Home » Authority, Centro, News » Porto di Livorno: traffici in crescita primo trimestre 2016

Porto di Livorno: traffici in crescita primo trimestre 2016

LIVORNO – Crescono anche nel primo trimestre del 2016 i traffici nel porto di Livorno: secondo i dati diffusi dall’Authority livornese il primo bilancio dell’anno presenta una sfilza di segni più: +16,9% nei container, +10% nel traffico dei rotabili, addirittura +26,6% nel comparto delle auto nuove e +17% nel core business dei prodotti forestali.

Di fatto a gennaio-marzo il porto ha movimentato 8.152.589 tonnellate di merce, con un incremento dello 6,6% rispetto al corrispondente periodo del 2015. “Se questo trend di crescita dovesse continuare anche nei prossimi mesi – ha detto il commissario dell’Autorità Portuale, Giuliano Gallanti – nel 2016 potremmo sorpassare nuovamente il record storico conseguito lo scorso anno nel traffico dei contenitori, superando la soglia degli 800 mila deus”.

Per le merci in contenitore si registrano aumenti in doppia cifra rispetto al primo trimestre del 2015: 2.350.098 tonnellate (+18,18%) e 201.364 Teus (+16,9%). Se si esclude il trasbordo, sono stati complessivamente movimentati 139.012 Teus (+7,3%), con un +9,3% di container pieni.

Bene i rotabili e Ro/Ro, con una movimentazione complessiva di 91.120 mezzi il settore è risultato in aumento del 10% rispetto a quanto registrato nel trimestre precedente (+8.298 mezzi commerciali). Anche i prodotti forestali continuano a crescere e mettono a segno un +17,1% rispetto a gennaio-marzo 2015, (501.312 tonnellate tra cellulosa, rotoli di carta kraft e legname). Cresce del 26,6% pure il comparto delle auto nuove, con una movimentazione complessiva di oltre 139 mila veicoli, quasi 30 mila in più dell’anno scorso.

Per il traffico delle rinfuse liquide l’anno si è aperto con volumi in aumento del 5,75% mentre per le rinfuse solide il primo trimestre del 2016 si è chiuso con 239.219 tonnellate, quasi 10 mila in meno rispetto a gennaio-marzo 2015. “I dragaggi completati – ha aggiunto Gallanti- una migliore infrastrutturazione dello scalo esistente e una raggiunta migliore efficienza nella gestione del traffico in entrata e in uscita dal nostro porto, ci hanno consentito di raggiungere risultati che fino a due anni fa avremmo considerato difficilmente raggiungibili”.

Infine, il traffico passeggeri. Tra gennaio e marzo sono transitate per Livorno 163 mila persone, di cui 22 mila crocieristi (+ 15,8%) e 141 mila passeggeri dei traghetti (+29,1%), aumento, quest’ultimo, dovuto in parte ai nuovi servizi di linea Ro/pax attivati sia nel 2015 (Livorno-Palermo da settembre) sia nel 2016 (Livorno-Olbia da gennaio) che hanno arricchito e migliorato l’offerta dei collegamenti di linea dello scalo.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=38904

Scritto da su Giu 1 2016. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab