peyrani
Home » Authority, News, Sud » Autorità portuale del Levante: accordo con Durazzo

Autorità portuale del Levante: accordo con Durazzo

Martedì 31 Luglio 2012, presso la Sala Comitato dell’Autorità Portuale del Levante, a Bari, con inizio lavori alle h 11.00, saranno presentati i risultati del Progetto PDE – Port Data Exchange, frutto della collaborazione tra i porti di Bari e Durazzo, attuato con la finalità della modernizzazione delle procedure di gestione portuale e l’adeguamento agli standard internazionali.

Il progetto, per una spesa di 50.000 euro, è stato finanziato dal Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica del Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito del programma “Mezzogiorno-Balcani” approvato con la Delibera CIPE n.1/2006.
L’Autorità Portuale del Levante, d’intesa con quella di Durazzo, ha sviluppato, con il proprio Ufficio Innovazione Tecnologica, un applicativo software denominato CRIO (Exchange of Information in Adriatic Ports), per lo scambio di informazioni e dati tra i due porti con la possibilità di far espandere la rete ad altre realtà transfrontaliere.

Attraverso CRIO le due Autorità Portuali possono scambiarsi, in tempo reale, informazioni riguardanti le partenze dei traghetti da ciascun porto sulla tratta Bari – Durazzo, con benefici a livello organizzativo e di security. Questa funzione è consentita dal modulo COBRA che produce lo scambio automatico di informazioni oltre ad eseguire l’archiviazione e la pubblicazione dei dati relativi ai passeggeri ed ai mezzi presenti su ogni traghetto.

Poi esiste il modulo VISTA, che – mediante i dati inviati dai sistemi AIS (Automatic Identification System) delle navi, ricevuti da un stazione installata a Durazzo, collegata al sistema delle analoghe stazioni ubicate nei Porti di Bari, Barletta e Monopoli – consente elaborazioni in real time per la localizzazione delle navi su mappa e per la stima automatica degli orari di arrivo e partenza nei porti del network.

Infine è disponibile il modulo DATO, che assicura l’elaborazione statistica dei dati relativi alle navi traghetto operanti sulla linea Bari – Durazzo.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=10807

Scritto da Redazione su lug 27 2012. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 7 N°3

nuovo numeroIn questo numero un ampio speciale sul porto di Trieste e sui tanti progetti pensati e realizzati dal presidente dell'Autorità portuale Marina Monassi. La costruzione del Palacrociere a Savona e delle opere sopraflutto ad Ancona, le decisioni dell'Unione Europea sull'interporto di Gioia Tauro completano il quadro delle attività dei vari enti portuali italiani. Un focus particolare lo merita il progetto Gaia pensato per il porto di Bari che riguarda la security dello scalo e lo rende più moderno ed efficiente. Alla sicurezza sono dedicati anche spazi di carattere generale con i "four pillars" previsti dai protocolli internazionali. Una rappresentazione fotografica della regata internazionale Brindisi-Corfù e i progetti per le banchine elettrificate concludono, insieme ad un focus sul sistema crocieristico disegnato per i turisti a Brindisi, i temi trattati in questo numero.
telebrindisi.tv telebrindisi.tv poseidone danese bocchedipuglia peyrani

© 2012 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab