Home » Authority, Centro, News » Riforma dei porti: solo 14 Authority, fusione tra Genova e Savona

Riforma dei porti: solo 14 Authority, fusione tra Genova e Savona

ROMA – Saranno 14 le autorità portuali in Italia. Lo prevede la bozza del decreto di riforma portuale firmata dal ministro Graziano Delrio. Contiene 19 articoli. Come annunciato la riforma contiene anche la fusione tra Genova e Savona e la nuova entità prenderà il nome di Authority del Mar Ligure Occidentale. Si apprende da fonti dell’ambiente portuale savonese.

L’Autorità di Sistema, che dal punto di vista giuridico diventerà un ente pubblico non economico di rilevanza nazionale ad ordinamento speciale, dotato di autonomia gestionale e finanziaria, avrà sede, per quanto riguarda l’area centrale ligure, a Genova.

Viene anche stabilito che il bilancio dell’Autorità portuale di Savona resterà distinto da quello dell’Autorità di sistema “fino alla chiusura dell’esercizio finanziario in corso all’ entrata in vigore del presente decreto”.

Questo significa che se il decreto sarà approvato entro la fine dell’anno, il bilancio 2016 sarà unico per Genova e Savona. Il porto di Savona – Vado Ligure avrà un suo direttore di scalo, nominato dal presidente dell’Autorità di sistema e la cui attività sarà coordinata da Genova dal segretario generale dell’Autorità di sistema.

Leggi anche:

  1. Toti: “Errore accorpare Savona e Genova. Nel Mezzogiorno scali meno importanti non vengono accorpati”
  2. Riforma dei porti: le Authority passano da 24 a 8
  3. Assoporti riforma i porti
  4. Burlando chiede a Renzi proposta unitaria per i porti di Genova e Savona
  5. Porto di Genova: per Merlo entro 2019 rischio di “guerra fratricida” tra i porti

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=34267

Scritto da Redazione su nov 27 2015. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab