Home » Authority, News, Nord » Porto di Trieste: Ernst&Young advisor per il piano strategico

Porto di Trieste: Ernst&Young advisor per il piano strategico

TRIESTE – E’ la società Ernst&Young l’advisor vincitore del bando di gara per la redazione delle linee guida del piano strategico per il Porto Vecchio di Trieste. Lo ha annunciato oggi il sindaco, Roberto Cosolini, al termine dei lavori della Commissione di valutazione, presieduta dal responsabile dell’Ufficio Progetti Strategici del Comune e composta dal Segretario generale dell’Autorità Portuale, Mario Sommariva, e dal docente universitario Vittorio Torbianelli.

“Questo bando – ha commentato Cosolini – è uno strumento che ci consentirà una puntuale valutazione di elementi utili per il piano strategico sul riuso di Porto Vecchio. La compagnia che ha vinto la gara è una delle più prestigiose al mondo in ambito di progettazioni.

L’obiettivo era mettere l’area di Porto Vecchio sul mercato per generare un processo di trasformazione che possa portare ricchezza, vale a dire equilibrio tra interesse pubblico e investimento redditizio per gli investitori. Deve cioè ispirare scelte di destinazioni e superare le criticità affinché l’area sia appetibile sul mercato, individuando modelli funzionali e operativi più idonei per raggiungere gli obiettivi.

In definitiva, una progettazione strategica ‘a tutto campo’ in un porto ‘grande’ sia a livello regionale che internazionale”. Il lavoro di progettazione, ha concluso Cosolini, “inizierà il prima possibile in varie fasi nelle quali poi diversi operatori, cittadini e rappresentanti di interesse diffusi, possono essere chiamati a esprimersi, in un’ottica di altissima trasparenza e forte partecipazione da parte di tutti”.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=35549

Scritto da su Gen 26 2016. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab