Home » Authority, News, Nord » Porto di Trieste: opportunità dal Corridoio Adriatico-Baltico

Porto di Trieste: opportunità dal Corridoio Adriatico-Baltico

«In Friuli Venezia Giulia il Corridoio Adriatico-Baltico è già realizzato per due terzi: resta da fare il raddoppio della Udine-Cervignano e va rilanciata la competitività dei nostri porti». Lo ha sottolineato l’assessore regionale alle Infrastrutture Riccardo Riccardi.

«Il Corridoio Adriatico-Baltico – ha ricordato Riccardi – è strategico per mettere il Friuli Venezia Giulia al centro dell’Europa ma bisogna rendere competitivi i nostri porti tenendo conto di cinque giorni di navigazione in meno lungo il Mediterraneo e di due ore in meno per raggiungere Monaco di Baviera da Trieste».

L’assessore ha evidenziato che la Regione si trova avvantaggiata «per aver realizzato la ferrovia Pontebbana e l’asse autostradale A23 già nel post-terremoto. La ferrovia è ai massimi livelli dal punto di vista tecnico ma ne va incentivato l’utilizzo che oggi si ferma al 25%, a causa dei costi».

In questo contesto, secondo Riccardi «la partita vera è dunque quella che si gioca sulle liberalizzazioni dei servizi ferroviari e portuali. Il porto di Trieste ad esempio potrebbe movimentare una quantità di traffici superiore di almeno quattro volte a quella attuale.

Essendo l’unica regione italiana interessata da due corridoi, l’Adriatico-Baltico e il Kiev-Lisbona, l’incrocio sul nostro territorio – ha concluso – è un’occasione importante per rilanciare la nostra centralità in Europa».

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Trieste: firmato Memorandum d’intesa con Busan
  2. Porto di Trieste: Authority sigla accordo con il porto di Rostock
  3. Porto di Trieste: la Regione chiede a Giachino di sbloccare progetto Unicredit
  4. Porto di Trieste: sabato parte la Staffetta nautica
  5. Porto di Ravenna: un accordo avvicina al Mar Baltico

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5122

Scritto da Salvatore Carruezzo su nov 4 2011. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab