Home » Authority, Centro, News » Al via il progetto “PortForward” – Tecnologie innovative per il porto del futuro

Al via il progetto “PortForward” – Tecnologie innovative per il porto del futuro

NAPOLI – È stato presentato, a Napoli, nella sala riunioni dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, il progetto “PortForwrad” a cura dell’associazione Mar.Te Sea-Land Logistics, presieduta dal Prof. Marco Ferretti dell’Università degli Studi di Napoli Parthenope. Alla riunione, oltre al Presidente Pietro Spirito, hanno partecipato diversi operatori dello scalo partenopeo.

“La nostra adesione al progetto – ha dichiarato Pietro Spirito – è duplice: creare uno stretto collegamento tra Autorità di Sistema Portuale, operatori e ricerca applicata; utilizzare le analisi e le proposte che emergeranno dalla ricerca per migliorare la gestione dell’AdSP.”
E questa mattina, presso la sala riunioni dell’Ufficio Territoriale di Salerno, si è tenuta la seconda giornata di presentazione del progetto alla presenza di numerosi operatori portuali salernitani.

Il progetto “PortForwrad”, finanziato dall’UE, è parte di un più ampio progetto, che verrà realizzato in collaborazione con il MIT di Boston e che è stato vinto dal team campano guidato da Mar.TE. Obiettivo è definire i fattori di competitività del sistema portuale campano incentrato sulle specificità del territorio, individuando le metodologie di intervento più incisive per migliorare gli aspetti legati alla sostenibilità dei porti, alla produttività delle banchine e ai flussi di traffico sui moli.
Il passo successivo sarà la somministrazione di un questionario agli operatori del porto di Napoli e di Salerno per verificare lo stato dell’arte e per comprendere le esigenze dei singoli imprenditori.

Leggi anche:

  1. Porto di Napoli: il ministro Delrio alla presentazione del POT
  2. Porto di Napoli: approvato POT 2017-2019
  3. Porto di Napoli: Messineo segretario generale
  4. Porto di Napoli: completate le nomine del Comitato di Gestione, insediamento 13 gennaio
  5. Porto di Salerno: la sicurezza dell’ultimo miglio con il Progetto Habitat

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=57521

Scritto da Redazione su dic 2 2018. Archiviato come Authority, Centro, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab