peyrani
Home » Authority, Centro, News » Riforma dei porti: mercoledì in Consiglio dei ministri il decreto attuativo

Riforma dei porti: mercoledì in Consiglio dei ministri il decreto attuativo

ROMA – Meno Autorità portuali, una governance strategica più snella e semplificazione. Sono le principali novità della riforma della governance dei porti contenuta nel decreto attuativo della P.a. attesa al consiglio dei ministri previsto mercoledì.

La riforma, che è parte della più ampia riforma del sistema portuale avviata con il Piano strategico nazionale della portualità e logistica messo a punto dal ministro dei trasporti e infrastrutture Graziano Delrio, prevede in particolare – secondo quanto si apprende – la riduzione delle 24 attuali Autorità portuali a 15 Autorità di sistema portuale, che daranno le linee guida e coordineranno i circa 50 porti nazionali.

In ogni Autorità, inoltre, l’attuale Comitato portuale composto da una trentina di membri, si ridurrà ad una sorta di cda snello con 4-5 membri, coadiuvato da un Tavolo di partenariato della risorsa mare, con funzioni consultive, che raggrupperà tutti gli stakeholder. A questo si aggiunge la semplificazione amministrativa, con la creazione dello sportello unico amministrativo e di quello doganale.

Leggi anche:

  1. Ecco il decreto firmato da Delrio sulla riforma dei porti
  2. Riforma dei porti: le Authority passano da 24 a 8
  3. Merlo: “Entro settembre proporrò riforma dei porti al Governo”
  4. Riforma dei porti: ecco la bozza che arriverà in Consiglio dei ministri
  5. Serracchiani: “Riforma dei porti necessaria; con 14 scali strategici”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=35370

Scritto da Redazione su gen 18 2016. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab