peyrani
Home » Authority, News, Nord » Porto di Trieste: opportunità dal Corridoio Adriatico-Baltico

Porto di Trieste: opportunità dal Corridoio Adriatico-Baltico

«In Friuli Venezia Giulia il Corridoio Adriatico-Baltico è già realizzato per due terzi: resta da fare il raddoppio della Udine-Cervignano e va rilanciata la competitività dei nostri porti». Lo ha sottolineato l’assessore regionale alle Infrastrutture Riccardo Riccardi.

«Il Corridoio Adriatico-Baltico – ha ricordato Riccardi – è strategico per mettere il Friuli Venezia Giulia al centro dell’Europa ma bisogna rendere competitivi i nostri porti tenendo conto di cinque giorni di navigazione in meno lungo il Mediterraneo e di due ore in meno per raggiungere Monaco di Baviera da Trieste».

L’assessore ha evidenziato che la Regione si trova avvantaggiata «per aver realizzato la ferrovia Pontebbana e l’asse autostradale A23 già nel post-terremoto. La ferrovia è ai massimi livelli dal punto di vista tecnico ma ne va incentivato l’utilizzo che oggi si ferma al 25%, a causa dei costi».

In questo contesto, secondo Riccardi «la partita vera è dunque quella che si gioca sulle liberalizzazioni dei servizi ferroviari e portuali. Il porto di Trieste ad esempio potrebbe movimentare una quantità di traffici superiore di almeno quattro volte a quella attuale.

Essendo l’unica regione italiana interessata da due corridoi, l’Adriatico-Baltico e il Kiev-Lisbona, l’incrocio sul nostro territorio – ha concluso – è un’occasione importante per rilanciare la nostra centralità in Europa».

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Trieste: Authority sigla accordo con il porto di Rostock
  2. Porto di Trieste: la Regione chiede a Giachino di sbloccare progetto Unicredit
  3. Porto di Trieste: partita la staffetta di Assonautica
  4. Porto di Trieste: sabato parte la Staffetta nautica
  5. Porto di Ravenna: un accordo avvicina al Mar Baltico

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5122

Scritto da Salvatore Carruezzo su nov 4 2011. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 11 N°3

BRINDISI - In quest’ultimo numero del 2016, Il Nautilus dedica il suo speciale ai porti del Nord Sardegna che registrano traffici in crescita e allo stesso tempo si trasformano migliorando le infrastrutture. Livorno, Genova e Trieste sono al centro degli altri focus in cui si evidenziano i risultati e le nuove strategie degli scali. I risultati del settore crocieristico a livello nazionale ed internazionale emergono dagli studi di Clia e Risorse Turismo; poi come il Decreto Cociancich rivoluziona il Registro Navale Italiano; la politica dei sinistri marittimi; ed ancora i porti di Napoli e Taranto sono gli argomenti trattati in questo numero.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab