Home » Authority, News, Sud » AUTORITÀ PORTUALE DI BRINDISI: PER D’ATTIS C’E’ UN DISEGNO POLITICO PER ELIMINARLA

AUTORITÀ PORTUALE DI BRINDISI: PER D’ATTIS C’E’ UN DISEGNO POLITICO PER ELIMINARLA

“E’ in atto un disegno politico trasversale ed esterno a Brindisi per declassarne il Porto e fare in modo che l’Autorità portuale, in un piano di ridimensionamenti nazionale, sia annessa a quella di Bari”. Si apre così la dichiarazione di Mauro D’Attis, capogruppo del PDL di Brindisi, con la quale introduce un nuovo capitolo sulle vicende del porto.

“Ci sono tanti elementi riscontrabili nei piani e nei programmi regionali e nazionali ma anche in svariate dichiarazioni, che fanno intendere l’interesse di affossare Brindisi in nome dell’approccio al ‘sistema dei porti’ e che in pratica determinerà la riduzione delle autorità portuali pugliesi a due (Bari e Taranto) con Bari candidata ad assorbire Brindisi. E’ un allarme che lancio a tutte le forze politiche del territorio, compresa la mia, e ai vari rappresentanti istituzionali, compreso anche Haralambides. Mentre a Brindisi si consumano le polemiche, fuori stanno decidendo il nostro futuro ma in peggio”.

Leggi anche:

  1. Autorità portuale di Brindisi: intervento dell’ingegner Serafino
  2. Autorità portuale Brindisi: Vendola e Giannini incontrano Consales e Malcarne
  3. Autorità portuale di Brindisi: positivi i commenti dei turisti
  4. Autorità portuale del Levante: accordo con Durazzo
  5. Autorità portuale di Brindisi: la nomina di Haralambides, tra accuse e scontri politici, arriva in Senato

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=17329

Scritto da Redazione su set 4 2013. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab