Home » Authority, News, Sud » Porto di Taranto: Protocollo con Regione Basilicata

Porto di Taranto: Protocollo con Regione Basilicata

Nella giornata odierna, 5 febbraio 2013, a Potenza presso la sede della Regione Basilicata, è stato sottoscritto il Protocollo di Intesa tra la Regione Basilicata e l’Autorità Portuale di Taranto, finalizzato a promuovere iniziative e azioni di cooperazione volte ad incoraggiare la capacità imprenditoriale delle imprese lucane e delle relative filiere turistiche e produttive.

L’importante documento è stato sottoscritto dal Dott. Vito De Filippo, Presidente della Regione Basilicata, e dall’Avvocato Sergio Prete, Presidente dell’Autorità Portuale di Taranto. Lo schema del Protocollo d’Intesa siglato oggi ingloba e recepisce anche i contenuti del Protocollo d’Intesa per la costituzione del Sistema Logistico del Porto di Taranto, stipulato il 6 dicembre scorso, al quale anche la Regione Basilicata ha così aderito.

Con l’odierno Protocollo di Intesa, il Porto di Taranto è stato riconosciuto dalla Regione Basilicata come naturale “sbocco marittimo” da/per i mercati internazionali dei numerosi distretti produttivi lucani. La Regione Basilicata, inoltre, ritiene che questi distretti produttivi potrebbero trarre notevole vantaggio dalla possibilità di disporre di centri logistici specializzati per la lavorazione e la manipolazione delle merci, anche deperibili, in arrivo/partenza dallo scalo jonico.

Di fatto la Regione Basilicata “scommette” sul Porto di Taranto che, come è noto, in questo periodo è interessato da numerosi progetti di sviluppo, tra i quali sono compresi quelli per la realizzazione della Piastra Logistica e del Distripark che lo trasformeranno da “hub di transhipment” in “hub di logistica”. Con questo Protocollo di Intesa la Regione Basilicata e l’Autorità Portuale di Taranto intendono promuovere la collaborazione per approfondire concrete possibilità di condivisione di strategie di sviluppo derivanti dalla cooperazione tra i due enti e tra gli operatori economici direttamente interessati alla utilizzazione delle aree e dei servizi del Porto di Taranto.

I due enti, inoltre, intendono partecipare congiuntamente a progetti ed eventi, anche di respiro internazionale, per promuovere e potenziare il comparto industriale e turistico lucano unitamente all’offerta logistica del Porto di Taranto. Regione Basilicata e Autorità Portuale di Taranto, infine, intendono anche promuovere lo sviluppo di traffici passeggeri e crocieristico nel Porto di Taranto unitamente all’offerta turistica delle località turistiche lucane, tra queste i “Sassi” di Matera riconosciuti dall’UNESCO nel Patrimonio dell’Umanità.

Grande soddisfazione è stata espressa dall’Avvocato Sergio Prete, Presidente dell’Autorità Portuale di Taranto, che ha dichiarato “questo Protocollo di Intesa rappresenta uno importante step nel percorso volto a realizzare il “Sistema Logistico del Porto di Taranto”, nel quale saranno integrate le infrastrutture di collegamento e le aree retro portuali, un sistema cui parteciperanno le amministrazioni locali e gestori delle reti ferroviarie”.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=13735

Scritto da su Feb 5 2013. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab