Home » Authority, News, Sud » Attività portuali ad impatto ambientale controllato e certificato: accordo tra AdSP MAM e DITNE

Attività portuali ad impatto ambientale controllato e certificato: accordo tra AdSP MAM e DITNE

BARI – Il presidente dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale, Ugo Patroni Griffi, e Arturo De Risi, rappresentante legale del DITNE (Distretto Tecnologico Nazionale sull’Energia, presso la Cittadella della Ricerca di Mesagne) hanno sottoscritto ieri, martedì 29 maggio, negli uffici di Brindisi, un disciplinare d’incarico finalizzato alla prestazione di servizi tecnici per la redazione della sezione progettuale e di ricerca del Documento di Pianificazione Energetica Ambientale (DPEA) del sistema portuale.

Si tratta di un nuovo strumento, previsto dalla riforma della legislazione portuale, finalizzato a implementare specifiche misure, per migliorare l’efficienza energetica e promuovere l’uso delle energie rinnovabili in ambito portuale.

“Abbiamo scelto di avviare un percorso di studio e di ricerca pionieristico-  commenta il presidente- una best practice che ci consentirà il perseguimento di importanti risultati nella riduzione delle emissioni di gas serra, visti gli ampi margini di miglioramento possibili. La sinergia suggellata con il DITNE  ci permetterà di fare un inventario delle emissioni di CO2 nei porti del nostro sistema, monitorandone l’andamento annuale.” Il DITNE è un’eccellenza del territorio- conclude Patroni Griffi- attraverso già collaudati protocolli di studio e di ricerca, supportati dalle migliori tecnologie e strumenti innovativi, ci fornirà un supporto professionale e specializzato nell’individuazione di schemi finalizzati a perseguire la sostenibilità energetica e ambientale.”

Lo studio offrirà occasione per confrontarsi con tutta la comunità portuale e cittadina sulle misure da adottare per traguardare la logica dei “green ports”, con particolare riferimento alle emissioni di CO2.

Leggi anche:

  1. Potenziamento dell’accoglienza turistica: AdSP MAM e Puglia Promozione firmano accordo
  2. Agevolazioni fiscali: AdSP MAM e Banco di Napoli sottoscrivono un accordo
  3. PORTO DI ANCONA: ACCORDO GREEN PORT PER LA SOSTENIBILITA’ DELLE ATTIVITA’ PORTUALI
  4. Trieste Porto Blu: crociere e impatto economico-ambientale
  5. L’ATLANTICO CON OXYGENE: equipaggio giovanissimo ma esperto e barca ad impatto ambientale 0

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=54467

Scritto da Redazione su mag 30 2018. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab