Home » Authority, News, Nord » Porto di Venezia: da qui riparte la via della seta

Porto di Venezia: da qui riparte la via della seta

VENEZIA – Il 23 luglio una folta delegazione di circa 160 rappresentanti delle realtà pubbliche e private cinesi e italiane sarà impegnata in un confronto sul tema della Via della Seta del ventunesimo secolo: non più solo storia e memoria, ma opportunità di sviluppo economico e culturale contemporaneo; il forum sarà infatti utile alla creazione di partnership concrete a favore dello sviluppo delle relazioni tra Italia e Cina.

Il Porto di Venezia, già individuato quale terminale occidentale della Via della Seta ricopre infatti un ruolo strategico non solo per le radici storiche di antico punto di arrivo e partenza della Via della Seta descritta da Marco Polo nel Milione, ma anche economiche per le potenzialità di collegamento che da Venezia si irradiano verso il cuore dell’Europa manifatturiera.

Priorità Cultura e Autorità Portuale di Venezia sono i partner italiani del forum promosso da China Public Diplomacy Association, una delle più importanti associazioni di emanazione governativa della Repubblica Popolare Cinese, e Silk Road Cities Alliance che raggruppa tutte le città posizionate lungo la Via della Seta.

L’incontro, strategico dal punto di vista culturale ed economico, vedrà la partecipazione del Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, del Sottosegretario al Ministero dell’Economia e Finanza, Pierpaolo Baretta e dell’ex Ministro degli esteri cinese Li Zhaoxing.

Leggi anche:

  1. Porto di Venezia: superato nel 2014 numero record container
  2. Porto di Venezia: registrata flessione del 12,1%
  3. Porto di Venezia: al via il progetto per il green port
  4. Porto di Venezia: lunedì accordo per Marghera
  5. Porto di Venezia: per Costa serve unione tra porti dell’Adriatico

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=30997

Scritto da Redazione su lug 20 2015. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab