Home » Authority, News, Nord » Assemblea del Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale a Palazzo San Giorgio

Assemblea del Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale a Palazzo San Giorgio

L’ Autorità di Sistema Portuale, in collaborazione con Regione Liguria, ha ospitato a Palazzo San Giorgio, l’assemblea del Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale denominato “Alleanza interregionale per il Corridoio Reno-Alpi”


Il GECT, inizialmente costituito allo scopo di valorizzare e sviluppare i risultati del progetto “CODE24” – cui Autorità portuale di Genova aveva partecipato e che era focalizzato sul miglioramento della mobilità di merci e persone lungo il Corridoio, si propone quale soggetto capace di rappresentare gli interessi, a livello locale e regionale, dei propri membri e di contribuire allo sviluppo del Corridoio, come parte della rete di trasporto transeuropea.

I delegati dell’Assemblea, nei giorni scorsi, hanno effettuato una visita in battello del porto di Genova e quindi un incontro presso i laboratori dell’Istituito Italiano di Tecnologia e di Liguria Digitale ad Erzelli. Scopo di questa seconda giornata di lavori è stato sottolineare come il Corridoio Reno-Alpi possa rappresentare non solo un complesso di infrastrutture che uniscono Genova e Rotterdam, ma anche un asse fondamentale per la localizzazione di distretti industriali e tecnologici, per lo scambio di conoscenza e attività di ricerca, per la creazione di opportunità di mobilità e lavoro, ed in generale un asset fondamentale per accrescere l’accessibilità ed lo sviluppo socio-economico dei territori e delle comunità.

L’ “Alleanza interregionale per il Corridoio Reno-Alpi”, come scopo principale ha quello di promuovere una visione condivisa ed integrata dello sviluppo del Corridoio, anche attraverso la creazione di nuovi strumenti di governance in grado assicurare la progressiva realizzazione del Corridoio caratterizzato da una grado di maturità e complessità particolarmente elevato, proprio in ragione della sua posizione all’interno della cosiddetta Banana Blu, una delle regioni più densamente popolate ed economicamente sviluppate in Europa.

Visti i principali obiettivi perseguiti dal GECT, la partecipazione a tale Gruppo Europeo da parte dell’Autorità di Sistema portuale del Mar Ligure Occidentale costituisce un efficace strumento per valorizzare ed accrescere ulteriormente la funzione di primo piano che il Sistema portuale già svolge sul Corridoio, del quale rappresenta lo sbocco sul Mediterraneo.

Leggi anche:

  1. MARINA MILITARE: A PALAZZO SAN GIORGIO IL SEMINARIO DAL TITOLO “HIGH NORTH
  2. Porto di Genova: Terminal San Giorgio, nuova concessione fino al 2033
  3. Porto di Genova: a Palazzo San Giorgio focus sulla sicurezza sul lavoro
  4. La Piattaforma Multipurpose di Vado ospita il Coordinatore Europeo del Core Network Corridor Reno-Alpino
  5. Wojciechowski (UE): “Colpito dal Porto di Genova”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=60403

Scritto da Redazione su apr 18 2019. Archiviato come Authority, News, Nord. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab