peyrani
Home » Authority, Italia, News, Sud » Porto di Brindisi: la Diga di Punta Riso può essere riqualificata

Porto di Brindisi: la Diga di Punta Riso può essere riqualificata

Il via libera era già arrivato dal Tar che, su ricorso del Ministero per i Beni culturali, aveva comunque approvato il progetto di riqualificazione della Diga di Punta Riso di Brindisi. Adesso però, il progetto dell’ex presidente dell’Autorità portuale Giuseppe Giurgola ha incassato un’altra vittoria perché, proprio il ministero che aveva manifestato la sua ostilità, ha riconosciuto le motivazioni del Tribunale amministrativo.

In particolare, dopo un incontro che si è svolto lo scorso 16 maggio, il ministero ha concesso il nulla osta al progetto dell’Authority che prevede la modifica della diga foranea che protegge il porticciolo turistico di Brindisi. Il progetto prevede l’allargamento della diga che poi dovrebbe costituire un attracco per grandi navi da crociera. Secondo il Tar, che ha bocciato le richieste del ministero, lo specchio d’acqua che si trova tra il porticciolo e il Castello Alfonsino, cioè quello delimitato dalla diga, non può costituire un vincolo paesaggistico per le opere portuali.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Brindisi: questa settimana arriverà Haralambides
  2. Porto di Brindisi: archiviato il ricorso contro il progetto del terminal a Costa Morena
  3. Porto di Brindisi: Vendola conferma nomina per Haralambides
  4. Brindisi e la vocazione euromediterranea: Marinò punta sui meccanismi d’integrazione
  5. Porto di Bari: l’Authority punta su opere strategiche

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=1087

Scritto da Salvatore Carruezzo su mag 24 2011. Archiviato come Authority, Italia, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab