peyrani
Home » Authority, News, Sud » Ferrandino: “Coinvolgere comunità per migliorare lo sviluppo”

Ferrandino: “Coinvolgere comunità per migliorare lo sviluppo”

Quello di Paolo Ferrandino, direttore generale di Assoporti, sui porti pugliesi è un commento ma anche un suggerimento concreto. Ieri, nel corso della Festa dei porti organizzati a Bari, ha suggerito ad amministratori e presidente delle tre Autorità portuali pugliesi di puntare sulla gestione integrata ma anche di “ascoltare” le comunità coinvolte.

Imprenditori, associazioni di categorie e persino i sindacati, secondo Ferrandino, insieme ai cittadini e agli ordini professionali, costituiscono un prezioso contributo anche nella programmazione dello sviluppo. “A dispetto della crisi – ha detto il direttore di Assoporti – credo che la Puglia possa guardare alla sua situazione portuale con un pizzico di ottimismo”.

Il riferimento è soprattutto alla mole di traffico che in questi anni ha visto protagonista Bari. “Nel settore crocieristico – ha spiegato infatti – questa è diventata una realtà consolidata, superando resistenze e competizioni con gli altri scali. Una spinta in più adesso può arrivare dalle comunità locale ma spetta alle istituzioni avere la capacità di coinvolgerle, nelle scelte ma anche negli investimenti”.

Creando un sistema che tenga in considerazione anche le aziende del posto insomma, è possibile sfruttare e progredire in ogni settore commerciale. Un discorso che si allarga anche a realtà più industriali come Taranto e Brindisi. “La spinta arriva se vengono considerate le peculiarità di un territorio – ha concluso Ferrandino – altrimenti il rischio è di programmare e progettare infrastrutture inutili e che saranno certamente sottoutilizzate”.

Francesca Cuomo

Foto: SC-Lab

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Festa dei porti a Bari: la Puglia si affida alla gestione integrata
  2. Aeroporti di Puglia: necessario un nuovo piano di sviluppo
  3. Haralambides a Brindisi: “Studierò per migliorare questo porto”
  4. Lo sviluppo di un porto è sviluppo della città
  5. Nomine Authority: Matteoli chiede intesa a Vendola e Polverini

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=2369

Scritto da Francesca Cuomo su lug 7 2011. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab