peyrani
Home »

La storia del pluricampione del mondo Umberto Pelizzari il 2 marzo a Lecce

LECCE – Arriva a Lecce il pluricampione del mondo di immersioni in apnea Umberto Pelizzari. L’atleta terrà una conferenza pubblica gratuita il prossimo mercoledì 2 marzo, alle 20.00, alla Muv di Lecce, in Via Vittorio Bachelet.

Un appuntamento imperdibile per gli amanti del genere e non solo. Pelizzari racconterà oltre vent’anni di carriera, la sua esperienza nei mari di tutto il mondo, i suoi record: dall’impresa storica nel mondo della subacquea e della medicina: -150 metri in assetto variabile No Limits con un’immersione da 2’57″, limite mai raggiunto dall’uomo in apnea, alle nuotate al fianco delle balene, al suo attuale incarico di docente alla Scuola Normale di Pisa.

L’appuntamento leccese è frutto della stima e della collaborazione tra il pluricampione del mondo e il napoletano Francesco Sena, 27 anni, apneista atleta del team Omer, fondatore di ASD Apnea Salento e membro dello staff di Pellizzari. Sena ha scelto il mare della Puglia per praticare la sua professione. “L’apnea – ha detto Sena – è un’avventura unica, un’esperienza di gioia continua. Tutti dovrebbero provare l’esperienza della fusione uomo/mare. Con le sue tecniche di respirazione, rilassamento, concentrazione e gestione dello stress, aiuta nella vita e ad acquisire maggiore consapevolezza di sé”.

L’evento è organizzato in collaborazione con Sea Shepherd Conservation Society, organizzazione no profit impegnata attivamente nella difesa dei mammiferi e nella salvaguardia degli oceani. Saranno presenti anche il presidente e il direttore dell’AMP (Area Marina Protetta) di Porto Cesareo.

Porto di Savona: accordo con Costa Crociere per riciclo della plastica

SAVONA – Costa Crociere e il Porto di Savona hanno dato vita ad un altro importante progetto, che si inserisce nell’ambito delle iniziative già in corso in materia di sostenibilità ambientale e sociale. Nell’arco di un anno, a bordo delle navi Costa Crociere, ed in particolare sull’ammiraglia Costa Diadema, sono stati raccolti e quindi successivamente sbarcati a Savona circa 400.000 tappi in HDPE (high-density polyethylene), del peso equivalente di circa una tonnellata, provenienti da bottiglie e bottigliette di plastica consumate a bordo.

I tappi, raccolti grazie alla sensibilità del comandante di Costa Diadema Massimo Garbarino e alla collaborazione di ospiti ed equipaggi delle navi della compagnia, saranno ritirati per il riciclo separatamente rispetto al materiale a cui erano associati. Infatti l’HDPE dei tappi è una tipologia di materia plastica con alte caratteristiche di riciclaggio rispetto al P.E.T (polietilene tereftalato) di cui sono fatte le bottiglie. Per ottenere un chilogrammo di HDPE sono necessari 1,7 kg di petrolio, ed una volta riciclato l’HDPA può essere utilizzato, ad esempio, per produrre paraurti e cruscotti per automobili.

Costa e Porto di Savona hanno scelto di associare al riciclo dei tappi uno scopo benefico. Mentre le bottiglie saranno affidate al COREPLA, il consorzio di filiera, i tappi saranno consegnati dalla Sv Port Service di Savona Srl alla Need You Onlus di Acqui Terme, la quale li utilizzerà per finanziare il “Sostegno A Distanza”, un progetto volto ad aiutare i bambini orfani e quelli con famiglie particolarmente bisognose, cooperando per la costruzione di ospedali, scuole, ricreatori, centri di riabilitazione, atelier per la costruzione di protesi, sale operatorie, villaggi di accoglienza, centri di formazione professionale.

“Lo scopo della nostra associazione- ha comunicato il presidente della Onlus Adriano Assandri- è quello di perseguire con metodo e continuità un’azione tesa all’assistenza e alla tutela dei bambini e dei ragazzi bisognosi, sia in Italia che all’estero, con particolare riguardo ai Paesi più disagiati”.

I Paesi nei quali opera Need You Onlus, che ha dato aiuti a più di 50mila bambini con progetti ed iniziative varie, sono Burkina Faso, R. D. Congo, T Costa D’Avorio, Kenya, Madagascar, Benin, Ciad, Camerun, Eritrea, Togo, Burundi, Ruanda, Mozambico, Marocco, Argentina, Brasile, Uruguay, Haiti, Italia, Romania, Albania, Polonia, India, Pakistan, Filippine, Mongolia, Giordania.

Need You Onlus nasce alcuni anni fa dall’idea dell’imprenditore piemontese, che ha raccolto intorno a sé un gruppo di amici, tra cui imprenditori e manager di grandi aziende, come l’ex A.d. di Expo 2015 Giuseppe Sala. Insieme hanno deciso di dedicare parte del loro tempo e del loro denaro ai più deboli, in special modo ai bambini.

“Il progetto di raccolta e riciclo della plastica dei tappi a bordo nave costituisce un’altra tappa dell’impegno che il Porto e la Compagnia armatoriale hanno preso per la continua tutela dell’ambiente – ha affermato il presidente dell’AP di Savona Gian Luigi Miazza- . L’iniziativa ha generato i sui risultati positivi sia in termini ambientali che sociali ed è la dimostrazione concreta di quanto sia importante e fruttuoso impegnarsi sulle tematiche dei recupero del rifiuto in ogni contesto, incluso quello di un settore così importante come quello marittimo.

Si tratta di un’esperienza positiva, da cui prendere spunto per favorire il sistema sempre più efficiente di gestione dei rifiuti sulle navi e nei porti, turistici e commerciali”.“Iniziative come questa sono in linea con gli obiettivi di sostenibilità che caratterizzano il modello di crescita responsabile di Costa Crociere. I benefici generati, sia a livello ambientale che sociale, sono molteplici.

In questo caso si riutilizza per nuovi impieghi un materiale potenzialmente inquinante come la plastica; si dà sostegno a una Onlus impegnata nell’assistenza di bambini bisognosi; e inoltre si abituano ospiti ed equipaggio coinvolti nelle raccolta a una buona pratica che può diventare un comportamento acquisito nella loro vita quotidiana.” ha dichiarato Stefania Lallai, Sustainability and External Relations Director di Costa Crociere.

Di Marco: “Su Marinara banche disponibili a negoziare”

RAVENNA – Buone notizie anche in relazione all’esito dell’incontro tenutosi ieri a Milano tra banche e Sorgeva, azionista unico di Seaser, concessionaria del porto turistico di Marinara.
”L’incontro – fa sapere Il Presidente dell’Autorità Portuale di Ravenna, Galliano Di Marco, al termine di un colloquio con Davide Sinigaglia, Presidente di Sorgeva – è stato senza dubbio positivo. Le banche si sono dette disponibili a negoziare un nuovo Business Plan e nei prossimi tre mesi si lavorerà su questo.

Ora è indispensabile arrivare al collaudo finale di Marinara, traguardo prossimo dato che il 3 marzo scadranno i termini della pubblicazione del Progetto di Variante, presentato dalla Società a dicembre 2015, e il Progetto sarà subito trasmesso dall’Autorità Portuale al Comune di Ravenna per avere la sua approvazione.

Intanto, come anticipato qualche giorno fa, continua ad essere garantito il servizio di Ormeggio, nel pieno rispetto di standard di sicurezza considerati imprescindibili in questo Porto, e non solo a Marinara.”

IL NAUTILUS Anno 10 N°5

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Livorno con alcune importanti novità per lo scalo: dal nuovo Port Center alle banchine ancorate a -20 metri della Piattaforma Europea. Poi il porto di La Spezia con l’inaugurazione del terminal crociere a Largo Fiorillo e i dati del settore crocieristico evidenziati da Italian Cruise Day. Le competenze nel settore marittimo sono il tema di un interessante articolo curato dal direttore scientifico Abele Carruezzo. Un focus sul Piano operativo triennale dei porti del Nord Sardegna, ma anche ciò che accade tra Calabria e Sicilia Orientale con gli scali pronti a coordinarsi, i mezzi utilizzati dalla Guardia costiera, la Torre Piloti nel porto di Genova, la piattaforma logistica di Trieste, le mega navi, l’accorpamento dei porti campani completano il quadro delle informazioni più importanti del settore.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2016 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab