Home » Authority, Isole, News » Parte ufficialmente la stagione crocieristica 2016 per i porti del Nord Sardegna

Parte ufficialmente la stagione crocieristica 2016 per i porti del Nord Sardegna

OLBIA – Con l’arrivo della Sovereign, nave del gruppo spagnolo Pullmantur, questa mattina alle 9.00, al Porto dell’Isola Bianca, è stato tagliato il nastro di un anno che si annuncia entusiasmante per l’industria crocieristica mondiale. Duecentosessantotto metri di lunghezza, oltre duemilacinquecento passeggeri, la nave, proveniente da Barcellona e diretta a Napoli, ritorna ad Olbia dopo 23 scali consecutivi del 2015.

Escursioni in Costa Smeralda, visite ai monumenti archeologici di Arzachena ai vigneti e tour di shopping in città sono alcune delle attività di intrattenimento delle prime otto ore di presenza dei crocieristici per quest’anno.

Oltre 130 gli scali previsti in calendario, 16 dei quali a Golfo Aranci, che si attesta come destinazione lusso e 7 a Porto Torres, meta autunnale del mercato spagnolo. Tre i mercati principali che si affacceranno nei prossimi mesi nel Nord Sardegna. A partire dalla Germania, che sarà presente ad Olbia con oltre trenta scali del gruppo Aida Cruise (navi Stella e Blu); due quelli del gruppo FTI con la Berlin, 3 della Phoenix Reisen con la Albatros, la Amadea e la Artania, 2 del gruppo Hansa Touristik con la Ocean Majesty, 1 della Transocean Tours Turistik, con la Astor, a riprova dell’apprezzamento dei tedeschi per il Nord Est isolano.

Per quanto riguarda la Spagna, la Pullmantur effettuerà 25 approdi della Sovereign all’Isola Bianca ed altri 7 a Porto Torres.Bandiera tricolore per i 26 scali – 15 della Armonia e 11 della Neoclassica – delle compagnie Msc e Costa, che riconfermano, anche per il 2016, la loro presenza ad Olbia con passeggeri italiani e francesi e possibilità di imbarco e sbarco direttamente dalle banchine dell’Isola Bianca.

Infine il mercato americano, con sette approdi suddivisi tra Azamara, con la Journey, Silversea, con la Spirit, Regent Seven Seas, con la Explorer e, non da ultimo, la grande novità 2016, con il ritorno, dopo nove anni, della Disney Cruise Line che proporrà, nel mese di agosto, uno scalo esplorativo con la Magic; e quello inglese, con 5 scali della Majesty ed uno della Dream del gruppo Thomson Cruise.

A stelle e strisce sarà, in gran parte, il traffico crocieristico di Golfo Aranci, che si riconferma sul segmento lusso con 6 scali (5 della Soujourn e 1 della Odyssey) della lussuosissima Seabourn Cruise Line Limited. In calendario anche la Paul Gauguin con due scali della Tere Moana, la Ponant Yacht Cruises & Expeditions con la Le Ponant. Ma, la vera novità sarà quella rappresentata dalla Variety Cruises, con due scali della Voyager e dal gruppo Club Med che si affaccia su Golfo Aranci con il lussuosissimo veliero Club Med II.

Apertura di stagione che coincide con il bilancio, più che positivo, dell’attività promozionale oltreoceano dell’Autorità Portuale, di rientro dal Seatrade Cruise Global, fiera mondiale del crocierismo che si è tenuta a Fort Lauderdale dal 14 al 17 marzo. Occasione fondamentale per incontrare i rappresentanti dei principali gruppi armatoriali ed incidere sulla programmazione del prossimo biennio.

Numerosi gli executives che hanno fatto visita allo stand Sardegna, coordinato dalla Regione sarda, alla presenza dell’Assessore regionale al Turismo, e condiviso dalle due Autorità Portuali isolane. Incontri dai quali è emerso un sempre crescente interesse verso l’Isola e i suoi quattro porti crocieristici, considerati valida alternativa, per clima e attrazioni, alle destinazioni proibite del Nord Africa.

“La missione congiunta con i colleghi dell’Autorità Portuale di Cagliari e dell’Assessore Regionale al Turismo, prof. Francesco Morandi, è stata sicuramente un’esperienza favorevole per attrarre nuovi interessi – spiega Pietro Preziosi, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale del Nord Sardegna. Il prodotto unico Sardegna, finalmente al suo esordio sul mercato delle crociere, ha riscosso l’apprezzamento delle compagnie e, in particolar modo, dei tour operator. Nel caso della nostra Autorità Portuale abbiamo incontrato una decina di gruppi armatoriali, proposto le novità derivanti dagli interventi sui fondali ad Olbia, di quelli che andremo a fare nei prossimi giorni a Golfo Aranci e le infrastrutture, uniche in Sardegna per dimensione e funzionalità, per i giganti del mare che decideranno di scegliere Porto Torres. Il tutto, chiaramente, col contorno di un ventaglio escursionistico unico nel mondo”.

Una fiera, la prima a Fort Lauderdale dopo la chiusura temporanea del padiglione di Miami, che ha permesso anche il rafforzamento delle relazioni dell’Ente con la Camera di Commercio Italo Americana a Miami, col Consolato Italiano, rappresentato dalla Console Generale Gloria Marina Bellelli, che ha ricevuto la delegazione sarda nella propria casa di Coral Gables; ma anche col porto gemellato di Port Everglades, pronto all’avvio dei collegamenti traghetto con Cuba e con le due associazioni di riferimento Clia e MedCruise.

“E’ stata un’ulteriore occasione per rafforzare la professionalità di questa Autorità Portuale e la sua posizione su una dimensione di carattere internazionale – continua Preziosi – . E’ la conferma che il lavoro di tutti questi anni ha portato frutti interessanti e che lo sforzo delle due Port Authority ha aperto la strada ad un turismo che oggi, solo nell’isola, si avvicina a quota 600 mila presenze. La stessa sensibilità dimostrata dall’Assessore Regionale Morandi che, per primo, ha portato il marchio unico nelle fiere del crocierismo, conferma l’inizio di una nuova stagione.

Il mio augurio è che il Nord Sardegna, che anche quest’anno è stato rappresentato in fiera dal solo Comune di Golfo Aranci col suo primo cittadino Giuseppe Fasolino, possa presentarsi in maniera coordinata e massiccia, così come sperimentato dall’Amministrazione comunale di Cagliari, dalla locale Confcommercio e dalla Camera di Commercio del Sud, impegnati in attività di promozione a trecentossessanta gradi”.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=36837

Scritto da su Mar 21 2016. Archiviato come Authority, Isole, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab