peyrani
Home » Authority, Centro, News » Porto di Civitavecchia: protocollo d’intesa per la pesca

Porto di Civitavecchia: protocollo d’intesa per la pesca

Protocollo d’intesa sulla pesca sottoscritto dall’Autorità Portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, l’associazione del settore agro-ittico AGCI AGRITAL di Civitavecchia e la Cooperativa marinai e caratisti.

Il documento fissa alcuni punti necessari per rilanciare un settore, come quello ittico, fondamentale e di grande spessore storico culturale per il porto di Civitavecchia, dove è attiva una flotta pescherecci composta da oltre 30 imbarcazioni e operano 108 addetti diretti.

Nello specifico, viste le problematiche relative al caro gasolio che incidono particolarmente sui costi della pesca, l’Autorità Portuale si impegna a trovare, quando sarà ultimata la nuova darsena servizi alla “Mattonara”, un’area dove installare un impianto di distribuzione del carburante per i pescherecci che sarà gestito dalla cooperativa e, ancora, a studiare ed analizzare, insieme alla cooperativa, un progetto per la realizzazione di una struttura per la commercializzazione del pescato.

Inoltre si procederà ad implementare la sicurezza in porto attraverso un impianto di videosorveglianza, compatibilmente con le norme vigenti e dopo aver sentito il parere delle amministrazioni competenti, e a predisporre una segnaletica che disciplini e regoli l’accesso alle auto nelle ore della vendita nella zona antistante l’ingresso dei locali dei pescatori.

Infine l’Autorità si impegna a fare le opportune verifiche tecniche al fine di provvedere alla ristrutturazione dell’attuale struttura della vendita del pescato e a supportare, compatibilmente con i fini istituzionali dell’Ente, l’AGCI nei bandi regionali per il reperimento di fondi.

“Si tratta – commenta il Presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti – di un protocollo d’intesa con cui l’Autorità Portuale, nell’ambito delle proprie competenze istituzionali, intende porre in essere, con Agci e Cooperativa Marinai e Caratisti, le iniziative necessarie a valorizzare e promuovere il settore della pesca in ambito locale, un settore di grande importanza nell’ambito del sistema economico portuale e del territorio, anche dal punto di vista occupazionale”.

Viva soddisfazione è stata espressa anche dal presidente locale, e vice-presidente nazionale di Agci, Roberto Arciprete e dal rappresentante della Cooperativa Marinai e Caratisti di Civitavecchia, Fedele Cicatello.

“Dopo tanti anni – afferma Arciprete – l’Autorità Portuale è tornata a sottoscrivere una intesa per la pesca, riconoscendo la centralità e l’importanza economica e socio culturale della categoria dei pescatori e delle attività relative alla commercializzazione del pescato, peraltro in un momento di grande difficoltà economica. Di questo non possiamo che ringraziare il Presidente Monti, che si è anche impegnato a consultare la Cooperativa al fine di individuare le migliori soluzioni progettuali della nuova struttura che sorgerà alla Mattonara”.

“Si tratta – commenta Cicatello – di un atto molto significativo, che conferisce la giusta dignità a tutta la categoria, riconoscendone il peso ed il ruolo nel tessuto economico portuale e non soltanto, ed accogliendo le nostre proposte”.

Leggi anche:

  1. Porto di Fiumicino: Monti sui problemi di sicurezza
  2. Porto di Civitavecchia: record di crocieristi nel Mediterraneo
  3. Porto di Civitavecchia: Polverini promette sblocco Marina
  4. Porto di Civitavecchia: Monti e Grimaldi firmano accordo per nuovi collegamenti
  5. Porto di Civitavecchia: venerdì il convegno sulla security

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4723

Scritto da Redazione su ott 14 2011. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab