23 aprile Giornata Mondiale del Libro

Centinaia di italiani la festeggeranno a Barcellona con la Nave dei libri
Giunta alla sua decima edizione, l’ammiraglia della Grimaldi Lines salperà domani da Civitavecchia, con scali a Porto Torres e Barcellona per la famosa Festa di San Giorgio, dei Libri e delle Rose, per rientrare il 25 aprile
A bordo scrittori, saggisti, giornalisti, musicisti e tantissimi appassionati di cultura

In partenza, dal porto di Civitavecchia la nave targata Grimaldi Lines che, in collaborazione con la rivista “Leggere:Tutti!”, ospiterà a bordo scrittori, musicisti, ed amanti della cultura in un viaggio verso il porto di Barcellona che, in concomitanza con la Festa di San Giorgio i libri e le rose (23 aprile), permetterà non solo a bordo, ma anche in terra catalana, di respirare momenti indimenticabili di condivisione di storia, lettura, tradizione e musica.

Saranno a bordo l’inglese Donald Sassoon e il francese Marc Augé che nei loro libri, tradotti in oltre venti Paesi del mondo, hanno più volte trattato il tema della crisi ma anche dell’importanza del continente europeo. I due autori approfondiranno l’argomento scelto per la decima edizione partendo dai loro libri appena pubblicati in Italia: Sintomi Morbosi (Donald Sassoon) e  Momenti di felicità e Chi è dunque l’altro  (Marc Augé). Insieme a loro ci saranno alcuni autori italiani di rilievo, tra cui Giordano Bruno Guerri, il generale dei Carabinieri Roberto Riccardi, autore di numerosi gialli e saggi e Gaetano Savatteri, giornalista ed autore di Sellerio.

Nella ricca programmazione anche la presentazione delle opere di Vittorio Russo (Equatore), Silvia Scapinelli (La grammatica dei sentimenti), Maria Cristina Alfieri (Fammi luce), Antonio Campanile (Fantastorie. Incontri immaginifici tra memoria e futuro), Assunta Gneo (Si chiama Vittoria), Maria Teresa Cipri (Uomini), Antonio Sangineto (Il futuro nascosto), Loredana D’Alfonso (L’equilibrista del tempo), Angela Redavid (Io come moneta) Renato Bernardi (La Nutriscienza – Ricette per vivere bene).

La musica non mancherà, insieme al quintetto jazz Transition, al cantautore Davide Casu e a Mimmo Locasciulli che, oltre ad una speciale performance al piano ad hoc con alcuni dei suoi più significativi successi,  presenterà il suo libro Come macchine volanti. E poi ancora teatro, con la pièce Entro dipinta gabbia (dialogo immaginario tra Giacomo Leopardi e la madre Adelaide Antici), interpretata da Silvia Scapinelli e Gino Manfredi, e La più bella pagina è scritta nell’ora dei sogni, nell’ora del gallo e della brina (Intervista immaginaria a Gabriele D’Annunzio), entrambe di Gianni Zagato: infine il cinema, con la proiezione del pluripremiato Bohemian Rhapsody, di Bryan Singer.

Ad aprire la crociera sarà l’Inno alla gioia di Beethoven, emblema della fusione culturale europea: tema di quest’anno è infatti La Cultura salverà l’Europa, che vuole mettere in evidenza proprio la forte identità culturale che lega i Popoli, prioritaria e accompagnatrice indispensabile di argomentazioni, economiche, sociali e politiche. Attraverso il sapere – asserisce infatti Sergio Auricchio, ideatore dell’iniziativa ed editore di “Leggere_tutti” – si può giungere a quello spazio europeo nel mondo che moneta e commercio, da soli, non sono o stati in grado di aprirsi.

La domenica di Pasqua vedrà festeggiare i libri a bordo con un calendario ricco d’iniziative dove non mancherà il classico pranzo, organizzato in collaborazione con la Melegatti  in occasione anche del rilancio dell’azienda attraverso la nuova proprietà della famiglia Spezzapria,  e con in vini di Casale Vagli.

Barcellona  sarà la cornice di ulteriori sorprese: oltre all’invasione di banchi dedicati alle lettura e a centinaia di installazioni in cui le rose si confonderanno con i libri, saranno organizzati alcuni eventi all’Istituto Italiano di Cultura: tra questi la pièce teatrale Intervista immaginaria a Gioacchino Rossini (testi di Gianni Zagato e musiche di Gioacchino Rossini) che si concluderà con la degustazione del “Risotto alla Rossini” preparato dallo chef Renato Bernardi, e brevi concerti di LocasciullI e di tre gruppi musicali provenienti dalla Sardegna: Malasorti, il quintetto Jazz Rizoma e Coesta Oest A Llevant, con il cantautore Davide Casu.

Previste, nelle due giornate di permanenza anche visite guidate alla scoperta di Barcellona letteraria e al Barrio Gotico, per ammirare le opere del modernismo catalano di Guadì e Domènech e perdersi nelle stradine del centro di Barcellona.
Infine, i partecipanti, potranno concorrere a PoetryCard, poesie per immagini da leggere e da guardare, inviando in formato cartolina (12×17 o 17×12) la loro illustrazione, foto o immagine con un testo poetico originale, sul tema “I Care, Mi preoccupo, ho a cuore”, con contenuti inerenti a umanità, solidarietà, libertà e pace: le opere dei dieci vincitori saranno promosse alle manifestazioni letterarie cui “Leggere:tutti” parteciperà durante l’anno, in primis al Salone del Libro di Torino 2019, oltre ad essere pubblicate sulla rivista.

IL PROGRAMMA

A bordo della Cruise Roma
Sala Smaila’s = Sala Cervantes (Ponte 10) Sala Conference = Sala Shakespeare (Ponte 7)

Sabato 20 Aprile 2019 {Civitavecchia}
ore 23.59 Partenza per Barcellona (21 ore di navigazione) Pernottamento a bordo

Domenica 21 Aprile {navigazione verso Porto Torres; Barcellona}
ore 07.15-08.15 Sosta a Porto Torres – imbarco per i passeggeri che inizieranno il programma dalla Sardegna
ore 08.00-10.00 Prima colazione presso il self service, menù business
Programma letterario presso la Sala Cervantes (Ponte 10)
ore 10.00 Apertura della libreria. Benvenuto ai partecipanti e presentazione degli ospiti, a cura di Marco Giandomenico
ore 10.30 La cultura salverà l’Europa. Coordina l’incontro Gianni Zagato, partecipano gli ospiti internazionali Donald Sassoon, autore del libro Sintomi morbosi (Garzanti), e Marc Augé, autore del libro Momenti di felicità (Raffaello Cortina)
ore 11.30 Vittorio Russo presenta Equatore (Cairo Editore). Introduce Bruno Gambacorta
ore 12.00 Pièce teatrale Entro dipinta gabbia (dialogo immaginario tra Giacomo Leopardi e la madre Adelaide Antici). Autore Gianni Zagato, interpreti Silvia Scapinelli e Gino Manfredi
ore 13.00 Pranzo Pasquale presso il Ristorante, menù fisso
ore 15.00 Sulla Nave arriva il giallo.
Gaetano Savatteri presenta Il delitto di Kolymbetra (Sellerio). Presenta Stanislao de Marsanich
ore 15.30 La grande storia e i suoi protagonisti.
Giordano Bruno Guerri presenta il  libro Disobbedisco. Cinquecento giorni di rivoluzione – Fiume 1919-1920 (Mondadori).
Presenta la direttrice di “Leggere:tutti” Annalisa Nicastro
ore 16.00  Il viaggio e l’integrazione fra culture diverse. Partecipano Silvia Scapinelli, autrice del libro La grammatica dei sentimenti (Zines/Agra Editrice), e Maria Cristina Alfieri, autrice del libro Fammi luce (Capponi Editore). Introduce Sergio Auricchio. Presenta Fiorella Cappelli
ore 16.30 Musica, poesie e parole.
Mimmo Locasciulli racconta il suo libro Come macchina volante (Castelvecchi). Presenta Elisabetta Castiglioni
ore 18.00 Concerto con il quintetto Jazz Transition
ore 18.30 Poesia e musica con il cantautore Davide Casu

Arrivo a Barcellona. Cena libera. Possibilità di sbarcare. Pernottamento a bordo

Lunedì 22 Aprile 2019 {Barcellona}
Ore 08.00-10.00 Prima colazione presso il self service, menù business
Sbarco e spostamento con mezzi propri presso l’hotel prenotato Pranzo e cena liberi – Pernottamento in hotel

Martedì 23 Aprile 2019 {Barcellona}
Festa di San Giorgio, i libri e le rose
Prima colazione in hotel e giornata libera
Possibilità di partecipare alle iniziative organizzate da “Leggere:tutti” in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura e la Casa degli Italiani in Passeig Méndez Vigo, secondo il seguente programma.

Musica e Parole: Italiani a Barcellona per la Festa di Sant Jordi – Istituto Italiano di Cultura (Passeig Méndez Vigo, 5)
ore 10.00 Allestimento dello stand di “Leggere:tutti”, a cura della libreria Culture Club Cafè di Mola di Bari, con i libri degli scrittori partecipanti alla decima edizione di “Una nave di libri per Barcellona”. Presso lo stand, che resterà aperto per l’intera giornata, la comunità italiana di Barcellona potrà incontrare gli scrittori per il firma copie. Saranno inoltre disponibili le ultime novità pubblicate in Italia.
ore 11.00 Saluto del direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, Angelo Gioè
ore 11.15 Presentazione della decima edizione di “Una nave di libri per Barcellona”. Interventi  di Donald Sassoon, Marc Augé, Gaetano Savatteri, Roberto Riccardi, Giordano Bruno Guerri, Mimmo Locasciulli, Maria Cristina Alfieri, Silvia Scapinelli, Vittorio Russo
ore 12.30 Brindisi offerto dall’Istituto Italiano di Cultura

Casa degli Italiani (Passeig Méndez Vigo, 8)
ore 19.00 Apertura della Festa per San Giorgio, i libri e le rose. Conduce Marco Giandomenico. Saluto del presidente della Casa degli Italiani, Mirko Scaletti, per la decima edizione di “Una nave di libri per Barcellona”. Interventi di alcuni autori e artisti partecipanti alla Nave di libri

Il cantautore Mimmo Locasciulli, in occasione dell’uscita del suo libro Come macchina volante, incontra la comunità italiana di Barcellona

ore 19.30 Buffet con Risotto alla Rossini interpretato dallo chef Renato Bernardi e specialità catalane e italiane. Vini Casale dei Vagli

A seguire
Omaggio alla Sardegna

Presentazione dei progetti Omphalos, al centro del primo centro del mondo, e Jazzino.eu
Concerto con gruppi della scena musicale della Sardegna
Organizzazione e direzione artistica Giovanni Manca – Associazione Samedì
“Coesta Oest A Llevant” Davide Casu, chitarra e voce Malasorti “S’ArdiCity”
Francesco Medda “Arrogalla” live electronics, Francesco Bachis tromba and electronics, Emanuele Pittoni voce
Transition Quintet “Rizoma”
Gianrico Manca composizioni e batteria, Matteo Piras contrabbasso,
Antonio Floris chitarra, Jordan Corda vibrafono, Vittorio Esposito pianoforte Pranzo e cena liberi – Pernottamento in hotel

Mercoledì 24 Aprile 2019 {Barcellona}
Prima colazione in hotel, check-out e giornata libera
Ore 10.30 Passeggiata nella Barcellona letteraria, con Gianni Zagato. Gratuita ma con iscrizione obbligatoria. Appuntamento sotto la statua di Cristoforo Colombo (Rambla, lato mare). Durata 2 ore
Ore 18.00 Termine di consegna delle foto per la partecipazione al concorso fotografico “Scatta una foto a Barcellona” (da inviare tramite whatsapp ai numeri 3388300457 e 3391793736)
Ore 20.30  Appuntamento con tutti i partecipanti presso il Terminal Grimaldi Lines – Porto di Barcellona
Check-in e ritiro carte d’imbarco
Ore 21.00  Imbarco e sistemazione nelle cabine riservate
Ore 21.00-23.00 Cena presso il self service, menù business
Ore 22.00 Premiazione del concorso fotografico “Scatta una foto a Barcellona”
(Sala Cervantes – Ponte 10)

Concerto del gruppo Malasorti (Sala Cervantes – Ponte 10)
Ore 23.00 Partenza per Porto Torres (12 ore di navigazione) e Civitavecchia (21 ore di navigazione)

Giovedì 25 Aprile 2019 {Porto Torres e Civitavecchia}
Ore 08.00-10.00 Prima colazione presso il self service, menù business.
Arrivo a Porto Torres, sbarco e fine dei servizi per i passeggeri provenienti dalla Sardegna

Programma letterario presso la Sala Cervantes (Ponte 10)
Ore 10.30  Roberto Riccardi presenta Detective dell’Arte (Rizzoli). Introduce Bruno Gambacorta Ore 11.30Presentazione incrociata dei libri di Waldemaro Morgese I guerrieri cambiano (Homo Scrivens) e di Antonio Campanile Fantastorie. Incontri immaginifici tra memoria e futuro (Les Flãneurs)
Ore 12.00  Uomini e donne.
Assunta Gneo presenta Si chiama Vittoria (NeP Edizioni), Maria Teresa Cipri presenta Uomini (Graus Editore). Introduce Fiorella Cappelli
Ore 12.30 Voci nel Deserto con le voci degli attori Marco Giandomenico e Gino Manfredi
Ore 12.00-14.00 Pranzo presso il self service, menù business
Ore 15.00 Antonio Sangineto presenta il libro Il futuro nascosto (Gruppo Albatros Il Filo) e Loredana D’Alfonso presenta il libro L’equilibrista del tempo (Pegasus Edition). Presenta Fiorella Cappelli
Ore 15.30  L’angolo della poesia con Io come moneta (Edizioni dal Sud) di Angela Redavid.
Letture di Marco Giandomenico. Presenta Fiorella Cappelli
Ore 16.00 Pièce teatrale La più bella pagina è scritta nell’ora dei sogni, nell’ora del gallo e della brina – Intervista immaginaria a Gabriele D’Annunzio. Autore Gianni Zagato
Ore 16.30 Lo chef Renato Bernardi presenta il libro La Nutriscienza – Ricette per vivere bene (Agra Editrice). Presenta Bruno Gambacorta
Ore 16.30 Check out cabine
Ore 17.00 Proiezione del film Bohemian Rhapsody (Sala Shakespeare, Ponte 7) Arrivo a Civitavecchia, sbarco e fine dei servizi.

SPORT E SANO DIVERTIMENTO AGLI EVENTI BENETEAU FIRST IN TUTTA EUROPA

BENVENUTA STAGIONE DELLA VELA!

Parallelamente all’organizzazione in Francia della First Cup e del suo apice rappresentato dalla Beneteau Cup, Beneteau riunirà in diversi paesi europei gli armatori che desiderano superare i loro limiti e spingere la loro barca a vela First ad esprimere tutto il suo potenziale in gara. Coniugando la competizione e la gioia di far parte di una comunità calorosa, gli eventi First si svolgeranno durante tutta la stagione in luoghi dove la vela è una vera passione e per diffondere i valori della barca a vela First come performance, divertimento e spirito di gruppo.

LA FIRST CUP RINNOVA LO SPIRITO SPORTIVO DI BENETEAU

Rinnovando lo spirito sportivo delle sue origini, Beneteau da inizio proprio in questi giorni alla First Cup, il primo campionato pensato per riunire i velisti a bordo del First 24. Come parte di questa nuova competizione, c’è anche il tanto atteso ritorno della Beneteau Cup, riservata a tutti gli armatori di Beneteau. Dedicata esclusivamente alla barca a vela Beneteau First 24, la nuovissima First Cup è stata pensata per promuovere sport e momenti conviviali tra armatori ed equipaggi della flotta Beneteau.

L’obiettivo è quello di creare una comunità di appassionati intorno a questa barca, l’ultima novità della gamma First. Una tribù sportiva e di amici allo stesso tempo, che ama sfidare se stessa, con un spirito positivo! Si tratta di una competizione che comprende tre avvincenti appuntamenti: lo Spi Ouest France dal 18 al 22 aprile a Trinité sur Mer dal 18 al 22 aprile, il Grand Prix Ecole Navale dal 26 maggio al primo giugno a Brest e la Beneteau Cup alle Sables d’Olonne dal 28 al 30 giugno.

Elegante in regata così come in crociera, il Beneteau First 24, scafo di enorme successo, è il perfetto compromesso tra le barche a vela performanti, carrellabili ed abitabili; eccezionale per regate da quattro persone, può accogliere fino a sei persone in crociera e fino a otto per uscite giornaliere.

E’ INIZATA LA FIRST CUP, UNA COMPETIZIONE IN 3 ATTI

SPI Ouest France dal 18 al 22 Aprile 2019 dal 18 a La Trinité sur Mer

Prima tappa di questo nuovo campionato in grado di sedurre velisti esperti e novizi, la SPI Ouest France sta riunendo più di 400 barche a vela durante questo atteso fine settimana di Pasqua, nella magica cornice del Golfo del Morbihan. La flotta dei First 24 è partita nella categoria monodesign; i First 27 possono gareggiare in HN Osiris, al di fuori della First Cup.

Seguirà poi il Grand Prix Ecole Navale dal 26 maggio al 1 giugno 2019 a Morgat

I First 24 si schiereranno alla partenza del Gran Priz Ecole Navale, secondo atto della First Cup, in coppia con il Campionato Francese One Design Racer/Cruiser Championship. Organizzato dalla Scuola Navale di Brest, l’evento riunisce quasi 1000 membri su più di 200 imbarcazioni e permette ai concorrenti di tutte le età e livelli di competere in condizioni di parità in ciascuna delle 16 classi rappresentate. A terra, un sistema di ospitalità unico nel suo genere conferirà a questo Gran Premio una dimensione eccezionalmente generosa, molto apprezzata da tutti i concorrenti. A Morgat è prevista anche una flotta dei First 27, come è successo ogni anno nelle ultime sei stagioni.

Beneteau Cup dal 28 al 30 Giugno 2019 a Sabels d’Olonne

Per chiudere in grande stile la competizione, l’ultima prova della First Cup si terrà nel porto iconico di Les Sables d’Olonne, durante la Beneteau Cup.
Oltre alla comunità degli armatori First 24, tutti gli armatori di barche a vela delle varie gamme Beneteau – First, Oceanis e Sense – sono attesi durante l’ultimo fine settimana di giugno per un’esperienza indimenticabile al largo della costa della Vandea, preparata con passione dai team e dai concessionari Beneteau.

Con il sostegno di molti partner tra cui Suzuki, Raymarine, For Water e AltéAd Augizeau, la First Cup promette di essere un grande evento nel mondo della vela sportiva.
Il fortunato vincitore sarà premiato alla cerimonia di premiazione che si terrà il prossimo dicembre al Nautic Boat Show di Parigi.

Attraverso la First Cup, la finale della Beneteau Cup in Francia e gli eventi First in Europa, Beneteau restituisce tutta la sua vitalità alla leggendaria gamma First, guidata dai suoi valori di condivisione e sportività, in totale sintonia con il nuovo acronimo della gamma: divertimento, facilità d utilizzo, robustezza, semplicità, tecnologia.

Calendario degli appuntamenti in Europa

CROAZIA_ LA SFIDA | First 18 – 24 – 24 – 27
da 9 al 12 Maggio Jezera-Murter

Storicamente organizzato dal team Seascape, questa esclusiva regata di lunga distanza è rivolta a tutti i possessori di First pronti a flirtare con e superare i limiti della loro zona di comfort. Nell’incantevole paesaggio dell’arcipelago delle Incoronate in Croazia, i concorrenti possono scegliere tra diversi percorsi: ognuno ha la propria sfida sui turchesi mari dell’Adriatico!

SVIZZERA_ RUND UM | FIRST 24 – 27
dal 21 al 23 Giugno a Lindau

Lunga 60 miglia nautiche, Rund Um è una delle regate più antiche d’Europa: ogni anno riunisce circa 400 squadre sul magico Lago di Costanza, tra Germania, Svizzera e Svizzera Austriaca e circondato da cime alpine.

DANIMARCA _ VEGVISIR First 18 – 24 – 27
dal 15 al 17 Agosto a NYKØBING

Questa regata prende il nome da un antichissimo simbolo nordico, su cui i velisti vichinghi si affidavano per ritrovare la via del ritorno in caso di maltempo o tempeste. Un programma completo per questa impegnativa competizione, in doppio o in solitaria, sulle acque danesi.

DANIMARCA _ SILVERRUDDER | First 18 – 24 – 27
dal 20 al 22 Settembre a Svendborg

Quest’anno, più di 400 partecipanti saranno presenti alla partenza della più grande regata al mondo, per un corso di 134 miglia nautiche intorno la Fyn Island, nel sud della Danimarca.

ITALIA_THE CUP | First 18 – 24
dal 9 al 12 Ottobre, Torbole

Un altro evento organizzato dai team di Seascape, interamente riservato ai proprietari dei First che vogliono placare la loro sete di prestazioni e sensazioni. Tutto tranne che una regata tradizionale: così potremmo definire questa gara dedicata soprattutto al piacere del veleggiare e del divertimento, sul famoso spot della vela per eccellenza: il Lago di Garda.

CROAZIA _ ABUKA | First 27
dall’8 al 10 Novembre a Vodice

Dal porto croato di Vodice, il percorso della regata d’altura conduce a sud verso la piccola isola vulcanica di Jabuka, famosa per i suoi effetti magnetici e la sua capacità di “confondere le bussole”. Senza dubbio questo non smorzerà l’entusiasmo dei velisti First!

Lanciata iniziativa che coinvolge la portualità italiana

Le AdSP protagoniste di Italian Port Days 2019

Roma – Le autorità di sistema portuale hanno lanciato un’iniziativa comune di collegamento con i territori circostanti nello stesso periodo, adottando un unico logo e slogan. Si tratta di eventi, incontri e visite presso le strutture portuali volte ad informare coloro che vivono intorno ai porti, con l’obiettivo di avvicinare le popolazioni alla vita e cultura portuale.

L’idea ha riscosso un’adesione molto numerosa come si evince dal programma in bozza allegato, che indica i giorni nel corso dei quali i porti saranno aperti al territorio. E’ stato anche adottato un logo e uno slogan (in fase di registrazione) che sarà utilizzato per gli eventi. Il Comando Generale delle Capitanerie di Porto, inoltre, ha dato il proprio sostegno morale valutando positivamente l’intento dell’iniziativa.

Si pensa già di presentare il progetto come “Autorità di Sistema Portuale Italiane” al prossimo concorso promosso dall’Organizzazione Europea dei Porti (ESPO) in tema di rapporto porto-città. E sarà proprio nel giorno prima dell’avvio dei lavori della Conferenza di ESPO, che si terrà per la prima volta in Italia nel porto di Livorno il 23 e 24 maggio prossimi, che Assoporti terrà un incontro di chiusura di quest’iniziativa.

Per il lancio dei lavori di Italian Port Days, Assoporti, nella persona del Suo Presidente, Daniele Rossi, terrà una Conferenza Stampa il prossimo 6 maggio, alle ore 12.30, presso gli uffici della scrivente, alla quale saremo lieti di accoglierVi.

Il 27 e 28 aprile la Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno torna sul litorale di Castiglioncello e Rosignano

In programma la regata delle Vele Latine e quella delle Vele d’Epoca. Previsto anche un raduno di auto storiche e sportive

 

Rosignano Solvay– Anche quest’anno, la Settimana Velica Internazionale Accademia Navale e Città di Livorno (SVIANCL), nel weekend del 27 e 28 Aprile tornerà ad animare il litorale di Castiglioncello e Rosignano. Grazie, infatti, alla sinergia e alla collaborazione messa in campo dai Circoli, Club e strutture nautiche della zona, questo tratto di costa sarà la location di due importanti eventi velici: la regata delle Vele Latine (Trofeo Baia del Porticciolo 70° CNC) e la regata delle Vele d’Epoca, organizzate rispettivamente dal Circolo Nautico Castiglioncello e dalla Lega Navale Italiana, Sezione di Livorno, con la collaborazione dello Yacht Club Cala de’ Medici. Per entrambe le manifestazioni il Porto turistico di Rosignano Marina Cala de’ Medici metterà a disposizione ausili ed ormeggi e sponsorizzerà il crew party per gli equipaggi che si terrà la sera di Sabato 27 Aprile, sempre presso il Porto.

La Settimana Velica Internazionale, giunta alla sua III edizione, è l’erede della “Regata del centenario”, svoltasi nel 1981, quando l’Accademia ha compiuto il suo primo secolo di vita. La prima edizione, nata dalla collaborazione tra l’Accademia Navale e tre circoli della città di Livorno (Circolo Nautico Livorno, Circolo Velico Antignano e Yacht Club Livorno) è stata limitata a sole tre classi e ha visto la partecipazione di sole 20 imbarcazioni. Anno dopo anno l’evento è cresciuto, arrivando a coinvolgere otto circoli velici livornesi e circoli e strutture nautiche della costa a sud di Livorno.

La SVIANCL ha l’intento di riunire “sotto un’unica vela” il territorio ed il prestigioso Istituto Nautico, la Città con i suoi abitanti, le Marinerie Internazionali, il variopinto mondo dei regatanti, con un’attenzione particolare ai giovani ed ai diversamente abili, insieme nello e con lo sport. Questa edizione si aprirà il 23 Aprile e si concluderà il 1° Maggio e coinvolgerà 1.000 regatanti e 600 imbarcazioni, suddivise in 12 diverse classi, da quelle giovanili a livello nazionale a quella d’altura per eccellenza, per oltre 600 miglia nautiche di percorrenza. Non mancherà, inoltre, la tradizionale Naval Academies Regatta (NAR), alla quale parteciperanno i cadetti di oltre 20 accademie provenienti da tutto il mondo.

Il Trofeo Baia del Porticciolo 70° CNC è nato ormai sette anni fa per celebrare l’importanza delle Vele Latine nel Mar Tirreno; in particolare il raduno ricorda la presenza di queste antiche imbarcazioni nella baia del Porticciolo di Castiglioncello, sede del Circolo Nautico Castiglioncello sin dalla sua fondazione, avvenuta nel 1949.  Quest’anno l’intreccio tra presente e passato assume un significato particolare, dovuto alla felice ricorrenza del 70° dalla fondazione del Circolo.

L’evento, non più ristretto alle sole Vele Latine, ma aperto anche alle derive in legno e agli scafi con armo tradizionale, è organizzato dal C.N. Castiglioncello con la collaborazione dello Yacht Club Cala de’ Medici, sotto l’egida della FIV e della UNIVET., ed ha ricevuto il patrocinio del Comune di Rosignano Marittimo. Sponsor dell’evento velico Tecno S.r.l. di Rosignano, Bagni Italia, Hotel Costa Verde, Tre Scogli Beach Services e Marina Cala de’ Medici.

Due giorni di prove su campi e percorsi differenti, dal classico bastone allo scenografico percorso costiero: la regata sarà valida, per le Vele Latine, come prima tappa per l’assegnazione del Trofeo Challenge Dodero, giunto alla 16ª edizione.

Per quanto riguarda la regata delle Vele d’Epoca, la competizione, valida come prima prova del Trofeo Artiglio, si svolgerà su due prove (la prima sabato 27 Aprile e la seconda Domenica 28 aprile) nelle acque antistanti il Cala de’ Medici e sarà corredata da un raduno di auto storiche e sportive.

Prenderanno parte alla regata le imbarcazioni in legno o metallo di costruzione anteriore al 1950 (Yachts d’Epoca) e al 1976 (Yachts Classici), nonché le loro repliche individuabili secondo quanto disposto dal “Regolamento per la stazza e le regate degli Yachts d’Epoca e Classici – C.I.M.”, ma anche gli Spirit of Tradition, le Vele Storiche e gli Swan Classic.

La regata è organizzata dalla Lega Navale Italiana, Sezione di Livorno, con la collaborazione dello Yacht Club Cala de’ Medici. Sponsor dell’evento velico Marina Cala de’ Medici e l’Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella di Firenze.

Il raduno di vetture storiche e supercar sarà, invece, organizzato dal Presidente del Club Volkswagen Italia Marzio Cavazzuti, Membro del Consiglio Direttivo del Circolo della Biella Autostoriche Modena, in collaborazione con il Garage del Tempo di Cecina.

In particolare, Sabato 27 Aprile, intorno alle ore 18.00, le auto giungeranno presso il Porto Cala de’ Medici e saranno visibili lungo la banchina di riva, per poi dirigersi, il giorno successivo, Domenica 28 aprile, verso Livorno, dove potranno essere ammirate nel prestigioso piazzale dell’Accademia Navale in mattinata e presso la Terrazza Mascagni nel pomeriggio.

L’Italia partecipa al Dia de Sant Jordi con una grande festa per la decima edizione di “Una nave di libri per Barcellona”

La sera del 21 aprile dalla Cruise Roma della Grimaldi Lines sbarcheranno i partecipanti alla decima edizione di Una nave di libri per Barcellona, organizzata dal mensile “Leggere:tutti”, con la quale l’Italia partecipa alla Festa di San Giorgio, i libri e le rose. Il tema scelto per questa edizione è La Cultura salverà l’Europa, con la partecipazione di ospiti internazionali come l’inglese Donald Sassoon e il francese Marc Augè e scrittori italiani tra i quali Gaetano Savatteri, Roberto Riccardi, Giordano Bruno Guerri.

Per festeggiare questa edizione il 23 aprile, Dia de Sant Jordi, in Passeig Mendez Vigo, dove sono presenti l’Istituto Italiano di Cultura di Barcellona e la Casa degli Italiani e la scuola italiana, si terrà una grande festa all’insegna dei libri e delle rose.
La festa inizierà alle ore 9.00 all’Istituto Italiano di Cultura dove saranno allestiti stand con i libri degli scrittori presenti sulla Nave e le più importanti novità appena pubblicate in Italia.

Alle 11.00 il direttore dell’Istituto Italiano di Cultura, Angelo Gioé, incontrerà gli scrittori e gli artisti (musicisti e attori) che hanno animato il viaggio verso Barcellona. Nutrita la partecipazione dalla Sardegna, legata alla Catalogna da tradizioni e, in alcune zone, anche dalla lingua.

La festa proseguirà per l’intera giornata, fino a tarda notte. Alle 18.00 è in programma la pièce teatrale Intervista immaginaria a Gioacchino Rossini (testi di Gianni Zagato e musiche di Gioacchino Rossini) che si concluderà con la degustazione del “Risotto alla Rossini” preparato dallo chef Renato Bernardi. Non mancherà il vino italiano, che per il brindisi si sposerà con il Cava.
A seguire, parole e musica con il cantautore Mimmo Locasciulli e tre gruppi musicali provenienti dalla Sardegna: Malasorti, il quintetto Jazz Rizoma e Coesta Oest A Llevant, con il cantautore Davide Casu.

“Siamo veramente felici di essere nuovamente a Barcellona per partecipare alla Festa di San Giorgio, i libri e le rose – ha dichiarato Sergio Auricchio, direttore editoriale di Leggere:tutti – un evento particolarmente coinvolgente in cui l’amore per le persone si fonde con l’amore per i libri e la cultura”.

Vele d’epoca: presentato a Genova il calendario delle regate nazionali 2019

L’AIVE, Associazione Italiana Vele d’Epoca, ha presentato allo Yacht Club Italiano a Genova il calendario ufficiale delle regate di vele d’epoca del 2019. Sedici gli appuntamenti nazionali, suddivisi tra Mare Tirreno e Mare Adriatico, che si svolgeranno da aprile a ottobre. Quattro le coppe stagionali messe in palio.

Venerdì 12 aprile, presso la sede dello Yacht Club Italiano a Genova, l’Associazione Italiana Vele d’Epoca (www.aive-yachts.org), sodalizio fondato nel 1982, ha presentato il calendario ufficiale delle regate di vele d’epoca del 2019. Le 16 regate in programma, alle quali si aggiungono altri appuntamenti internazionali, verranno organizzate sotto l’egida dell’A.I.V.E., che è membro del C.I.M., il Comitato Internazionale del Mediterraneo che sovrintende ed emana la normativa relativa alle regate di barche d’epoca.

Quattro i trofei che verranno assegnati a fine stagione: la “Coppa AIVE del Tirreno 2019”, la “Coppa AIVE dell’Adriatico 2019”, entrambe riservate agli yachts d’epoca e classici muniti di certificato di stazza CIM in corso di validità e “The Olin Stephens II Centennial Cup”, offerta dalla Sparkman & Stephens Association e contesa tra gli yachts progettati dal leggendario architetto navale statunitense muniti di certificato di stazza CIM.

A questi si aggiunge la seconda edizione del “Trofeo Artiglio”, composto da cinque degli eventi in programma che concorreranno all’assegnazione del titolo (Settimana Velica Livorno, Trofeo Ammiraglio Francese, Vele d’Epoca nel Golfo, Trofeo CSSN-ADSP, Vele Storiche Viareggio). Saranno sostanzialmente tre le categorie nelle quali verranno suddivise le imbarcazioni partecipanti: le Epoca (varo avvenuto prima del 1950), Classiche (varo avvenuto tra il 1950 e il 1975) e le Spirit of Tradition (barche di linee tradizionali).

Le novità della stagione 2019

A Genova, dopo i saluti di Pier Maria Giusteschi Conti, eletto presidente AIVE per il quadriennio 2017-2021, e del Commodoro Giorgio Balestrero, il Consigliere Gianni Fernandes ha presentato le attività del Tirreno mentre il Consigliere Fabio Mangione ha riassunto i cinque appuntamenti che compongono la terza edizione della Coppa AIVE dell’Adriatico. Tra le novità del Tirreno la nuova “Veleggiata in Capraia” di metà giugno (a partecipazione libera), presentata dal Consigliere Giulio Baldi, che prevede la partenza dal Marina Cala de’ Medici nella giornata di sabato 15 giugno, l’arrivo in giornata all’Isola di Capraia e una cena per gli equipaggi.

Il giorno successivo le imbarcazioni saranno libere di tornare ai propri porti di stazionamento oppure di fare rotta verso Porto Santo Stefano, dove si svolgerà la ventesima edizione dell’Argentario Sailing Week. La settimana precedente, ovvero l’8-9 giugno, si terrà la seconda edizione di “Le Vele d’Epoca nel Golfo” della Spezia, manifestazione che riporterà gli yachts ad ormeggiarsi alla banchina delle Grazie, ove gli equipaggi troveranno una piacevole accoglienza, che concorrerà a rendere l’appuntamento uno dei più attraenti a livello nazionale.

Da quest’anno tornano con cadenza annuale “Le Vele d’Epoca di Imperia” di settembre, evento che dal 1992 si svolgeva solo negli anni pari. Tra gli altri anniversari i tre lustri del raduno “Vele Storiche Viareggio”, che lo scorso anno ha superato il numero di 70 barche partecipanti. Si calcola che saranno alcune centinaia gli yacht a vela d’epoca e classici che nel corso della stagione 2019 animeranno l’intero circuito.

Il calendario regate vele d’epoca 2019

MARI LIGURE E TIRRENO

26-28 aprile
Settimana Velica Internazionale – Livorno (1^ prova Trofeo Artiglio)

4-5 maggio
XXIV Trofeo Challenge “Ammiraglio G. Francese” – Viareggio (2^ prova Trofeo Artiglio)

10 maggio
Regata dei Tre Golfi – Napoli

8-9 giugno
II Vele d’Epoca nel Golfo – La Spezia (3^ prova Trofeo Artiglio)

15-16 giugno
Veleggiata in Capraia – Livorno

19-23 giugno
XX Argentario Sailing Week – Porto Santo Stefano (GR)

26-30 giugno
XVI Vele d’Epoca a Napoli – Napoli

4-7 luglio
XVII Grandi Vele a Gaeta – Gaeta

6-8 settembre
XXI Vele d’Epoca di Imperia – Imperia

28-29 settembre
XXXII Trofeo Mariperman “VIII Trofeo CSSN-ADSP”– La Spezia (4^ prova Trofeo Artiglio)

17-20 ottobre
XV Vele Storiche Viareggio – Viareggio (5^ prova Trofeo Artiglio)

MARE ADRIATICO

8-9 giugno
IV Portopiccolo Classic – Trofeo ITAS Assicurazioni – Sistiana (TS)

29-30 giugno
VII Trofeo Principato di Monaco – Venezia

14-15 settembre
III International Hannibal Classic – Monfalcone (TS)

5-6 ottobre
XXII Trofeo “Città di Trieste” – Trieste

12 ottobre
XIV Barcolana Classic – Trieste

REGATE INTERNAZIONALI DEDICATE ALLE BARCHE D’EPOCA E CLASSICHE

5-9 giugno
XXIV Les Voiles d’Antibes (Antibes) – Francia

22 giugno – 1 luglio
XVIII Trofeo Bailli de Suffren (St. Tropez – Alghero – Mahon)

10-13 luglio
XII Puig Vela Clàssica (Barcellona) – Spagna

27-31 agosto
XVI Copa del Rey Vela Clásica Menorca (Mahón) – Spagna

11-15 settembre
XIV Monaco Classic Week – Monte Carlo

22-29 settembre
XLI Régates Royales (Cannes) – Francia

28 settembre – 6 ottobre
XX Les Voiles de Saint-Tropez (Saint Tropez) – Francia

Foto P. Maccione

TAVOLA ROTONDA CONFETRA PUGLIA: LA PIATTAFORMA LOGISTICA DIVENTA SISTEMA

BARI – Una visione comune per far ripartire il ciclo di crescita economica rinnovando la “cassetta degli attrezzi” con un impegno che coinvolga tutti gli attori, privati e pubblici.Di questo, e non solo, si parlerà nel primo incontro istituzionale di Confetra Puglia, “Puglia, la piattaforma logistica diventa sistema” al Terminal Crociere di Bari il prossimo giovedì 18 aprile alle ore 15,30.

Confetra Puglia è l’emanazione regionale della Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica, costituitasi a ottobre 2018 con l’obiettivo di recepire un progetto nazionale multisettoriale replicando un modello risultato vincente. Confetra infatti riunisce in Italia 19 federazioni per un totale di circa 60mila aziende, impiegando 500 mila addetti per un fatturato di oltre 130 miliardi di euro.

I big del mercato internazionale oggi guardano con favore i territori che offrono scali e infrastrutture e la Puglia, in questo senso, è una piattaforma logistica naturale. Intercettare le navi cargo che transitano davanti le nostre coste non è solo un’opportunità, ma un atto necessario. Confetra Puglia ha compreso le potenzialità del fare sistema, ma la sfida a farsi competitivi può essere raccolta solo attraverso la partecipazione pubblica che può intercettare il miglior utilizzo dei fondi strutturali europei, porre in essere la realizzazione delle ZES e la costruzione di opere strategiche.

Con Felice Panaro e Vito Leo Totorizzo, rispettivamente Presidente e vice Presidente Confetra Puglia, il Presidente Confetra Nero Marcucci che con Umberto Marcucci, Presidente International Propeller Clubs accompagnerà il governatore Michele Emiliano e il sindaco di Bari Antonio De Caro nei saluti istituzionali. La tavola rotonda, moderata da Riccardo Figliolia, segretario generale Propeller Club Port di Bari, si arricchirà di contributi dal mondo imprenditoriale, politico e accademico per un’analisi a tutto tondo del contesto regionale.

Previsti gli interventi di Ugo Patroni Griffi, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridionale, Sergio Prete, Presidente Autorità Portuale di Taranto, Roberto Chiara, Direttore Interregionale delle Dogane, Davide De Gennaro, Presidente Interporto Regionale della Puglia, Domenico De Crescenzo, coordinatore Confetra Mezzogiorno, Alessandro Panaro, Responsabile SRM Dipartimento Economia Marittima, Federico Pirro, docente all’Università degli Studi di Bari, Armando De Girolamo, coordinatore gruppo tecnico logistica Confindustria Puglia. Conclusioni affidate all’Assessore Regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini.

TAVOLA ROTONDA CONFETRA PUGLIA

PUGLIA: LA PIATTAFORMA LOGISTICA DIVENTA SISTEMA

Una visione comune per far ripartire il ciclo di crescita economica rinnovando la “cassetta degli attrezzi” con un impegno che coinvolga tutti gli attori, privati e pubblici.

Di questo, e non solo, si parlerà nel primo incontro istituzionale di Confetra Puglia, “Puglia, la piattaforma logistica diventa sistema” al Terminal Crociere di Bari il prossimo giovedì 18 aprile alle ore 15,30.

Confetra Puglia è l’emanazione regionale della Confederazione Generale Italiana dei Trasporti e della Logistica, costituitasi a ottobre 2018 con l’obiettivo di recepire un progetto nazionale multisettoriale replicando un modello risultato vincente. Confetra infatti riunisce in Italia 19 federazioni per un totale di circa 60mila aziende, impiegando 500 mila addetti per un fatturato di oltre 130 miliardi di euro.

I big del mercato internazionale oggi guardano con favore i territori che offrono scali e infrastrutture e la Puglia, in questo senso, è una piattaforma logistica naturale. Intercettare le navi cargo che transitano davanti le nostre coste non è solo un’opportunità, ma un atto necessario.

Confetra Puglia ha compreso le potenzialità del fare sistema, ma la sfida a farsi competitivi può essere raccolta solo attraverso la partecipazione pubblica che può intercettare il miglior utilizzo dei fondi strutturali europei, porre in essere la realizzazione delle ZES e la costruzione di opere strategiche.

Con Felice Panaro e Vito Leo Totorizzo, rispettivamente Presidente e vice Presidente Confetra Puglia, il Presidente Confetra Nero Marcucci che con Umberto Marcucci, Presidente International Propeller Clubs accompagnerà il governatore Michele Emiliano e il sindaco di Bari Antonio De Caro nei saluti istituzionali. La tavola rotonda, moderata da Riccardo Figliolia, segretario generale Propeller Club Port di Bari, si arricchirà di contributi dal mondo imprenditoriale, politico e accademico per un’analisi a tutto tondo del contesto regionale.

Previsti gli interventi di Ugo Patroni Griffi, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridionale, Sergio Prete, Presidente Autorità Portuale di Taranto, Roberto Chiara, Direttore Interregionale delle Dogane, Davide De Gennaro, Presidente Interporto Regionale della Puglia, Domenico De Crescenzo, coordinatore Confetra Mezzogiorno, Alessandro Panaro, Responsabile SRM Dipartimento Economia Marittima, Federico Pirro, docente all’Università degli Studi di Bari. Conclusioni affidate all’Assessore Regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini.

Puglia: la piattaforma logistica diventa sistema

Giovedì 18 aprile SMR interverrà alla tavola rotonda di presentazione di Confetra Puglia, dove saranno affrontate le principali criticità del sistema logistico pugliese

L’incontro si terrà alle ore 15,00 presso il Terminal Crociere del Porto di Bari

Al convegno interverranno vertici istituzionali e dell‘imprenditoria regionale. Sono previsti gli interventi del Presidente Nazionale Confetra, Nereo Marcucci, del Presidente Nazionale Fedespedi, Silvia Moretto, dell’Assessore ai Trasporti della Regione Puglia, Giovanni Giannini, di Alessandro Panaro, Responsabile del Head of Maritime & Energy Dept. SRM, di Federico Pirro, Docente presso la Facoltà di Economia e Commercio dell’Università di Bari, del Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridionale Ugo Patroni Griffi, del Presidente Autorità di Sistema Portuale di Taranto, Sergio Prete, del Presidente Interporto Regionale della Puglia, Davide De Gennaro, del Presidente International Propeller Clubs Umberto Masucci.

programma

A COSENZA IL CAMPIONATO ITALIANO MOTO D’ACQUA 2019

Prima Tappa
dal 13 – 14 aprile ’19 SCALEA – COSENZA

 

Il Campionato Italiano Moto d’Acqua 2019, organizzato dalla Federazione Italiana Motonautica, unico riconosciuto dal CONI, inizierà sabato 13 aprile alle ore 10 con la Prima tappa di Scalea (Cosenza), nello specchio d’acqua antistante il Club Nautica Lo Scoglio e terminerà domenica 13 aprile ’19 con le premiazioni.

I piloti di 10 delle 12 categorie diverse che formano il Campionato 2019 di questa disciplina, saranno chiamati a misurarsi nelle due manches previste, la prima al sabato e la seconda alla domenica.
L’indiscussa preparazione atletica e tecnica dei piloti sarà anche quest’anno l’elemento fondamentale per avere successo in questa disciplina sportiva. La moto d’acqua è considerata una delle più significative, attraenti e divertenti attività della motonautica in tutto il mondo.

Un settore giovane, in costante espansione, in cui forza fisica e grinta del pilota, purché sempre espresse nel rispetto dell’avversario, dominano e guidano il mezzo.
I due tipi di moto d’acqua che partecipano nelle diverse categorie sono: SKI e RUNABOUT, ognuna delle quali si divide in classi e discipline diverse a seconda delle modifiche apportate alla moto ed al motore, secondo quanto previsto dai Regolamenti vigenti;

I circuiti previsti sono:
SKI CIRCUITO – Moto d’acqua che si guidano in piedi; sono sicuramente le più tecniche da guidare, occorre un eccellente allenamento fisico e tanto equilibrio per essere un talento. Velocità oltre 100 km/h.

RUNABOUT CIRCUITO – Moto d’acqua decisamente più grandi e potenti che si guidano da seduti. Sono le più diffuse in quanto utilizzabili anche da due persone, ovviamente solo nell’uso diportistico.
Velocità oltre 130 km/h.

FREE STYLE – Il vero spettacolo del settore, evoluzioni sempre più incredibili da parte dei piloti più esuberanti di tutto il Campionato; la loro esibizione raccoglie migliaia di persone sia dal vivo sia sui social.

ENDURANCE – Questa è la più dura delle discipline, i piloti si sfidano con moto d’acqua da 130 km/h in circuito basato esclusivamente sulla velocità e sulla durata; partecipano a questa categoria i piloti più allenati e pronti a resistere contro ogni avversità.

Una delle peculiarità del Campionato Italiano Moto d’Acqua anche di quest’anno, è la sempre maggiore attenzione alla qualità: ogni tappa sarà un evento spettacolare e si parte proprio da uno spazio come Club Nautica Lo Scoglio, noto per l’alto livello delle manifestazioni che ospita e realizza, al cospetto di migliaia di persone; una ulteriore riguardo per i piloti in gara e per gli appassionati di queste discipline. In questa tappa la sera di sabato una cena di Gala per i piloti inaugurerà il nuovo campionato.

Dopo il successo dello scorso anno la categoria Runabout F4, quest’anno raddoppia il numero dei partecipanti, una categoria importantissima, dati i costi bassi di acquisto della moto, che permette ai piloti di gareggiare, con una minima spesa.
Nel corso del Campionato anche quest’anno si potranno cimentare in pista le giovani leve del Campionato Italiano giovanile  che nel 2018  hanno potuto usufruire delle 10 Seadoo Spark di proprietà della Federazione Italiana Motonautica e date in utilizzo alle società che ne hanno fatto richiesta.

La necessità di far crescere nuovi atleti (non solo di Moto d’Acqua ma anche delle altre discipline) è da sempre uno degli obiettivi più importanti che il Consiglio Federale della Fim si è dato fin dal suo insediamento nel 2016. Altra grande novità del Campionato 2019 è rappresentata dalla maggiore attenzione che si è voluta dare al lavoro dei giudici di Gara. Infatti, oltre ai giudici di boa che già dallo scorso anno erano dotati ognuno di propria telecamera, quest’anno anche vi sarà la presenza di due ulteriori telecamere dedicate in particolare alle fasi di partenza, ma anche alle altre fasi della gara.

In questo modo verranno ulteriormente ridotte, per i giudici di gara, le probabilità di non vedere eventuali errori da parte dei piloti e limitare di conseguenza eventuali successive fasi di contenzioso sportivo.
Tra i piloti in gara, anche quest’anno vi sarà la presenza di campioni italiani ed internazionali fra i quali:
Lorenzo Benaglia  campione italiano categoria Runabout F1 2018 , Roberto Mariani, pilota Free Style, anche lui campione italiano ed europeo  in carica, nonché detentore del ranking mondiale freestyle. Mariani è anche l’organizzatore, tramite la sua Società ASD Jet Revolution, di questa prima tappa di Campionato Italiano 2019 di Scalea.

Stefano Castronovo, campione Italiano in carica per la categoria Runabout F2.
Quest’anno il grande assente sarà un altro campionissimo Alberto Monti, pilota Jet Ski F,  ravennate, 27 volte campione italiano, 8 volte campione europeo e 4volte campione del mondo, vincitore anche del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2018 per la categoria Ski F1. Andrea Guidi, vicampione italiano della categoria Ski F1 e detentore del titolo italiano di Ski F2.

Molti gli iscritti al campionato 2019, che si prospetta  davvero ricco di atleti provenienti non solo dall’Italia ma anche dall’estero.
L’obiettivo della Federazione Italiana Motonautica, organismo istituzionale che governa l’intera attività motonautica sul territorio nazionale, ivi compresa la disciplina sportiva delle Moto d’acqua, è quello di  organizzare manifestazioni sempre più attraenti per il grande pubblico, non tralasciando l’aspetto fondamentale della sicurezza. La prima tappa con una serata di Gala, sabato 13 aprile ’19 per festeggiare l’inizio del Campionato 2019.

Dopo la tappa di Scalea, il Campionato Italiano Moto d’Acqua approderà a Caorle (Venezia) il 18– 19 Maggio. Sarà poi in Sardegna dal 7 al 9 giugno. Il 19- 21 luglio sarà all’Idroscalo di Milano, per poi concludersi il 6- 8  settembre ad Anzio (Latina).

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab