Home » Authority, Centro, News » Porto di Gaeta: Intergroup investe in tecnologia per sollevamenti speciali e projec cargo

Porto di Gaeta: Intergroup investe in tecnologia per sollevamenti speciali e projec cargo

L’impresa portuale di intergroup (operante nei porti di Gaeta e Civitavecchia, Savona e Ravenna) ha concluso l’acquisto di attrezzature speciali e kit di sollevamento per “Special Cargo” ed “Heavy Lift”. Tale materiale, composto da bilancini di sollevamento modulari, funi speciali e attrezzature di corredo, permetteranno all’azienda di operare in questi due porti con strumenti che garantiranno il sollevamento di carichi di grandi dimensioni e peso.

Tali attrezzature entrate in dotazione sono di ultima generazione: innovative e modulabili, permettono la composizione di kit personalizzati in funzione delle dimensioni e del peso del carico da movimentare. Sono inoltre debitamente certificate e saranno utilizzate a corredo delle gru portuali di grande portata già disponibili presso i terminal portuali, conformemente a quanto previsto dal DM 585/95 e normative vigenti.
I bilancini e le gru intergroup potranno essere utilizzati per sollevamenti di pezzi con particolari dimensioni e forme a tiro singolo fino a 100 tonnellate, mentre potranno garantire in accoppiata sollevamenti e movimentazione per componenti speciali fino  130 tonnellate,  esclusivamente con le attrezzature di terra dell’impresa portuale.

Questo investimento consentirà – in conformità a quanto disposto dal Regolamento  emanato dall’Autorità Portuale dei porti di Roma e del Lazio, che disciplina lo svolgimento della attività portuali –  l’integrazione dei mezzi e delle attrezzature  già presenti e l’assoluta capacità tecnica dei Terminal Portuali di Gaeta e Civitavecchia di soddisfare con mezzi propri di terra ogni eventuale esigenza di sollevamento e movimentazione, escludendo in tal modo la possibilità di dover ricorre a mezzi di bordo come stabilito dall’art. 10 del Predetto Regolamento.

“Per la nostra azienda è stato un notevole sforzo economico in periodo di forte contrazione dei mercati. Ma servirà a fare da volano e ulteriore incentivo alle movimentazioni portuali, elevando i nostri Terminal portuali all’eccellenza, offrendo  nuovi servizi all’insegna della innovazione tecnologica e della sicurezza” recita una nota diramata dalla società.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=23241

Scritto da su Ago 6 2014. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab