peyrani
Home » Authority, Centro, News » Porto di Pescara: lunedì partono i lavori per il dragaggio

Porto di Pescara: lunedì partono i lavori per il dragaggio

Se le condizioni meteo saranno favorevoli, già lunedì 12 dicembre potranno partire i lavori per il dragaggio del porto di Pescara. Oggi infatti, da Venezia è arrivata in porto la draga «Gino Cucco», della società lagunare «Gregolin Lavori Marittimi Venezia».

«Quella di oggi – ha detto questo pomeriggio il commissario del porto Guerino Testa – è una giornata importante. Dopo mesi è infatti arrivato il momento di mettere da parte le polemiche e iniziare la prima fase del dragaggio della darsena commerciale.

Successivamente infatti ci sarà la seconda fase con il dragaggio della zona della canalina e poi la terza che riguarderà il porto canale». SEcondo l’ordinanza ministeriale, i lavori dureranno cinquanta giorni: sarranno dragati 4 mila metri cubi di materiali al giorno, per un totale di 73 mila metri cubi.

La draga scaverà materiali sabbiosi che poi verranno sversati in un sito a mare appositamente identificato dall’Ispra. Le operazioni di dragaggio costeranno 780 mila euro. I fondi disponibili ammontano a 2 milioni di euro.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Pescara: una società di Venezia per il dragaggio
  2. Porto di Pescara: venerdì aggiudicazione dell’appalto di dragaggio
  3. Porto di Pescara: Ministero autorizza dragaggio
  4. Porto di Pescara: entro settembre appalto per il dragaggio
  5. Porto di Pescara: entro un mese i lavori di dragaggio

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=5843

Scritto da Salvatore Carruezzo su dic 7 2011. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab