fatti costituenti reato.

I controlli continueranno fino al 15 settembre ed intensificati nel periodo di maggior afflusso di bagnanti nel litorale di giurisdizione, in particolare attenzionando la navigazione effettuata in modo “spericolato” e sottocosta, nonchè la condotta illecita o non conforme alle ordinanze della Capitaneria di porto, che ne disciplinano il loro utilizzo, di tutti i tipi di natanti, con particolar riguardo alle moto d’acqua.

Proprio oggi infatti, anche la guardia di finanza ha portato a termine un’importante operazione. I militari della Sezione Operativa Navale, lungo la fascia costiera, hanno rilevato violazioni amministrative per oltre 10mila euro nei confronti di venti persone.

In particolare, le Fiamme gialle hanno segnalato ai fini amministrativi: cinque diportisti sorpresi in “navigazione all’interno dell’Area Marina Protetta di Torre Guaceto” e i conducenti di tre acquascooter sono stati sanzionati: due per “navigazione in orari non consentiti” e sprovvisti della necessaria patente per la conduzione degli acquascooter, uno per navigazione sotto costa.

Inoltre i finanzieri del Reparto navale brindisino hanno sequestrato due moto d’acqua, per “inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione”, da ulteriori controlli una è risultata rubata nel porticciolo di Torre Canne.

IL NAUTILUS Anno 7 N°2

nuovo numeroIn questo numero uno speciale sulle Lame pugliesi e la procedura che porta il solco erosivo a diventare baia. All'interno un approfondimento sulle norme allo studio dell'Unione europea per combattere la pirateria, le rotte liguri che portano a Rotterdam, il valore di un porto rapportato al costo dei servizi, le regole del federalismo applicate alla portualità, un'intervista esclusiva a Claudio Guerrieri sulla situazione del comparto nautico nella provincia di Lucca, la stagione crocieristica dei porti del Nord Sardegna, un resoconto dell'Authority di Ancona e i progetti di Massidda per il porto di Cagliari.
telebrindisi.tv telebrindisi.tv poseidone danese bocchedipuglia peyrani

© 2012 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab