peyrani
Home » Authority, News, Nord » Porto di Venezia: per Costa serve unione tra porti dell’Adriatico

Porto di Venezia: per Costa serve unione tra porti dell’Adriatico

«La prossima settimana ci riuniremo assieme a tutti i porti del Napa, analizzeremo i progetti e il nostro impegno sarà quello di sostenerci a vicenda». Ad affermarlo è stato oggi a Trieste il presidente dell’Autorità portuale di Venezia, Paolo Costa.

«I motivi che devono unire i porto dell’ Alto Adriatico sono molto più importanti di quelli che li possono dividere», ha aggiunto Costa che ha ricordato «la partita che si sta giocando in questo momento Bruxelles che deve decidere a livello europeo se rafforzare ulteriormente i porti del Nord Europa, come Rotterdam , Amburgo e Anversa anche con treni e strade, oppure se investire sugli scali dell’Alto Adriatico e Alto Tirreno».

Costa ha sottolineato che «investire nel Mediterraneo significherebbe evitare l’intasamento delle vie di collegamento europee con il traffico pesante», ma ha indicato che «la condizione per farlo è garantire una capacità di lavoro come quella dei porti del Nord, quindi fare investimenti a Ravenna, Venezia, Trieste, Monfalcone, Capodistria e Fiume. Non è un problema di dove si farà la piattaforma logistica, è invece importante la collaborazione». Per questo, ha annunciato che già a dicembre Venezia presenterà il suo progetto al Cipe.

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Unione Europea: Kallas chiede nuovi investimenti sui porti
  2. Porto di Venezia: richiesta certificazione Iso
  3. Porto di Venezia: inaugurato il Terminal Isonzo II
  4. Porto di Trieste: tra sette giorni sarà varata Favolosa di Costa Crociere
  5. Porto di Ravenna: un accordo avvicina al Mar Baltico

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4200

Scritto da Francesca Cuomo su set 24 2011. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab