Home » Authority, News, Nord » La sicurezza del lavoro portuale e marittimo: se ne discute a Venezia il 27 marzo

La sicurezza del lavoro portuale e marittimo: se ne discute a Venezia il 27 marzo

VENEZIA – La sicurezza del lavoro portuale e marittimo è il titolo di una giornata di studio in programma il 27 marzo (h 09.30-13.00), presso l’Arsenale di Venezia (biblioteca Dante Alighieri dell’Istituto di studi militari marittimi). Sarà fatto il punto sulla recente necessità di integrazione nella gestione della sicurezza del lavoro in tutti i terminal portuali con l’obiettivo di verificare i molteplici aspetti legati alla complessa gestione del lavoro marittimo.

Qualificati relatori affronteranno importanti temi relativi alla sicurezza dei lavoratori marittimi di bordo, l’analisi dei rischi, l’utilizzo di un terminal all’avanguardia per integrare salute-sicurezza-tutela ambientale. Sarà fatta inoltre l’esamina delle prospettive e delle opportunità di finanziamenti comunitari a supporto alla gestione portuale. Trarrà le conclusioni Rocco Vitale, presidente di AIFOS (Ass. italiana formatori sicurezza).

Tra i relatori Paolo Costa, presidente dell’Autorità portuale di Venezia, il contrammiraglio Marcello Bernard, direttore dell’Istituto studi militari marittimi, Gianangelo Bellati, direttore di Unioncamere del Veneto, Franco Pomo dell’Autorità portuale della Spezia e Gabriella Grosso dell’Inail navigazione.

Leggi anche:

  1. Consiglio dei Ministri sul lavoro marittimo
  2. Autorità portuale di Venezia: firmato accordo di programma per riqualificazione Marghera
  3. Porto di Trieste: progetto su salute e sicurezza nel lavoro portuale
  4. Porto di Trieste: progetto INAIL sulla sicurezza sul lavoro al Molo IV
  5. Fondazione Istituto di Cultura Marittimo Portuale di Trieste: cambio al vertice

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=27886

Scritto da Redazione su mar 23 2015. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab