Home » Authority, Centro, News » Porto di Livorno: semestre boom per il traffico

Porto di Livorno: semestre boom per il traffico

LIVORNO – Sono 15,8 i milioni di tonnellate di merce e un +16% rispetto ai valori del 2014. Il primo semestre del 2015 ha consegnato una delle performance migliori di sempre. Lo scalo labronico ha infatti archiviato il periodo gennaio-giugno con una crescita sia nella merce in imbarco (+21,91%), sia in quella in sbarco (+12,21%), che si sono attestate rispettivamente a 9.359.943 e a 6.481.588 tonnellate.
A trainare il porto sono stati i contenitori (+39,6% in Teus), le auto nuove (+25,7%) i forestali (+21%) e le rinfuse liquide (+14,83%), in leggera contrazione, invece, i crocieristi: – 1,1% a giugno 2015 rispetto allo stesso periodo dell’anno passato (ma la stagione crocieristica inizia praticamente nel secondo semestre), mentre sul fronte del traffico passeggeri si è registrata una sostanziale tenuta.  È questa la fotografia scattata dall’Ufficio Studi e Analisi Statistiche dell’Autorità Portuale di Livorno. I dati sono completi al 90%, manca all’appello ancora un terminalista specializzato nella movimentazione dei Rotabili. L’allegato consuntivo è stato quindi calcolato ipotizzando che quest’ultimo abbia conseguito tra gennaio e giugno gli stessi risultati dello scorso anno.
«Il bilancio dei dati consuntivi– ha commentato il commissario straordinario dell’APL, Giuliano Gallanti – mette a segno un saldo positivo migliore di quanto registrato negli ultimi anni. Un risultato così ragguardevole è stato raggiunto grazie anche all’impegno di questa amministrazione, che ha saputo modernizzare il porto attuale con decine di investimenti infrastrutturali, che ha dotato lo scalo di un piano regolatore portuale all’avanguardia e che ha saputo delineare un futuro percorribile grazie al progetto della Piattaforma Europa e alle opere di infrastrutturazione ferroviaria».

I container

È uno dei risultati migliori in assoluto. I dati statistici parziali già pubblicati a giugno, che parlavano di un 37,5% in più rispetto a gennaio-giugno 2014, sono stati rivisti al rialzo del 2,1%. Il risultato complessivo presenta un incremento del +39,6% con una movimentazione di ben 385.393 Teu. Hanno contribuito al boom la movimentazione dei contenitori pieni (+6,3% in generale e +10,9% all’imbarco), mentre si è leggermente ridotta la movimentazione dei contenitori vuoti, passata dal +23,9% del I trimestre 2015 al +22,3% di questa prima metà dell’anno.

I dati statistici confermano inoltre la crescita rispetto ai primi sei mesi del 2014 del traffico di trasbordo, che è aumentato passando dal 10% dello scorso anno al 25,4% del primo semestre. Al netto delle operazioni di transhipment il traffico contenitori relativo al periodo gennaio-giugno 2015 ha fatto segnare un +10% in più rispetto al 2014  I Rotabili, le auto nuove e i forestali

Con oltre 840 mila tonnellate di carta e legname movimentate e un incremento percentuale del 21% rispetto al primo semestre 2014, il traffico dei forestali risulta essere uno degli asset core dello scalo labronico.
Eccellenti anche i risultati totalizzati dal comparto delle auto nuove che, con una crescita in termini percentuali dell’25,7%, ha raggiunto una movimentazione complessiva di 238.040 unità.
Anche il traffico dei Ro/Ro ha registrato dati di consuntivo positivi con un traffico totale di 168.959 mezzi movimentati in sbarco/imbarco (81.421 in sbarco e 87.538 in imbarco) e un nuovo incremento percentuale del 4,15% rispetto a gennaio-giugno 2014.
Le merci varie

L’analisi delle tipologie di traffico indica un aumento del 17.04% delle merci varie. Su un traffico di 11.119.757 tonnellate, sono state movimentate ben 5.406.203 tonnellate di merce rotabile, che rappresentano, in termini assoluti, poco più di un terzo del traffico complessivo del porto, a conferma del ruolo strategico che il Porto di Livorno gioca in questo comparto.
Buone le performance anche per il break-bulk (merci in colli o numero).  Sono state movimentate 1.325.503 tonnellate di merce, con un aumento rispetto al primo semestre 2014 del 25,97%. L’incremento ha interessato sia l’imbarco (+60%) che lo sbarco (+20%).
Infine, il traffico della merce containerizzata ha fatto registrare un aumento del 36,3% con 4.388.011 tonnellate di merce (+33,76% in sbarco e +38,80 in imbarco).
Il traffico rinfusiero

Su un totale di 15.841.531 tonnellate, sono state complessivamente movimentate 4.721.774 tonnellate di merce alla rinfusa, di cui 4.275.453 liquide, e 446.321 solide. La crescita complessiva rispetto a gennaio-giugno del 2014 è stata del 13,58% (rinfuse liquide: + 14,82% e rinfuse solide: +2,91%).
Crocieristi e passeggeri

In leggera flessione è risultato invece il traffico crocieristico. I crocieristi sono ammontati complessivamente a 246.909 unità (-1,1% sul primo semestre 2014) mentre le toccate nave sono state 139, sette in meno rispetto allo scorso anno. Va però segnalato che il raffronto tra primo trimestre 2014 e primo trimestre 2015 segnava addirittura un -54,7%, anche in questo settore è quindi evidente una sensibile ripresa.
Sul fronte dei traghetti i dati sono stazionari: durante la prima parte dell’anno sono transitati per lo scalo 550.069 passeggeri, 238 in meno rispetto allo stesso periodo del 2014.
Il movimento navi

All’incremento del traffico complessivo ha comunque seguito anche un aumento del numero degli scali. Rispetto al I semestre dello scorso anno, infatti, sono arrivate a Livorno 3.100 navi: 60 unità in più rispetto alle 3.040 del 2014.  Con riferimento alle navi porta contenitori, sono state 488 quelle che hanno fatto scalo a Livorno nel primo semestre del 2015, contro le 407 del periodo gennaio-giugno 2014.

Le navi full container sono cresciute, oltre che in termini numerici, anche con riferimento alla stazza lorda complessiva (+5 milioni di tonnellaggio rispetto a quanto registrato lo scorso anno) e alla stazza lorda media unitaria (+5.443 ton). È aumentata anche la capacità media di queste navi: quelle con una capacità di carico superiore ai 5.000 TEU sono aumentate di ben 35 unità.

Leggi anche:

  1. Porto di Livorno: primo semestre da record per i container
  2. Porto di Livorno: invertita tendenza, +1,4 traffico merci
  3. Porto di Venezia: nel primo semestre -13,9% del traffico merci
  4. Porto di Taranto: traffico diminuito del 7,9%
  5. Porto di Ancona: bene container nel primo semestre 2012

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=31442

Scritto da Redazione su ago 6 2015. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab