peyrani
Home » Authority, Centro » Porto di Pescara: ancora interrogazioni sui dragaggi

Porto di Pescara: ancora interrogazioni sui dragaggi

Il deputato abruzzese Vittoria D’Incecco (Pd) ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al Ministro delle infrastrutture, Altero Matteoli, sull’emergenza dragaggio al porto di Pescara, per sapere le mosse del Governo. “La marineria – ha detto infatti la D’Incecco – è fortemente mobilitata e ha annunciato uno stato di agitazione a causa della quasi inaccessibilità del porto canale per i fondali bassi e sabbiosi, causati dal mancato dragaggio del fiume Pescara. Gli interventi attuati sinora si sono dimostrati insufficienti, e la situazione rischia di condurre la marineria pescarese in una fase di stallo, innescando una grave crisi del settore, e del mercato del pesce, uno dei cardini dell’economia cittadina. Secondo i tecnici, non basterebbe una piccola draga, ma un intervento di almeno 10 milioni per concludere in due anni la prima fase più urgente:dragaggio, deviazione del fiume attraverso la costruzione di un molo che raggiunga l’attuale diga foranea e accompagni l’acqua del Pescara verso il largo”. La D’Incecco chiede di sapere “se il ministro sia a conoscenza della estrema gravità della situazionè e ‘se e come intende attivarsi, per quanto di sua competenza, per garantire, in tempi rapidi, la soluzione di quella che appare come una vera e propria emergenza che riguarda Pescara e la sua marineria”.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Pescara: il governatore Chiodi chiede dragaggi
  2. Porto di Pescara: chiesta la modifica dell’ordinanza per i dragaggi
  3. Porto di Pescara: necessari i dragaggi
  4. Porto di Pescara: il Pd denuncia sprechi per i dragaggi
  5. Porto di Fano: pesca a rischio senza dragaggi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=607

Scritto da Salvatore Carruezzo su apr 20 2011. Archiviato come Authority, Centro. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab