peyrani
Home » Authority, Centro, News » Porto di Civitavecchia: record di crocieristi nel Mediterraneo

Porto di Civitavecchia: record di crocieristi nel Mediterraneo

Diciassette milioni di tonnellate di merci e 4,7 milioni di passeggeri tra navi da crociera e traghetti ogni anno. Sono questi i numeri che fanno del network portuale del Lazio, composto da Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, uno dei principali nodi del traffico marittimo nel Mediterraneo.

Civitavecchia, con 2,5 milioni di passeggeri, quest’anno è diventato il primo porto per navi da crociera, superando Barcellona. A renderlo noto il presidente dell’Autorità portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta Pasqualino Monti che è stato ascoltato dalla commissione Pmi del Consiglio regionale del Lazio presieduta da Francesco Saponaro, alla presenza dell’assessore Pietro Di Paolo.

«Per Civitavecchia – ha spiegato Monti – ad agosto abbiamo indetto le gare per costruire 9 nuovi attracchi per il traffico nazionale, una darsena servizi e il prolungamento antemurale, grazie ad un investimento di 193 milioni di euro, di cui 143 milioni del Cipe e 50 di nostro cofinanziamento.

Sempre a Civitavecchia, ci sono anche 170 milioni di euro stanziati dalla società privata Compagnia porto di Civitavecchia per costruire due nuove banchine nella darsena energetica grandi masse e altri 35 milioni di euro privati per l’ampliamento antemurale e la creazione di nuovi attracchi per navi da crociera».

Per Fiumicino, Monti ha dichiarato che sono stati stanziati 60 milioni, di cui 9 da parte della Regione Lazio, per creare due attracchi per navi da crociera, due per i traghetti verso le isole e una darsena per i pescherecci. Per Gaeta, infine, Monti ha dichiarato che, risolti alcuni contenziosi, sarà realizzata la seconda fase del dragaggio che aumenterà la superficie da 40 mila a 160 mila metri quadrati, con un investimento di quasi 40 milioni di euro, grazie ai 29,9 stanziati dal Ministero e agli 8,5 dell’Autorità.

Il presidente ha sottolineato le enormi potenzialità dei tre porti laziali, «soprattutto Civitavecchia, un hub centrale nel Mediterraneo. I porti laziali – ha concluso Monti – potrebbero davvero assumere un ruolo leader nel traffico marittimo del Mediterraneo». «Con questa audizione – ha affermato il presidente Saponaro – inizia l’operazione di sensibilizzazione per la creazione del primo Distretto della logistica del Lazio.

L’ampliamento del porto di Civitavecchia comporterà l’istituzione del più importante bunker petrolifero delle navi del Mediterraneo e il potenziamento del settore del crocierismo. Ho chiesto di valutare l’ipotesi di rendere lo scalo porto franco. Inoltre, la creazione di un distretto potrebbe dare vero ossigeno alle imprese, mentre la realizzazione di importanti infrastrutture, quali il potenziamento di nuovi collegamenti stradali e la costruzione delle banchine, creeranno nuovi posti di lavoro».

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Civitavecchia: denunciati cinque comandanti
  2. Il porto di Civitavecchia ha fatto registrare presenze record a Ferragosto
  3. Porto di Civitavecchia: Polverini promette sblocco Marina
  4. Porti di Civitavecchia: primo comitato portuale di Monti
  5. Porto di Civitavecchia: Monti e Grimaldi firmano accordo per nuovi collegamenti

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4094

Scritto da Francesca Cuomo su set 20 2011. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab