Home » Authority, News, Nord » Porto di Genova: nel 2017 lavori per 180 milioni di euro

Porto di Genova: nel 2017 lavori per 180 milioni di euro

GENOVA – L’ultimo bilancio dell’Autorità portuale di Genova, prima della trasformazione in Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale e la fusione con il porto di Savona e Vado ligure, sarà votato lunedì dal Comitato portuale. Nel preventivo del 2017 nove milioni saranno destinati alle nuove progettazioni strategiche, altri 23,6 per le manutenzioni e le nuove opere.

E sono confermati tutti gli impegni sui cantieri in corso, per 149 milioni di euro. Sono le cifre del preconsuntivo 2016 e del bilancio preventivo 2017, tappe obbligatorie per chiudere l’Autorità portuale di Genova e far nascere la nuova Autorità di sistema portuale.

Il preconsuntivo 2016 si chiuderà con un avanzo di amministrazione di 195 milioni di euro di cui 149 milioni vincolati per opere e 11,5 milioni impegnati in opere e manutenzioni. Il preventivo 2017 ipotizza un avanzo a fine anno di 169 milioni di euro, di cui 133 milioni vincolati per opere.

Il prossimo sarà l’anno dedicato alle progettazioni esecutive di tre opere strategiche con nove milioni di euro di investimento: l’ampliamento dell’imboccatura di ponente del bacino di Sampierdarena del porto, considerato a tutti gli effetti il primo lotto della nuova diga, la nuova Torre piloti all’ imboccatura di levante e il ribaltamento a mare nelle aree Fincantieri di Sestri Ponente che consentirà l’ampliamento e la razionalizzazione. Se non ci saranno ritardi, nel 2018 potranno aprire i cantieri.

Per il 2017 sono inoltre stati stanziati 23,6 milioni di euro per opere e lavori: tra gli altri, 12 milioni serviranno per l’elettrificazione delle banchine del terminal Vte (meno rumore e meno inquinamento), 2,2 milioni per le nuove passerelle d’imbarco passeggeri su Ponte Doria, 1,5 milioni per verde nel canale di calma di Pra’ e 0,6 milioni per lavori propedeutici ala realizzazione del secondo binario di Voltri.

Un altro capitolo riguarda i lavori in corso per cui sono confermati tutti i finanziamenti a partire dall’elettrificazione dei Bacini di carenaggio, Calata Bettolo, il nuovo autoparco, la realizzazione impiantistica dei Capannoni di Levante, sistemazione del Ped, sistemazione della foce del Leira, copertura del Bacino numero, ripresa dei lavori su Ronco-Canepa e Ponte Etiopia. Ancora, le manutenzioni ammonteranno a 6,3 milioni di euro, di cui due per viabilità e fabbricati, 1,3 milioni per le opere marittime, 1 milione per la rete ferroviaria e 1,5 per gli impianti.

Leggi anche:

  1. Porto di Genova: varato il Bilancio di Previsione 2016, spese per 236 milioni di euro
  2. Porto di Savona: in arrivo 60 milioni di euro per la piattaforma Maersk
  3. Porto di Trieste: 188 milioni di euro di investimenti
  4. Porto di Gioia Tauro: sbloccati 5,8 milioni di euro
  5. Porto di Taranto: continuano i lavori finanziati dal ministero con 10 milioni di euro

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=43354

Scritto da Redazione su nov 27 2016. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab