Home » Authority, Centro, News » Pioggia di fondi sul porto di Gaeta

Pioggia di fondi sul porto di Gaeta

Dopo i lavori di ampliamento banchine e dragaggi appena terminati (per un investimento di 40 milioni di euro da parte dell’Autorità portuale dei porti di Roma e del Lazio) sono in arrivo, nuove risorse per l’area portuale di Gaeta. Dal CIPE, infatti, è in arrivo uno stanziamento da ulteriori 33 milioni di euro (sugli 80 disponibili nel fondo per le infrastrutture portuali), deliberato il 21 Dicembre 2012,  che sarà destinato a finanziare i lavori immediati per dragare il fondo del mare antistante la banchina fino a una profondità di 14 metri, con l’obiettivo di permettere l’attracco anche di navi di grande tonnellaggio. La somma, disponibile fin da subito, permetterà anche di iniziare le opere di ampliamento ulteriore delle banchine e della superficie dei piazzali portuali, che passerà dagli attuali 40mila ai futuri 120mila metri quadrati.

Questi interventi permetteranno di attivare traffici nuovi ed il trasferimento di importanti risorse non solo per il porto ma per tutto l’indotto circostante. Intergroup potrà così aumentare la propria competitività sullo scalo marittimo del sud del Lazio, dove già è presente con il suo quartier generale.

A tale stanziamento se ne aggiungerà un’altro da 14 milioni di euro da parte dell’Autorità Portuale dei porti di Roma e del Lazio, con l’obiettivo di intervenire su tutto il lungomare, migliorando l’illuminazione, incrementato i posti auto,  rifacendo i marciapiedi e realizzando una pista ciclabile. Un altro milione di euro verrà stanziato dal comune per l’arredo urbano. I lavori che interesseranno i fondali inizieranno a metà gennaio e si protrarranno  fino all’inizio dell’estate.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=13420

Scritto da su Gen 18 2013. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab