Home » Authority, News, Sud » Autorità portuale di Taranto: le regole per gli operatori di fiducia

Autorità portuale di Taranto: le regole per gli operatori di fiducia

L’Autorità portuale di Taranto ha diramato un avviso per gli operatori che vogliono essere inseriti tra le aziende di fiducia dell’ente.

“Si informano gli operatori economici – si legge nella nota – che l’Autorità Portuale di Taranto ha istituito il proprio elenco aperto degli operatori economici relativo a “servizi e forniture” da utilizzare in procedure negoziate per spese in economia ai sensi degli artt. 57, comma 6, 125 del Decreto Legislativo 12 aprile 2006 n. 163 “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture” e 57 del Regolamento di Amministrazione e contabilità dell’Ente medesimo.

L’iscrizione a detto elenco – sottoposta a verifica annuale – ha validità triennale.
Il “Regolamento per la formazione e gestione dell’elenco degli operatori economici” contenente le modalità per la formazione e la gestione dell’elenco è pubblicato sul sito dell’Autorità Portuale: www.port.taranto.it, con apposito link sulla home page è possibile accedere direttamente all’area “Albo fornitori dell’Autorità Portuale di Taranto”.

Gli operatori economici interessati possono presentare domanda di iscrizione – per le categorie di specializzazione e classi di interesse – secondo le modalità indicate nel Regolamento medesimo”.

Leggi anche:

  1. Porto di Taranto: comitato portuale sui licenziamenti del Tct
  2. Autorità portuale regionale: in Toscana parte l’iter
  3. Porto di Taranto: sottoscrizione con università per formazione qualificata
  4. Autorità portuale del Levante presente a Coas Expo 2011
  5. Porto di Taranto: pronti a realizzare la Piastra Portuale

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5421

Scritto da Redazione su nov 18 2011. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab