Home » Authority, News, Sud » Porto di Taranto: YilPort Holding chiede la concessione per il Molo Polisettoriale

Porto di Taranto: YilPort Holding chiede la concessione per il Molo Polisettoriale

TARANTO – Si comunica che in data 3 luglio 2018 è pervenuta all’Autorità di Sistema Portuale una domanda di concessione, ai sensi del comb. disp. degli artt. 16 e 18 L. 84/94, avente ad oggetto l’occupazione e l’uso totale dell’intero compendio portuale denominato “Molo Polisettoriale”  (con eccezione della Calata 5 ed aree retrostanti),  nonché l’uso delle attrezzature e/o delle installazioni attualmente ivi presenti.L’istanza è stata prodotta dalla YilPort Holding A.S. – attualmente tredicesimo operatore terminalistico portuale a livello mondiale – costituita ai sensi del diritto turco e controllata al 100% da Yildirim Holding A.S. – quest’ultima proprietaria del 24% di CMA CGM terzo vettore marittimo del mondo nel settore contenitori –.

Scopo della domanda è lo sviluppo dei traffici commerciali e della logistica, con particolare riferimento alla movimentazione dei container, di merce varia e ro-ro, con volumi progressivi attesi superiori a quelli consentiti dalla capacità massima del Molo Polisettoriale. La Società ha dichiarato che “l’incremento dei volumi sarà supportato tramite significativi investimenti sul piano economico/finanziario, con importanti ripercussioni sotto il profilo occupazionale”.

In relazione a quanto precede, il Comitato di Gestione dell’AdSP del Mar Ionio, il 4 luglio 2018, ha deliberato – su Proposta del Presidente dell’AdSP medesima, ai sensi del comb. disp. tra gli artt. 8, co. 3, lett. n) e 9, co. 5, lett. g) della L. 84/94 –  la sospensione della procedura di confronto avviata con lo strumento del dialogo competitivo sulle precedenti istanze sino all’esito dell’attività di verifica – da compiersi da parte della AdSP medesima – con riferimento alla domanda di rilascio della concessione presentata dalla cennata YilPort Holding A.S., per la successiva adozione di provvedimenti finalizzati al perseguimento del pubblico interesse.

Leggi anche:

  1. Porto di Taranto: concessione per il Molo Polisettoriale
  2. Porto di Taranto: Southgate Europe Terminal chiede la concessione del Molo Polisettoriale
  3. Porto di Taranto: conclusi i lavori per la banchina del Molo Polisettoriale
  4. Porto di Taranto: Prete firma il decreto per avviare lavori al Molo Polisettoriale
  5. Porto di Taranto: respinto il ricorso dal Tar, possono partire i lavori per il Molo Polisettoriale

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=55241

Scritto da Redazione su lug 5 2018. Archiviato come Authority, News, Sud. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab