Home » Authority, News, Nord » Porto di Savona: avviato un collegamento ferroviario sperimentale con il porto

Porto di Savona: avviato un collegamento ferroviario sperimentale con il porto

SAVONA – E’ stato avviato oggi il collegamento ferroviario tra il primo porto italiano per volumi di frutta movimentati, Savona-Vado, e la Piattaforma multimodale Logistica di Orbassano, componente essenziale della nuova linea ferroviaria Torino-Lione: il ‘treno della frutta’, un treno sperimentale (16 pianali per una portata complessiva di 650 tonnellate di massa trainata in singola trazione) che rappresenta l’avvio di un collegamento stabile a partire dal gennaio 2016.

Lo rende noto il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, regista dell’operazione insieme alla Regione Piemonte, al Commissario di Governo per la Torino Lione, all’Autorità Portuale di Savona e della Sito, Società Interporto di Torino, con sede a Orbassano, e agli operatori logistici APM Terminal e Navalia. “La riforma della logistica e della portualità – commenta il Ministro delle infrastrutture e trasporti, Graziano Delrio – sta procedendo concretamente con il completamento e la messa in funzione dell’ultimo miglio ferroviario tra porti ed interporti e con lo sblocco dei cantieri utili a rafforzare la competitività dei nostri porti”.

“Si parla oggi con rinnovato interesse dell’utilizzo del vettore ferroviario e delle connessioni alle reti Europee di trasporto – continua Delrio – questa nuova relazione rappresenta uno degli esempi concreti della possibilità offerte dal vettore ferroviario e dall’uso intelligente delle reti esistenti, ed è una ottima notizia per la potenzialità del sistema piemontese e ligure.

L’esito positivo della sperimentazione darebbe, inoltre, la dimostrazione fisica che il porto di Savona Vado è integrato direttamente con il Corridoio Mediterraneo, rafforzando il ruolo dell’Italia nella promozione dei traffici Est-Ovest”. L’obiettivo commerciale – precisa la nota – è di dimostrare ai primari operatori del settore ortofrutticolo insediati su Orbassano la possibilità di essere serviti non più dai porti del Nord Europa ma dai nostri scali.

Leggi anche:

  1. Porto di Savona: potenziato il collegamento con Barcellona
  2. Porto di Savona: chiude il 2014 con aumento del 4,4% nel settore crociere
  3. Porto di Brindisi: pronto il bando per il collegamento ferroviario a Costa Morena Est
  4. Porto di Brindisi: presto un collegamento ferroviario diretto
  5. Porto di Trieste: collegamento di Trenitalia

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=34622

Scritto da Redazione su dic 10 2015. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab