peyrani
Home » Authority, Centro, News » Porto di Pescara: due milioni di euro per i dragaggi

Porto di Pescara: due milioni di euro per i dragaggi

Ci sono 2 milioni di euro immediatamente spendibili per le opere di dragaggio sul porto di Pescara, grazie ad un’operazione congiunta tra l’assessorato ai Trasporti, che ha curato l’iter ricognitivo delle risorse, e l’assessorato alle Finanze che ha già disposto il mandato di pagamento in favore del commissario straordinario per il dragaggio del porto di Pescara, Guerino Testa.

«Si tratta – ha spiegato l’assessore alle Finanze, Carlo Masci – di una anticipazione importante dal bilancio regionale, a valere sul complessivo dei fondi Fas destinati alla portualità abruzzese.

Grazie anche alla tempestività con la quale l’assessore Morra ha adempiuto agli aspetti tecnico burocratici – ha aggiunto Masci – abbiamo anticipato fondi regionali per risolvere un problema di tutta evidenza e dalla portata significativa, non solo per la città di Pescara.

Siamo certi – ha aggiunto Masci – che, riconoscendo il senso di responsabilità della Regione Abruzzo, il Commissario straordinario procederà celermente all’avvio dei lavori, per dare una significativa e concreta risposta alle aspettative degli operatori portuali e della marineria». Un precedente finanziamento di 500 mila euro era stato già disposto per le stesse operazioni.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di pescara: 2,8 milioni di euro per lo scalo
  2. Porto di Pescara: i dragaggi partiranno a metà settembre
  3. Porto di Pescara: Testa diventa commissario per i dragaggi
  4. Porto di Pescara: interventi per 20 milioni di euro
  5. Porto di Pescara: necessari i dragaggi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3642

Scritto da Salvatore Carruezzo su set 1 2011. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab