Home » Authority, News, Nord » Porto di Savona: al via il dragaggio per ridurre i fondali di 10 metri

Porto di Savona: al via il dragaggio per ridurre i fondali di 10 metri

SAVONA – Hanno preso il via i lavori di dragaggio dei fondali nell’area di specchio acqueo portuale antistante la Capitaneria di Savona. Su un’area di circa ventimila metri quadrati si dragheranno 20 mila metri cubi di sabbia per portare i fondali dagli attuali -8,5 metri a -9,5.

“Le operazioni avranno una durata massima di 5 mesi ma potrebbero terminare con anticipo essendo unicamente vincolati dal traffico navale: le operazioni commerciali, infatti, avranno la priorità e non subiranno alcun ritardo”, fanno sapere dall’Autoritá Portuale di Savona. I lavori di dragaggio si sono resi necessari per creare maggiore spazio per le manovre di accosto delle grandi navi da crociera dirette al terzo accosto.

Il materiale dragato dai fondali sarà riversato in mare nell’area Darsena Alti Fondali dove la profondità dei fondali è di -30 metri. Il costo totale degli interventi è di circa 380 mila euro.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=38885

Scritto da su Giu 1 2016. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab