Home » Authority, News, Nord » Java Biocolloid Europe si insedia in hub Trieste

Java Biocolloid Europe si insedia in hub Trieste

TRIESTE – Java Biocolloid Europe (Italia), filiale dell’Indonesiana Java Biocolloid, società leader nella produzione di agar-agar, polisaccaride ottenuto da alcuni tipi di alghe rosse usato in applicazioni alimentari, farmaceutiche e nelle industrie microbiologiche, si è insediata nel porto di Trieste, nell’ambito di Freeway, hub industriale pubblico- privato voluto da Area Science Park e Samer &Co Shipping S.p.A per portare nuove attività produttive nel capoluogo giuliano. Si tratta del primo insediamento in questo senso.

L’azienda, fondata in partnership nel 2009 con il Gruppo Hakiki, colosso indonesiano nella produzione e distribuzione di prodotti alimentari, sbarcando a Trieste vuole rispondere alla crescente domanda proveniente dall’Occidente. “Abbiamo scelto Trieste per la posizione geografica – ha spiegato Lino Paravano, socio e fondatore del gruppo Java Biocolloid, in visita con una delegazione asiatica – per la presenza del Porto Franco che faciliterà la distribuzione dei nostri prodotti in Europa e Usa e per la presenza di un polo scientifico e tecnologico riconosciuto, con cui lavoreremo per sviluppare nuovi prodotti, dagli elevati standard di qualità”.

Leggi anche:

  1. Porto di Trieste: Cciaa e Wtc per show room in Punti franchi
  2. Porto vecchio di Trieste: a breve protocollo per 50 milioni di euro dal Governo
  3. Authority di Trieste e Dogana presentano le nuove disposizioni per Punti Franchi
  4. Porto di Trieste: si insedia commissario Zeno D’Agostino
  5. Porto di Trieste: primo scalo nel Mediterraneo per petrolio

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=51135

Scritto da Redazione su dic 3 2017. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab