Home » Authority, News, Nord » Al Terminal Rinfuse Venezia una giornata formativa sul tema “La sicurezza è MIA”

Al Terminal Rinfuse Venezia una giornata formativa sul tema “La sicurezza è MIA”

VENEZIA – Gli interventi sono rivolti ai soggetti che ogni giorno si occupano di Safety oltre che ai lavoratori stessi del terminal, cui saranno dedicati dei momenti di confronto e delle prove pratiche sulla sicurezza nel terminal e sulle navi.

La sicurezza nei luoghi di lavoro continua ad essere un tema di elevato interesse e attenzione per le aziende e la comunità. Un tema su cui è necessario non abbassare mai la guardia, che vede pubblico e privato lavorare insieme al fine di sviluppare e sensibilizzare al massimo la conoscenza delle best practices e della formazione di operatori e addetti.

Il 26 maggio presso il Terminal Rinfuse Venezia, in contemporanea con tutti i terminal portuali del Gruppo Euroports, si è svolto il quinto “Global Safety Day”, un’occasione di divulgazione a livello internazionale delle principali tematiche relative alla sicurezza sul posto di lavoro: norme, buone pratiche, strumenti di prevenzione e di valutazione dei rischi.

Questa iniziativa contribuisce ad effettuare una capillare opera di sensibilizzazione e prevenzione, al fine di ridurre il più possibile il numero degli incidenti e infortuni sul lavoro.

L’obiettivo dell’incontro è stato quello di spiegare non solo le regole da rispettare o gli obblighi a cui adempiere, bensì consentire ai lavoratori di raggiungere una piena consapevolezza di come lavorare in sicurezza grazie all’uso corretto dei dispositivi di protezione individuale (DPI), strumento fondamentale per la prevenzione e la tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori.

Nel corso del pomeriggio si sono svolte delle esercitazioni, durante le quali i lavoratori di Terminal Rinfuse Venezia effettuano prove pratiche di gestione delle emergenze e delle prove di utilizzo della cesta in stiva. Si tratta di un’iniziativa promossa anche grazie al supporto di Autorità Portuale e INAIL, al fine di instaurare buone prassi per l’accesso di operatori nella stiva delle navi, un compito delicato e che richiede attenzione e formazione specifica.

Leggi anche:

  1. Porto di Venezia: Clp assume 30 lavoratori per tre anni
  2. La sicurezza del lavoro portuale e marittimo: se ne discute a Venezia il 27 marzo
  3. Porto di Venezia: 600mila euro per ampliare Terminal Rinfuse
  4. La prima nave di cippato oggi al Terminal Rinfuse di Genova
  5. Porto di Venezia: inaugurato il Terminal Isonzo II

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=38741

Scritto da Redazione su mag 29 2016. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab