Home » Authority, News, Sud » Porto di Gioia Tauro: i lavoratori sospendono lo sciopero

Porto di Gioia Tauro: i lavoratori sospendono lo sciopero

GIOIA TAURO – Hanno ripreso a lavorare la scorsa notte i circa 1.200 lavoratori del porto di Gioia Tauro che da cinque giorni scioperavano per protestare contro i 400 esuberi dichiarati dall’Mct. la società che gestisce lo scalo container.

I lavoratori hanno accettato l’invito rivolto loro dal prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, tramite il sindacato Sul, a sospendere la protesta in attesa della riunione convocata per il 13 marzo per una trattativa non stop sulla vertenza.

I dipendenti hanno deciso di riprendere a lavorare malgrado la lettera di contestazione inviata loro da Mct con la quale gli é stato contestato di essersi assentati arbitrariamente dal posto di lavoro.

Leggi anche:

  1. Porto di Gioia Tauro: lo scalo torna operativo dopo 50 ore blocco
  2. Porto di Gioia Tauro: Domenico Bagalà non è più Ad Medcenter
  3. Porto di Gioia Tauro: sciopero dei lavoratori, adesione totale
  4. Porto di Gioia Tauro: il no dei sindacati sull’accordo con Medcenter
  5. Porto di Gioia Tauro: al referendum vince il sì

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=45480

Scritto da Redazione su mar 8 2017. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab