Home » Authority, News, Nord » Clini: limite di 40mila tonnellate per le navi in transito a Venezia

Clini: limite di 40mila tonnellate per le navi in transito a Venezia

Il limite delle 40mila tonnellate di stazza per le grandi navi in transito nel bacino San Marco a Venezia è «una delle ipotesi» su cui sta lavorando il ministro dell’Ambiente Corrado Clini.

A margine dell’incontro della delegazione Ocse a Cà Farsetti, sede del Comune di Venezia, Clini ha spiegato: «Questa è una delle ipotesi sulle quali stiamo lavorando, tenendo conto della proposta dall’Autorità portuale di Venezia.

La tempistica dipende dalla realizzazione delle infrastrutture necessarie, nel frattempo dovremo adottare delle misure cautelative che consentiamo progressivamente di ridurre il rischio».

Il ministro è poi tornato a parlare del decreto che potrebbe vedere la luce a giorni per disciplinare il transito dei giganti del mare nelle acque territoriali. «Il decreto – ha aggiunto – fissa delle regole generali per tutto il territorio nazionale, per tutte le acque territoriali.

Poi abbiamo delle misure specifiche che saranno di responsabilità delle autorità competenti, perciò la Capitaneria di Porto e le Autorità Portuali».

Leggi anche:

  1. Porto di Venezia: Comitato chiede giurì internazionale per navi crociera
  2. Il Ministro Clini tra “inchini” e “green routes”
  3. Costa Concordia: per il ministro Clini il problema ambientale è serio
  4. Porto di Livorno: Clini convoca vertice su rifiuti tossici in mare
  5. Porto di Trieste: Clini punta anche sulla sostenibilità

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=7162

Scritto da Redazione su feb 10 2012. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab