Home » Authority, News, Nord » Porto di Savona: a Vado Apm acquisisce controllo Reefer Terminal

Porto di Savona: a Vado Apm acquisisce controllo Reefer Terminal

SAVONA – Apm Terminals ha perfezionato l’acquisizione del 100% delle azioni di Reefer Terminal S.p.A.. Reefer Terminal, da oltre 30 anni il più grande terminal frigorifero del mediterraneo con i suoi 600.000 pallet movimentati, è anche un terminal per la movimentazione di container (275.000 Teu, 510 attacchi reefer, 14.5 m di profondità e 465 m di banchina) e merci varie.

Apm Terminals ha acquisito Reefer Terminal nell’intento di costruire una catena logistica che colleghi i mercati di Italia settentrionale, Francia meridionale, Svizzera e Baviera. “L’integrazione di Reefer Terminal con il nostro terminal semi-automatizzato, migliorerà l’offerta logistica alle aziende e alle linee di navigazione che scalano la costa ligure come ingresso per servire l’Italia settentrionale e, perché’ no, anche per andare oltralpe”, dice Carlo Merli, Amministratore Delegato di Apm Terminals Vado Ligure.

Leggi anche:

  1. Porto di Savona: il comitato approva l’acquisto dell’Interporto Vado
  2. Porto di Savona-Vado Ligure: con preclearing dal 4 agosto merci sdoganate in mare
  3. Porto di Savona: a Vado nel 2017 sarà attiva piattaforma Maersk
  4. Porto di Savona: Costa investe 8 milioni di euro per il nuovo terminal
  5. Porto di Savona: piattaforma Maersk, a maggio ricorso Vado

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=31473

Scritto da Redazione su ago 8 2015. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab