Home » Authority, Isole, News » Porti del Nord Sardegna: accordo con la Cina

Porti del Nord Sardegna: accordo con la Cina

L’Autorità Portuale del Nord Sardegna punta sulla Cina per rilanciare i traffici commerciali dei porti di Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres e allargare gli orizzonti a nuovi e sempre più competitivi mercati. Dal 5 al 7 giugno, il presidente Paolo Piro andrà a Shangai per partecipare alla Transport Logistic China 2012, fiera internazionale dedicata al settore della logistica e dei trasporti.

Parteciperanno anche altre Autorità portuali italiane, in particolare Cagliari e Civitavecchia, con le quali l’AP del Nord Sardegna condividerà lo stand espositivo  nella vetrina del padiglione «Italy all in one», coordinato da Assoporti, per ravvivare un settore gravemente penalizzato dalla crisi che, dal 2010, ha ridotto costantemente i volumi di traffico di circa un trenta per cento.

A Shangai, gli scali di Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres si presenteranno forti della loro funzione strategica nell’economia dei trasporti della Regione Sardegna e di una posizione che consente collegamenti rapidi con gli altri porti del Mediterraneo.

 

Matteo Bianchi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=9572

Scritto da su Mag 29 2012. Archiviato come Authority, Isole, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab