peyrani
Home » Authority, Centro, News » Porto di Pescara: Testa annuncia dragaggio per metà novembre

Porto di Pescara: Testa annuncia dragaggio per metà novembre

«A fine mese contiamo di iniziare le operazioni di dragaggio del fiume Pescara». Il Commissario del Porto Guerino Testa, al termine dell’incontro che si è svolto a Roma con i tecnici del Ministero dell’Ambiente e con il sindaco di Pescara Luigi Albore Mascia, il comandante della Direzione Marittima Luciano Pozzolano e il direttore dell’Arta Mario Amicone, ha reso noto il crono programma delle operazioni di dragaggio, dopo le preoccupazioni sull’allungamento dei tempi dei giorni scorsi.

«Le operazioni – ha detto Testa – inizieranno il 14 novembre, giorno in cui arriveranno a Pescara le boe necessarie per il monitoraggio pre-dragaggio. Dopo dieci giorni di monitoraggio si comincerà con il dragaggio vero e proprio, a meno di condizioni meteo-marine eccezionali.

Nell’incontro di oggi a Roma abbiamo illustrato la situazione delicatissima e ormai compromessa del Porto e del fiume, lo stato di enorme difficoltà socio-economica delle categorie impegnate nell’area portuale, e parlato del rischio di esondazione del fiume, e insieme abbiamo individuato un percorso tecnico che ci consentirà di rendere attuabile il decreto del ministero».

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Pescara: si allungano i tempi per il dragaggio
  2. Porto di Pescara: venerdì aggiudicazione dell’appalto di dragaggio
  3. Porto di Pescara: Ministero autorizza dragaggio
  4. Porto di Pescara: entro settembre appalto per il dragaggio
  5. Porto di Pescara: i dragaggi partiranno a metà settembre

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5163

Scritto da Salvatore Carruezzo su nov 7 2011. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab