Home » Authority, News, Nord » Porto di Ravenna: Extractor arrivato a destinazione

Porto di Ravenna: Extractor arrivato a destinazione

RAVENNA – In relazione allo sbarco eccezionale di questi giorni, il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dell’Adriatico Centro Settentrionale ha dichiarato:
“Il pezzo eccezionale, sbarcato a Ravenna nei giorni scorsi al Terminal Nord –  un extractor di quasi 300 tonnellate, 21 metri di lunghezza, 16 di larghezza e 15 di altezza – è arrivato al Terminal Bunge, come programmato, nei tempi previsti. Le operazioni di sbarco e trasporto si sono svolte regolarmente, nonostante l’assoluta eccezionalità delle dimensioni di questo carico.

Ancora una volta il porto di Ravenna, grazie all’impegno ed alla collaborazione tra operatori – ricordo che l’extractor, arrivato al Terminal Nord, ha attraversato anche la banchina T&C prima di arrivare alla Bunge – ed alla grande professionalità di coloro che vi lavorano, ha confermato di poter garantire servizi di una qualità tale da rappresentare una indubbia eccellenza non solo del nostro scalo ma dell’intero territorio”.

Leggi anche:

  1. Daniele Rossi nuovo presidente dell’Authority di Ravenna
  2. Porto di Ravenna: dispositivo antiesplosivo al Terminal crociere
  3. Porto di Ravenna: traffico in crescita dell’8,71%
  4. Porto di Ravenna: aumento di traffico del 6,9%
  5. Porto di Ravenna: inaugurato il Centro direzionale

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=44789

Scritto da Redazione su feb 1 2017. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab