Home » Authority, Centro, News » Porto di Livorno: Ro/Ro al Molo Italia? Incompatibili con le previsioni del Prp

Porto di Livorno: Ro/Ro al Molo Italia? Incompatibili con le previsioni del Prp

LIVORNO – Durante la Commissione Consultiva, riunitasi per trattare della questione Co.tu.nav/Scotto, è stato fissato un punto fermo: il Molo Italia è destinato alla movimentazione dei prodotti forestali e non può essere stabilmente usato per altre tipologie di traffico.
A sancirlo è il Piano Regolatore Portuale, approvato l’anno scorso, che prevede di concentrare i rotabili nelle aree del porto industriale della Darsena Inghirami (oggi assegnata in concessione a LTM) e della prima metà della sponda ovest del Canale industriale, fino al limite delle aree in concessione a Sintermar.
«La filosofia del Prp – ha dichiarato il segretario generale della Port Authority, Massimo Provinciali – è quella di spostare il traffico dei rotabili nelle zone periferiche del porto e decongestionare così il Varco Valessini e la viabilità interna. È quindi evidente l’incompatibilità con tali previsioni di un traffico extra-Schengen che genera oltre 14.000 trailer all’anno».
La compagnia tunisina di Stato è un cliente storico del porto di Livorno, che scala con frequenza bisettimanale (ogni mercoledì e sabato) imbarcando e sbarcano principalmente rotabili e secondariamente container. Nel 2015 la Compagnie Tunisienne de Navigation ha movimentato nello scalo labronico oltre 14.000 mezzi commerciali e 8200 teus (oltre 6000 contenitori) in import/export.

Alla fine dell’anno scorso la società, tramite l’agenzia Austral, aveva disdetto il contratto con quello che era il suo terminalista di riferimento, LTM, decidendo di rivolgersi al concessionario Scotto srlu, che opera sul lato nord del Molo Italia, per l’esercizio delle operazioni portuali di sbarco/imbarco.

Leggi anche:

  1. Porto di Livorno: Gallanti convoca a Palazzo Rosciano Sintermar, LTL e LTM
  2. Porto di Livorno: arrivano le mega-gru da 70 tonnellate di portata
  3. Porto di Livorno: semestre boom per il traffico
  4. Porto di Livorno: invertita tendenza, +1,4 traffico merci
  5. Porto di Livorno: lieve crescita nei traffici nel primo trimestre 2014

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=35625

Scritto da Redazione su gen 30 2016. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab