Home » Authority, News, Sud » AUTORITA’ PORTUALE DEL LEVANTE: APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2014

AUTORITA’ PORTUALE DEL LEVANTE: APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2014

Infrastrutture strategiche, incremento degli indici di sicurezza, razionalizzazione e miglioramento delle attività di governance, per garantire risposte adeguate ai traffici marittimi e alle loro rapide trasformazioni. Queste le linee guida fondamentali del Bilancio di previsione 2014, approvato stamani all’unanimità, in sede di Comitato Portuale, assieme con l’allegato bilancio pluriennale 2014-2016, il documento che schematizza in termini finanziari le linee di indirizzo strategiche dell’Autorità Portuale del Levante nei prossimi tre anni, nei tre porti facenti parte del network.

Entrambi i documenti rappresentano le basi imprescindibili della programmazione annuale e delle azioni di governo del porto, nel pieno rispetto della Legge 84/94, legge di riferimento delle Autorità Portuali, in relazione alla quale entro il 31 ottobre di ogni anno viene redatto il bilancio di previsione annuale e pluriennale, in conformità al Regolamento di Amministrazione e Contabilità. Il documento tiene conto delle reali esigenze dello scalo e del rispetto dei limiti imposti dalle vigenti leggi governative sulla spesa pubblica.

“I programmi presentati nella Relazione Previsionale e Programmatica individuano, tra gli altri, gli obiettivi generali che saranno perseguiti nel corso dell’esercizio 2014  – ha detto il Presidente dell’Autorità Portuale del Levante, Francesco Mariani -  con l’obiettivo di innalzare i livelli di competitività dei tre porti del network, a partire dal grande progetto di riqualificazione funzionale e ampliamento del terminal crociere.

Il nostro documento finanziario- ha spiegato Mariani – rispecchia una politica gestionale rivolta alla razionalizzazione e ottimizzazione delle risorse, mentre, sul versante degli investimenti, la strategia di sviluppo del sistema dei tre porti, Bari-Barletta-Monopoli , mira a  perseguire un’ambiziosa programmazione nelle direttrici di sviluppo, dei traffici passeggeri e commerciale, ambiti per i quali, nel piano sono stati previsti interventi infrastrutturali in grado di renderne fortemente competitive le rispettive aree”.

Il bilancio di previsione 2014 prevede un avanzo di 10 milioni e 35 mila euro.

L’esercizio 2014 vedrà impegnata l’AP Levante nella realizzazione o appalto di nuove opere per un importo totale previsto di 8milioni e 628mila euro. Tra le opere previste nell’elenco annuale figurano prioritariamente i lavori di dragaggio del Porto di Barletta, per l’ammontare di 2 milioni di euro, finanziati con risorse proprie; opere varie di adeguamento dei tre porti per l’innalzamento dei livelli di sicurezza, per circa 100 mila euro; la realizzazione o ultimazione di opere già previste dal POT, per la somma di 1 milione e 200 mila euro, oltre al saldo per i lavori di completamento della Darsena di Ponente, per l’importo di 3 milioni e 220 mila euro.
Nell’esercizio finanziario 2014 sono stati inseriti anche i lavori di ristrutturazione e ampliamento del Terminal Traghetti e Crociere del porto di Bari, per un ammontare di 4 milioni di euro.

Leggi anche:

  1. Autorità portuale del Levante: nasce il primo Comitato Tecnico Scientifico Internazionale – Agenda per lo sviluppo -Relazioni diplomatiche e commerciali
  2. Autorità portuale del Levante: accordo con Durazzo
  3. Porto di Civitavecchia: approvato bilancio 2012
  4. Porto di Trieste: approvato il Piano operativo triennale-industriale
  5. Autorità portuale del Levante presente a Coas Expo 2011

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=18260

Scritto da Redazione su ott 31 2013. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab