Home » Authority, Centro, News » Porto di Livorno: l’Authority gestirà Fortezza Vecchia fino a 2020

Porto di Livorno: l’Authority gestirà Fortezza Vecchia fino a 2020

LIVORNO – L’Autorità Portuale di Livorno gestirà la Fortezza Vecchia per altri quattro anni, fino al 29 febbraio del 2020. Il nuovo atto di concessione è stato siglato stamani in Sala Ferretti dall’Agenzia del Demanio e dalla Camera di Commercio, entrambe proprietarie del complesso mediceo.

Il contratto è stato firmato dal responsabile dei servizi territoriali del Demanio, Michele Baronti, dal presidente della Camera di Commercio, Sergio Costalli, e dal commissario della Port Authority, Giuliano Gallanti.

“È un provvedimento importante e un segnale di fiducia nei confronti dell’Authority – ha commentato il segretario dell’Autorità portuale Massimo Provinciali, anche lui presente alla firma – ora abbiamo la possibilità di elaborare una pianificazione di medio e lungo periodo che ci consentirà di valorizzare ulteriormente il bene. Sul fronte della valorizzazione della Fortezza, porteremo avanti un ambizioso programma di interventi manutentivi finalizzati al recupero di spazi oggi preclusi al cittadino”.

Sulla base dei suggerimenti forniti dalla Soprintendenza, l’Authority si impegnerà infatti al restauro della Palazzina di Francesco I, a recuperare una parte del Palazzo di Cosimo I e a migliorare spazi già utilizzati che necessitano di interventi di manutenzione straordinaria, come la sala della Cisterna (che in passato ha ospitato la mostra delle false teste di Modì) e la Sala del Piaggione dei Grani. L’obiettivo più importante, però, rimane quello del recupero della galleria nord, inagibile dai tempi del secondo dopoguerra.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=36024

Scritto da su Feb 17 2016. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab