Home » Authority, News, Nord » Porto d Genova: Merlo anticipa le dimissioni

Porto d Genova: Merlo anticipa le dimissioni

GENOVA – Il presidente del porto di Genova, Luigi Merlo, ha annunciato che lascerà l’Autorità portuale prima del previsto. La decisione arriva dopo un twitter dell’assessore regionale ai Porti Rixi sulle nomine in Filse, la finanziaria della Regione, in cui si accusa il centrosinistra di criticare le scelte perchè non è stato indicato Merlo.

Il presidente dell’Ap sostiene, invece, che per quel posto era stato indicato il presidente del porto di Savona e Vado Gian Luigi Miazza, come confermato da una nota di Ligurian ports. Merlo, in accordo con il ministro Graziano Delrio avrebbe dovuto rimanere alla presidenza dell’Ap fino alla riforma dei porti, ma la polemica con la Regione lo ha portato a decidere di lasciare prima.

“Nei prossimi giorni concorderò con il ministro Delrio, per rispetto nei suoi confronti, la data delle mie dimissioni irrevocabili. L’assessore Rixi, invece, mi pare interessato più agli interessi di bottega che all’interesse del porto”.

Il presidente dell’Autorità portuale di Genova, Luigi Merlo, risponde all’assessore regionale allo Sviluppo Economico e ai Porti, Edoardo Rixi, che su Twitter ha scritto a proposito delle nomine in Filse, la finanziaria della Regione: “L’opposizione protesta perché non abbiamo nominato Merlo nel Cda Filse. Bah capisco la Paita…ma #cambiaresipuò anzi si deve!”. Un’affermazione che, secondo il presidente del porto di Genova “è falsa” anche perché i porti liguri avevano designato il presidente di Savona, Miazza.

“Non sono mai stato candidato a consigliere di amministrazione di Filse – spiega Merlo – come porti liguri avevamo designato per il posto in cda il presidente dell’Autorità portuale di Savona Gian Luigi Miazza. L’Assessore regionale ai porti, Rixi, attraverso due righe sui social network, ha dunque mentito sostenendo il falso. Mi attendo le sue scuse. Nei paesi civili i politici scoperti a mentire si dimettono”.

Per Merlo, quindi, si tratta dell’ennesimo “sgarbo istituzionale” da parte della nuova giunta. “Devo amaramente prendere atto, a questo punto, che prima il presidente Toti mi ha chiesto di restare alla guida dell’Autorità portuale e, dal giorno dopo in cui ho dato la mia disponibilità, non è passato giorno in cui io non sia stato oggetto di attacchi al mio operato o alla mia persona. Come ho già detto – conclude Merlo – questo ha determinato la mia decisione di lasciare in anticipo il mio incarico a Palazzo San Giorgio senza aspirare a nessun altro incarico”.

All’annuncio delle dimissioni anticipate di Merlo dopo le polemiche con la Regione legate a dichiarazioni dell’assessore regionale ai Porti sulle nomine in Filse, Rixi replica su twitter. “Attendiamo le dimissioni di Merlo in settimana #ilventoécambiato @portodigenova”.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=32300

Scritto da su Set 12 2015. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab