Home » Authority, News, Sud » Porto di Brindisi: il comitato “blocca” Grimaldi

Porto di Brindisi: il comitato “blocca” Grimaldi

BRINDISI – “Un profondo ed accorato sentimento di cordoglio verso le vittime e le loro famiglie del disastro ferroviario avvenuto tra Andria e Corato”. Il Comitato portuale di Brindisi, riunitosi questo pomeriggio per discutere su un’istanza di concessione d.m. presentata dalla società Grimaldi Euromed spa, unanimemente, in apertura della seduta ha inteso indirizzare il proprio pensiero alla tragedia ferroviaria avvenuta lo scorso 12 luglio.

Subito dopo, si è sviluppata un’articolata e significativa discussione nel corso della quale sono stati esaminati tutti gli aspetti della delibera di concessione presentata al Comitato.Nella giornata di ieri, l’Autorità portuale aveva provveduto ad inviare ai componenti l’Organo deliberante il parere del Collegio dei Revisori dei Conti, reso all’esito di alcune osservazioni sollevate nella precedente seduta del 01.07 u.s., di cui il Comitato portuale odierno è stata la continuazione.

Nel corso della riunione, oltre alla documentazione ricevuta, i componenti il Comitato hanno ottenuto dai vertici dell’Authority le risposte alle ulteriori richieste di chiarimento.

All’esito di una lunga ed articolata discussione, il Comitato portuale, presieduto dal commissario straordinario Mario Valente, ha manifestato una ferma e forte volontà di accogliere le attività imprenditoriali della società Grimaldi nel porto di Brindisi.  A tal riguardo, sebbene si sia deciso di non condividere la proposta delibera così come presentata,  il predetto Consesso ha apportato le seguenti modifiche, da sottoporre alla valutazione della società istante:
– il rilascio di una concessione ex art. 36 del Codice della Navigazione, di circa 25.000 mq di aree e piazzali nell’ambito di Costa Morena Ovest, per la durata di 5 anni; un primo accosto preferenziale, individuato nel n. 15 di cui all’ordinanza n. 48/2004 della Capitaneria di porto;
– un secondo accosto preferenziale nel momento in cui sarà reso disponibile un ormeggio ad altre navi che abbiano le stesse caratteristiche delle navi della società Grimaldi;il rilascio di una concessione ex art. 36 del Codice della Navigazione, per la durata di 5 anni, di una quota parte del terminal di Costa Morena Ovest, al fine della collocazione degli uffici operativi della società;
– il rilascio di una autorizzazione ai sensi dell’art. 16 della L. 84/94, per la durata di 5 anni per l’esercizio delle operazioni portuali e traffico Ro-Ro. La delibera, così come modificata, è stata approvata all’unanimità dei presenti.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=40054

Scritto da su Lug 14 2016. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab