Home » Authority, News, Nord » Porto di La Spezia: nel 2016 container in calo del 2,2%

Porto di La Spezia: nel 2016 container in calo del 2,2%

LA SPEZIA – Il porto della Spezia ha chiuso il 2016 con un traffico contenitori di 1.2727.425. Un dato in calo del 2,2% rispetto al 2015, ma che conferma comunque La Spezia al secondo posto in Italia fra gli scali di destinazione finale e rappresenta circa il 12% del traffico contenitori italiano, sottolinea una nota dell’Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Orientale (La Spezia e Marina di Carrara).

“Il completamento del Piano regolatore portuale con nuove banchine e nuove infrastrutture, soprattutto ferroviarie – aggiunge la nota – consentirà movimentazioni fino a 2 milioni di contenitori, di cui il 50% trasferiti mediante ferrovia”.

La Spezia Container Terminal–Lsct gruppo Contship Italia, che opera il 90% del traffico contenitori del porto della Spezia ha movimentato 1.172.309 teu, in calo del 2% rispetto al 2015, ma è salito l’utilizzo della ferrovia: nel 2016 sono stati movimentati 324 mila teu (+4,3%) pari a oltre 119 mila carri che attestano al 29,1% la quota di trasporto ferroviario di Lsct.

Terminal del Golfo (Tarros), ha registrato una flessione del 4,1% a 100.116 teu a causa soprattutto delle crisi politiche che hanno penalizzato l’interscambio con il mercato libico. Il traffico complessivo del porto è aumentato dell’1,3% a 14,2 milioni di tonnellate. In flessione, del 24%, i passeggeri: 507.531. Per il porto di Marina di Carrara il 2016 si è chiuso con un forte incremento delle movimentazioni, per un totale di 1.888.900 tonnellate (+34,9%).

Leggi anche:

  1. Porto di Genova: a gennaio 2016 record di container
  2. Porto di Genova: a luglio crescita record per i container
  3. Porto di La Spezia: nel primo quadrimestre aumento del 20% nel traffico container
  4. Porto di Valencia: calo di traffico per container e passeggeri
  5. Porto di La Spezia: nel 2013 cresce del 4,3%

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=44743

Scritto da Redazione su gen 31 2017. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab