IEG: A PESCARE SHOW IL FLY FISHING WORLD PER GLI AMANTI DELLA PESCA A MOSCA

Tutte le novità del settore, le migliori attrezzature sul mercato, le Casting Pool per le prove di lancio, le tecniche di costruzione di mosche artificiali e di lancio tecnico, oltre agli itinerari turistici in tutto il mondo.

A Pescare Show, il Salone internazionale della pesca sportiva e della nautica da diporto di Italian Exhibition Group, nel quartiere fieristico di Vicenza da venerdì 21 a domenica 23 febbraio 2020.

www.pescareshow.it

Vicenza – Pescare Show sarà anche il paradiso degli amanti della pesca a mosca. Da venerdì 21 a domenica 23 febbraio 2020, in fiera a Vicenza, gli appassionati di questa pratica troveranno nel Salone Internazionale della pesca sportiva e della nautica da diporto di Italian Exhibition Group (IEG) il luogo ideale dove esplorare ed apprendere le tecniche e i segreti, tra eventi, dimostrazioni, ospiti d’eccellenza ed un’ampia offerta di prodotti e materiali per rinnovare la propria attrezzatura e vivere appieno la propria passione.

Tra gli appuntamenti più attesi del Fly Fishing World, nella Hall 1, le prove di lancio organizzate dai più noti brand del settore nelle Casting Pool, oltre alle dimostrazioni dal vivo di Fly Tying Experience: un’esperienza a 360° nel mondo della pesca a mosca durante le quali i visitatori potranno incontrare e vedere all’opera i venti migliori costruttori italiani e stranieri di mosche artificiali. Tra questi importanti nomi internazionali come quelli del francese David Gourong, già ospite di Pescare Show nella scorsa edizione, dell’irlandese Enrico Fantasia e dell’americano Enrico Puglisi, oltre agli italiani Ilaria Barbieri, Luca Barosselli, Emiliano Bartolini, Alessandro Casiglia, Marco Clari, Emanuele Crosa, Giovanni De Pace, Fabio Federighi, Andrea Gasparini, Fabio Gasperoni, Matteo Ghizzo, Andrea Nuti, Andrea Pegorin, Federico Renzi, Stefano Ticchati, Eros Tommasi e Loris Zecchinello.

Gli appassionati del Fly Fishing inoltre potranno partecipare a un corso gratuito organizzato in collaborazione con la SIM – Scuola italiana di pesca a mosca – presente anche allo stand 204 Hall 1. Il corso, pensato sia per i principianti che per i pescatori più esperti, sarà l’occasione per approcciare il mondo della pesca a mosca, affinare la propria tecnica e fare le prime esperienze di lancio in vasca grazie alle brevi e semplificate nozioni di pesca impartite dagli istruttori.  I neofiti della tecnica che prenderanno parte ai corsi potranno ricevere in ricordo un attestato del “Battesimo della pesca a mosca” e un gadget della SIM.

Dopo il grande successo del 2019, torna arricchita nella Hall 1 l’area dedicata al turismo alieutico, in cui gli appassionati potranno scoprire, grazie alla presenza di lodge e agenzie turistiche specializzate, proposte di viaggio, destinazioni e itinerari di pesca in Italia e nel mondo. Tra le mete per gli appassionati di pesca a mosca proposte che spaziano dalle acque salmastre del Mar Baltico ai panorami d’Irlanda, senza dimenticare le località più note del Belpaese.

La Pescare Shopping Area sarà poi tappa irrinunciabile per gli acquisti sportivi: due interi padiglioni (Hall 1 e Hall 2) permetteranno agli appassionati di scoprire le ultime novità in tema di attrezzature, abbigliamento e materiali in vista della prossima stagione di pesca.

I visitatori troveranno nella Hall 6 e nella Hall 7 il Boating Show, area dedicata alle eccellenze della nautica da diporto dove i più importanti brand del settore presenteranno le novità in tema di imbarcazioni, motori, elettronica e componentistica per la pesca sportiva, unitamente al Fishing Show, area nella quale si concentrerà il meglio della produzione nazionale e internazionale di attrezzature, componentistica, accessori e abbigliamento tecnico per la pesca.

Confermato il vasto programma di eventi, dimostrazioni e momenti di confronto che hanno contribuito a rendere Pescare Show il punto di riferimento in Italia per gli sportivi e gli appassionati del settore, a partire dalla presenza nella Hall 7 della Fishing Arena, area che ospiterà gli incontri con i testimonial internazionali, le premiazioni ufficiali della stagione sportiva appena conclusa, i seminari e i convegni con gli esperti del settore e le attività proposte da FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee). Sempre nella Hall 7 tornano poi il FLW Competence Center con un team di esperti della Fishing League Worldwide pronto ad insegnare le tecniche in un’esclusiva scuola di pesca e lo spettacolare Acquademo, teatro di dimostrazioni e stage di spinning con i Pro Staff dei grandi brand.

Il programma si arricchisce con un calendario di incontri e convegni sul tema della salvaguardia delle acque e con la campagna di sensibilizzazione “PescarePlasticFree”, che si svilupperà nel contest social #PescarePlasticFree e direttamente in fiera nella Hall 7 tra l’Acquademo e la Fishing Arena.

Nella Hall 2 torna invece la mostra-mercato dedicata alle Antiche Attrezzature da Pesca, realizzata in collaborazione con Antipes – Associazione nazionale collezionisti antiche attrezzature da pesca, dove i visitatori avranno modo di fare un vero e proprio viaggio nella memoria e ripercorre la storia di questa disciplina sportiva attraverso rarità e curiosità dal mondo.

Saranno le acque toscane di Marina di Carrara ad aprire la stagione agonistica 2020 della Classe Italiana J24

Gli appuntamenti più attesi a Trieste con il Campionato Italiano Open e l’European Championship

Mentre le Flotte J24 stanno ancora disputando i Campionati Invernali organizzati su numerosi campi di regate, la Classe Italiana J24 ufficializza il suo calendario 2020: un anno che si preannuncia molto importante in quanto oltre al Campionato Italiano Open e ad una nuova edizione del Circuito Nazionale, sarà proprio il nostro Paese ad ospitare il Campionato Europeo J24.

Nel calendario agonistico 2020 del monotipo più diffuso al mondo, infatti, oltre alla nuova edizione del Circuito Nazionale -che, articolato su nove manche da marzo a novembre, assegnerà come sempre il Trofeo J24 al miglior Timoniere-Armatore e il Trofeo Challenge Perpetuo Francesco Ciccolo (l’indimenticabile Presidente prematuramente scomparso) al primo classificato del Circuito Nazionale senza considerare gli scarti-, spiccano il Campionato Italiano Open e l’Europeo J24 che saranno organizzati dallo Yacht Club Porto San Rocco, dalla Società Triestina della Vela e dallo Yacht Club Adriaco.

Sarà, infatti, Trieste, crocevia naturale di persone, culture, fatti e storie, con un legame molto forte e una lunga tradizione con il mare e con lo sport della vela, ad ospitare i due appuntamenti clou di questa stagione che si aprirà sabato 21 e domenica 22 marzo nelle acque toscane di Marina di Carrara con la prima tappa del Circuito Nazionale, organizzata dal Club Nautico Marina di Carrara.
La seconda manche, la Coppa Italia, si svolgerà, invece, nello specchio acqueo antistanti Anzio-Nettuno e sarà  organizzata dal Nettuno Yacht Club dal 3 e al 5 aprile.

Il Circuito Nazionale proseguirà con un’atra novità: la Regata Pre-Europeo organizzata dallo Yacht Club Porto San Rocco da venerdì 24 e domenica 26 aprile. Un’ottima occasione per testare il campo di regata dei due appuntamenti che, poco dopo, catalizzeranno l’attenzione di tutti gli equipaggi J24 italiani e stranieri: il J24 European Championship in programma dal 29 aprile al 5 maggio e il 40° Campionato Italiano Open che si svolgerà dal 28 maggio al 2 giugno.

La sede logistica del J24 European Championship sarà a Muggia all’interno dell’attrezzato porto turistico e resort di Porto San Rocco, a 12 chilometri dal centro di Trieste, dove gli equipaggi e gli ospiti troveranno servizi eccellenti sia in acqua che sul molo dopo le regate. Per quanto riguarda, invece, il percorso di gara, ci sono diverse opzioni per impostarlo e uno dei migliori è quello nelle vicine acque slovene (a soli 3 miglia dal porto turistico). In quel periodo sono previste buone condizioni di vento, di diverse direzioni e intensità, che permetteranno di disputare regate molto tattiche e senza virate obbligate.

Conclusi i due eventi clou si tornerà a regatare per il Circuito Nazionale. La quinta tappa è una gradevole riconferma: come nella passata stagione, infatti, la Flotta J24 ritornerà sul lago di Caldonazzo dove il 20 e 21 giugno il locale Circolo Nautico organizzerà la Regata Circuito Nazionale.

La sesta manche, invece, è una piacevole novità: sabato 19 e domenica 20 settembre il Circolo della Vela Erix organizzerà nelle acque di Lerici-La Spezia la Regata Nazionale mentre sarà la Lega Navale Italiana sezione di Mandello del Lario ad ospitare la settima tappa in programma nel fine settimana del 3 e 4 ottobre.
La Flotta J24 farà quindi ritorno a Cervia (dove lo scorso anno si era svolto il Campionato Italiano) per l’ottava tappa organizzata dal Circolo Nautico Amici della Vela il 18 e il 19 ottobre.

Ed infine, il 14 e 15 novembre saranno le splendide acque cagliaritane di Arbatax e il locale Circolo Nautico ad ospitare la Regata Nazionale valida come nono ed ultimo appuntamento con il Circuito Nazionale 2020.
Il J24 World Championship 2020, invece, si svolgerà dal 10 al 18 settembre a Poole Dorset (United Kingdom) organizzato dal Parkstone Yach Club.

“The Livorno Cold Chain” – Berlino, 6 febbraio 2020

In occasione della fiera FRUIT LOGISTICA, che avrà luogo dal 5 al 7 febbraio prossimo, l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale, in collaborazione con il Terminal “Darsena Toscana-GIP Group”, l’Interporto “A. Vespucci” ed il “Livorno Reefer Terminal” del gruppo “CPL”, organizza giovedì 6 febbraio, alle ore 11.00, presso il proprio stand (Hall 25-Stand A-01) la presentazione della “Livorno Cold Chain”, la filiera logistica legata alle attività di trasporto, movimentazione e distribuzione dei prodotti agroalimentari refrigerati che transitano dal porto di Livorno.

Workshop: La criminalizzazione del comandante della nave: criticità e prospettive

27 gennaio 2020 – ore 10:30 Sala Antonio d’Amico, Confitarma
P.zza SS Apostoli, 66 – Roma RSVP segreteria@istnav.org

L’Istituto Italiano di Navigazione (IIN), su proposta del Sindacato Comandanti e Direttori di macchina USCLAC/UNCDIM, ha ricevuto l’incarico di predisporre uno studio sul fenomeno in atto, a livello nazionale e internazionale, di “criminalizzazione” della figura del Comandante in caso di qualsivoglia incidente coinvolga la sua nave. Fenomeno la cui gravità è stata rilevata anche dall’IMO che, nel 2006, ha emesso raccomandazioni specifiche per gli Stati Membri.

Un approfondimento scientifico, e a livello di prassi, delle ragioni che sono alla base della progressiva estensione degli spazi di responsabilità penale a carico delle posizioni apicali di bordo, il Comandante in primis, pare quanto mai opportuno. In particolare, lo studio e il workshop affronteranno due aspetti del fenomeno tra loro connessi. Da una parte la crescente complessità del quadro giuridico nazionale, europeo ed internazionale che regola la materia; dall’altra, la scarsa attenzione sinora dedicata alle implicazioni di natura psicologica che tale regime di piena ed esclusiva responsabilità, su quanto accade a bordo, produce sul personale coinvolto.

Per tali ragioni uno degli obiettivi dello studio sarà di mettere a fuoco le difficili condizioni nelle quali si trovano a operare i comandanti delle navi, anche a causa di un quadro giuridico in parte obsoleto. Al seminario prenderà parte un panel di relatori di riconosciuta esperienza e competenza, in grado di affrontare alcune delle più rilevanti problematiche giuridiche del settore. Lo studio e gli atti del convegno saranno oggetto di una pubblicazione con il coordinamento del Prof. Avv. Mario Carta, Presidente del Comitato Scientifico IIN-Unitelma Sapienza

PROGRAMMA
ORE 10:00 – Registrazione dei partecipanti
ORE 10:30 – Saluti
Prof. Antonello Folco Biagini – Rettore Unitelma Sapienza
Dr.ssa Palmira Petrocelli – Presidente Istituto Italiano di Navigazione – IIN
C.te Claudio Tomei – Presidente USCLAC-UNCDIM-SMACD
Introduzione
Dr. Luca Sisto – Direttore Generale Confitarma
Intervengono
Mr. Elan Cohen – Executive Chairman Liberian International Ship & Corporate Registry (LISCR)
Avv. Francesco Del Freo – Avvocato penalista, esperto di diritto marittimo
Prof. Avv. Vincenzo Mongillo – Ordinario diritto penale Unitelma Sapienza Interventi programmati
ORE 13:00 – Chiusura dei lavori

CIRCOLO DELLA VELA BARI: FINE SETTIMANA DENSO DI IMPORTANTI APPUNTAMENTI IN MARE E A TERRA

I circoli associati alla Lega Italiana Vela si riuniscono a Bari sabato prossimo in quello che lo stesso presidente della Liv, Roberto Emanuele de Felice definisce un “importante momento di confronto per la definizione delle strategie per rafforzare il senso di appartenenza al club”.

L’assemblea sarà ospitata dal Circolo della Vela di Bari (sede Margherita) dalle 11 alle 16 e vedrà sedere al tavolo i presidenti o i rappresentanti dei 42 circoli che oggi compongono l’associazione riconosciuta dalla FIV impegnata nella promozione di eventi sportivi che mettono al centro dell’attenzione il club e il valore del guidone sociale.

“L’incarico ricevuto dalla LIV per noi è un onore. Ci piace pensare che si tratti di un riconoscimento per aver lavorato bene in questi anni” commenta Gigi Bergamasco, Direttore Nautico del C.V.Bari.

Quella della Lega Italiana Vela è un’attività iniziata nel 2015 con 21 circoli affiliati e che in soli cinque anni è cresciuta raddoppiando il numero dei club aderenti e definendo un’attività sportiva con un circuito di regate strutturato su 4 tappe a cui si è andato ad aggiungere il Campionato Italiano di Club Under 21.

Dal 2017 l’Associazione, grazie alla partnership con la Lega Vela Servizi S.r.l., conta anche sulla disponibilità di dieci imbarcazioni monotipo J70 che vengono concesse in uso ai club associati per le regate del circuito e per gli eventi della classe. L’appuntamento di sabato prossimo è un momento importante per la vita associativa della Lega Italiana Vela e ci si aspetta una partecipazione in massa dei circoli aderenti.

“L’Assemblea dei club in programma a Bari – spiega il presidente della LIV, Roberto Emanuele de Felice – rappresenta un’occasione di condivisione importante. Oltre all’approvazione dei rendiconti, dobbiamo confrontarci sul programma delle regate del 2020, condividere una visione su come deve essere strutturata l’attività sportiva per andare incontro a quelle che sono le aspettative dei circoli. Dobbiamo individuare la strategia oggi più efficace per far comprendere il reale valore della loro partecipazione alle nostre manifestazioni che rappresentano sicuramente un appuntamento sportivo agonistico, ma soprattutto un’occasione per consolidare il senso di appartenenza e il valore del club”.

Nel fine settimana (dal 24 al 26 gennaio) il Circolo della Vela Bari ospiterà anche il Raduno Nazionale Laser con 12 equipaggi provenienti da tutta Italia di cui quattro selezionati direttamente dalla Federazione Italiana Vela. Sono gli atleti che la federazione al momento ritiene i migliori in Italia nella classe preolimpica maschile. Tra i partecipanti anche alcuni equipaggi del Circolo della Vela Bari guidati dal tecnico Riccardo Sangiuliano che affiancherà il tecnico federale, coordinatore del raduno, Chicco Caricato. E per non farsi mancare proprio nulla al Circolo Vela Bari arriveranno anche ventidue equipaggi Optimist per il Raduno Interzonale (16 dell’VIII Zona FIV, di cui 7 del CV Bari e 6 del CV Ravennate) in programma sempre da venerdì a domenica e che rientra tra le attività formative in vista dei prossimi appuntamenti nazionali. A guidare il raduno ci penserà il tecnico del C.V. Bari Beppe Palumbo insieme al direttore tecnico zonale Michele Ricci.

Infine, sette equipaggi di classe 29er saranno accompagnati a Napoli dai tecnici Giordano Bracciolini e Vito Andriola per partecipare al trofeo Migliaccio.

Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet”-AMBITI DI INNOVAZIONE NELLA LOGISTICA: ESPERIENZE A CONFRONTO

Giovedì 30 gennaio 2020, ore 09.00 – 13.00

Best Western Premier BHR Treviso Hotel, via Postumia Castellana 2 – Quinto di Treviso (TV).

Presentazione della ricerca dell’Osservatorio Contract Logistics della School of Management del Politecnico di Milano

L’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet” è un gruppo di lavoro che, studiando l’evoluzione del mercato italiano dell’outsourcing delle attività logistiche in tutte le sue declinazioni, intende approfondire criticamente i principali fattori di evoluzione del settore e discutere sul ruolo di innovazione che il relativo ecosistema può rappresentare per la diffusione di pratiche di eccellenza nella gestione della logistica e della supply chain in Italia.

La logistica si conferma un settore in crescita e in grande fermento: anche in questo campo, il paradigma della tecnologia 4.0 e la sostenibilità si stanno affermando con sempre maggiore forza, determinando anche una evoluzione delle organizzazioni aziendali e delle competenze di chi opera nella logistica.

Questo evento, svolto in collaborazione con Assologistica e con il patrocinio di Assindustria Venetocentro, vuole accrescere la “cultura logistica” nelle aziende; proprio per questo motivo verrà dato ampio spazio a casi di innovazione di rilevanti aziende committenti.

Il Convegno dell’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet”, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano, sarà l’occasione per rispondere a queste domande ed approfondire:

Quali sono i principali numeri e trend del mercato della Contract Logistics?

Quali sono le scelte in termini di gestione degli appalti?

Come stanno cambiando le organizzazioni dei fornitori di servizi logistici?

Come evolveranno ruoli e competenze nella logistica?

Quali sono le soluzioni 4.0 per l’intralogistica e i trasporti?

Quali sono i nuovi paradigmi per gli edifici logistici?

Quali soluzioni per l’efficienza energetica e la sostenibilità degli edifici?

Quali opportunità possono emergere dai servizi a valore aggiunto?

Programma del convegno:

9.00: Registrazione

10.00: Introduce e Presiede
Marco Melacini (Direttore Scientifico dell’Osservatorio Contract Logistics, Politecnico di Milano)

10.10: Interventi Istituzionali
Renzo Sartori (Vicepresidente e Responsabile Rapporti con Università e Centri di Ricerca, Assologistica)
Giuseppe Bincoletto (Vicepresidente, Assindustria Venetocentro)
Alessandro Badesso (Sales Manager, Gruppo Basso)

10.30: I risultati della Ricerca
Presentano
Marco Melacini (Direttore Scientifico dell’Osservatorio Contract Logistics, Politecnico di Milano)
Damiano Frosi (Direttore dell’Osservatorio Contract Logistics, Politecnico di Milano)

Introduce i casi aziendali
Andrea Fossa (Direttore Scientifico dell’Osservatorio Contract Logistics, Politecnico di Milano)

Intervengono
Valentino Soldan (Head of Logistics, Benetton Group)
(Invitato da TESISQUARE®)
Stefania Staccioli (Head of Supply Chain and Purchasing, BSH)
(Invitato da Gruppo Codognotto)
Alessandro Santoni (Responsabile Commerciale, CFG Servizi)
(Invitato da Energo Logistic)
Fabio Orlandi (Logistic Director, Coca-Cola Hellenic Bottling Company)
(invitato da Number1 Logistics Group).
Zeno Pizzighella (Employer Branding & Learning Development Manager, FIEGE)
(Invitato da Gi Gr oup)
Nicola Negri (Direttore Generale, Gruppo Mauro Saviola Holding)
(Invitato da CLO Servizi Logistici)
Valter Moriondo (Customer Service Manager Meals, Mondelez)
(Invitato da STEF)
Paolo Ghezzi (Head of Advanced application, STILL – Region Italy, Spain, Portugal) – Presenta il caso Sofidel
Davide Zorrer (Product Manager Digital & Safety Solutions, Jungheinrich Italiana) – Presenta il caso Unieuro
Roberto Martinelli (Real Estate Consultant Logistic & Industrial Department, World Capital Real Estate Group)

13.00: Chiusura dei lavori e lunch

Ufficio stampa School of Management PoliMi: d’I comunicazione
Pagina dell’evento https://bit.ly/37m8vNt

LIBERTY LINES ED ELLADE VIAGGI PRESENTANO LA LINEA VELOCE OTRANTO-CORFU’

Liberty Lines ed Ellade viaggi la prossima settimana incontrano le agenzie di viaggi pugliesi per presentare la linea veloce estiva Otranto Corfù.

Quattro eventi programmati a Bari, Brindisi, Lecce e Taranto per consentire agli addetti ai lavori di conoscere tutti i dettagli di questa importante iniziativa dalla viva voce di chi ha curato la programmazione della linea.

Si tratta del collegamento via mare più breve fra Italia e Grecia, meno di tre ore per coprire poco più di 80 miglia. Una linea di rilevanza strategica per il territorio salentino, che esalta il ruolo di Otranto come porto italiano più vicino alla Grecia.

Una linea pensata per i pugliesi che amano trascorrere vacanze anche brevi a Corfù, per i turisti che vogliono andare in Grecia in poco tempo, per chi ha noleggiato una barca nel marina di Gouvia, per chi arriva a Corfù in aereo e vuole raggiungere velocemente il Salento o viceversa.

Corfù diventa così un’isola a portata di week end, di gita in giornata. E l’aliscafo può fungere anche da transfer da e per uno degli aeroporti, come quello di Corfù, fra i meglio collegati del Mediterraneo durante il periodo estivo.

Da Corfù inoltre è facile raggiungere altre località in Grecia (Paxos ed Igoumenitsa), ed in Albania (Saranda), grazie alle comode coincidenze di aliscafi e traghetti gestiti da operatori locali.

L’apertura di un nuovo collegamento via mare è sempre una bella notizia, e la collaborazione delle agenzie di viaggi del territorio è fondamentale per la sua buona riuscita.

Il programma degli eventi:

BARI: 29/01 ORE 13.00, Hotel Villa Romanazzi

BRINDISI, 29/01 ORE 19.30, Palazzo Virgilio Hotel

LECCE: 30/01 ORE 13.00, Hilton Garden Inn

TARANTO, 30/01, ORE 19.30, Plaza Hotel

IEG: TORNA PESCARE SHOW, IL SALONE DELLE NOVITÀ PER GLI APPASSIONATI E GLI SPORTIVI DELLA PESCA E DELLA NAUTICA

Tutto il meglio per il settore nell’evento organizzato da Italian Exhibition Group, in fiera a Vicenza dal 21 al 23 febbraio 2020, ricco di eventi e anteprime dei top brand internazionali

www.pescareshow.it

Vicenza- Il mondo della pesca sportiva e della nautica, a 360°. Da venerdì 21 a domenica 23 febbraio 2020 torna nel quartiere fieristico di Vicenza PESCARE SHOW, il Salone Internazionale che Italian Exhibition Group SpA (IEG) dedica agli appassionati del settore alieutico, punto di riferimento consolidato per gli sportivi e gli operatori professionali del settore.

Dallo spinning alla pesca al colpo, dalla pesca tradizionale al big game, fino al surf casting e fly fishing: l’edizione 2020 della manifestazione ospiterà alcuni dei produttori più noti del comparto, che in fiera presenteranno le ultime novità in fatto di attrezzature, componentistica, accessori e abbigliamento tecnico per la pesca.

Le prove di lancio nelle casting pool dedicate al Fly Fishing, gli incontri con testimonial internazionali e le premiazioni ufficiali della stagione sportiva appena conclusa, senza dimenticare i seminari e i convegni nella Fishing Arena: non solo aree shopping caratterizzate da un’offerta sempre maggiore, PESCARE SHOW si distingue anche per il programma di dimostrazioni, momenti di confronto ed eventi esperienziali in calendario.

Per una full immersion nel mondo della pesca a mosca, tornano le dimostrazioni live di Flying Tying Experience. Ospiti d’eccezione i migliori costruttori del mondo di mosche artificiali, che affiancheranno noti brand del settore.

Tanta l’attesa per Aquademo – l’acquario mobile che con la sua capacità di 22.400 litri d’acqua è il più grande d’Europa –, teatro di dimostrazioni e presentazioni delle nuove attrezzature per la stagione della pesca. Spazio anche alla didattica nel FLW COMPETENCE CENTER, dove i pro staff della Fishing League Worldwide – organizzatore del campionato italiano di bass fishing – accoglieranno i neofiti e chi vuole imparare la tecnica. Un team di professionisti altamente specializzati della lega, inoltre, sarà a completa disposizione dei visitatori per fornire informazioni su tutte le tecniche e i prodotti presenti in fiera, indirizzando di volta in volta gli appassionati verso le aree e gli stand di maggior interesse.

Protagonista della manifestazione sarà come sempre la FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee), che proporrà ai visitatori un ricco programma di attività pensate non solo per gli appassionati, ma anche per i neofiti del mondo della pesca sportiva. La Federazione, con circa 200.000 tesserati tra appassionati e sportivi, è il riferimento dell’intero comparto e, grazie al suo palmarès, si colloca ai primi posti della classifica delle federazioni più medagliate del CONI.

PESCARE è però anche BOATING SHOW: i top brand della nautica da diporto sveleranno le eccellenze e le novità riguardanti le imbarcazioni da pesca, i motori di ultima generazione, le dotazioni elettroniche più avanzate per la pesca sportiva di mare.

Focus anche sul turismo alieutico con un’area dedicata agli itinerari di pesca nella quale le agenzie turistiche specializzate in programmi di viaggio per appassionati presenteranno nuove proposte per girare l’Italia e il mondo. Un’anteprima è disponibile online sul sito della manifestazione (https://www.pescareshow.it/it/itinerari-di-pesca).

IEG: UN MARE DI ESPERIENZE A PESCARE SHOW 2020

La manifestazione di riferimento in Italia per la pesca sportiva e la nautica da diporto di  Italian Exhibition Group torna nel quartiere fieristico di Vicenza dal 21 al 23 febbraio 2020. Presenti i top brand del settore in una tre giorni di eventi, esperienze e progetti speciali

www.pescareshow.it

Vicenza- Sarà una ventunesima edizione tutta da vivere quella di Pescare Show 2020. Il Salone Internazionale della pesca sportiva e della nautica da diporto di Italian Exhibition Group SpA (IEG) torna nel quartiere fieristico di Vicenza da venerdì 21 a domenica 23 febbraio 2020 con un’offerta arricchita, i produttori più noti e i top brand della nautica da diporto.

Caratterizzato da una forte impronta esperienziale, Pescare Show 2020 aggiunge al vasto programma di eventi un calendario di incontri e convegni sul tema della salvaguardia delle acque e il progetto di sensibilizzazione “Pescare senza plastica”. La campagna, che sta incontrando l’interesse dei più grandi nomi della nautica e delle associazioni di settore, si svilupperà attraverso una sezione sul sito, un’area espositiva dedicata tra la Hall 2 e la Hall 6 e il contest social #PescaresenzaPlastica che prenderà il via a gennaio. Fino al 7 gennaio 2020 è invece attivo #PescareXme, contest dedicato alla passione per la pesca che vede protagonisti gli utenti nel raccontare la propria passione attraverso gli scatti fotografici (info e regolamento sul sito).

Confermati gli eventi, le dimostrazioni e i momenti di confronto che hanno contribuito a rendere Pescare Show il punto di riferimento in Italia per gli sportivi e gli appassionati del settore, a partire dalla presenza nella Hall 7 della Fishing Arena, area che ospiterà gli incontri con i testimonial internazionali, le premiazioni ufficiali della stagione sportiva appena conclusa, i seminari e i convegni con gli esperti del settore e le attività proposte da FIPSAS (Federazione Italiana Pesca Sportiva ed Attività Subacquee).

Di nuovo protagonista lo spettacolare Acquademo, che con i suoi 14 metri di lunghezza e la capacità di 22.400 litri d’acqua si configura come l’acquario più grande d’Europa. Teatro di dimostrazioni, seminari e presentazioni con i principali brand, le scuole più rinomate e le maggiori associazioni nazionali ed internazionali, l’Acquademo sarà palcoscenico di stage di spinning con i Pro Staff dei grandi brand nelle giornate di sabato e domenica. Nella Hall 7 sarà allestito anche il FLW Competence Center, dove un team di esperti della Fishing League Worldwide (FLW) – la più grande associazione mondiale di pesca-torneo e organizzatrice del campionato italiano di bass fishing – insegnerà le tecniche in un’esclusiva scuola di pesca.

Nella Hall 6 e nella Hall 7 i visitatori troveranno il Boating Show, area dedicata alle eccellenze e alle novità della nautica da diporto dove i più importanti brand del settore presenteranno le novità in tema di imbarcazioni, motori, elettronica e componentistica per la pesca sportiva, unitamente al Fishing Show, dove si concentrerà il meglio della produzione nazionale e internazionale di attrezzature, componentistica, accessori e abbigliamento tecnico per la pesca.

Le Hall 1 e Hall 2 saranno le tappe irrinunciabili per gli acquisti sportivi nella Pescare Shopping Area. Ma non solo. Nella Hall 1 anche Fly Fishing World, il punto di ritrovo per gli amanti della pesca a mosca. Tra gli appuntamenti più attesi le prove di lancio organizzate dalle aziende nelle Casting Pool e le dimostrazioni dal vivo di Fly Tying Experience, durante le quali i visitatori potranno incontrare e vedere all’opera i venti migliori costruttori al mondo di esche artificiali. Inoltre, dopo il grande successo del 2019, torna arricchita nella Hall 1 l’area dedicata al turismo alieutico, in cui gli appassionati potranno scoprire, grazie alla presenza di lodge e agenzie turistiche specializzate, proposte di viaggio, destinazioni ed itinerari di pesca, in Italia e nel mondo. Realizzata in collaborazione con Antipes – Associazione nazionale collezionisti antiche attrezzature da pesca, torna nella Hall 2 la mostra-mercato dedicata alle Antiche Attrezzature da Pesca, dove i visitatori avranno modo di fare un vero e proprio viaggio nella memoria e ripercorre la storia di questa disciplina sportiva attraverso rarità e curiosità dal mondo.

“La mia Fastnet Race” Enrico Zennaro racconta la sua partecipazione all’Everest della vela

Enrico Zennaro è il protagonista della serata in programma sabato 25 gennaio alle ore 17:30 presso Darsena Le Saline, un’evento organizzato da Chioggia Sailing Experience e promosso in occasione del Campionato Invernale di Vela d’Altura organizzato da Il Portodimare con la collaborazione di Darsena Le Saline.

Presso la club house di Darsena Le Saline Enrico Zennaro – velista di fama internazionale, socio onorario del Circolo Nautico Chioggia e tesserato per lo Yacht Club Portopiccolo, ambassador B&G, Meteomed ed atleta Montura – ritornerà nella sua Chioggia per raccontare la propria esperienza alla Rolex Fastnet Race 2019.

La Fastnet race è una gara fra imbarcazioni d’altura che si disputa al largo delle coste della Gran Bretagna. È considerata una delle classiche offshore. Viene disputata ogni due anni ed è lunga 608 miglia nautiche. Il percorso è inusuale, inizia al largo del porto di Cowes sull’isola di Wight, raggiunge lo scoglio di Fastnet vicino alla costa di sud-ovest dell’Irlanda e girato attorno ad esso si dirige verso Plymouth passando a sud dell’isola di Scilly.

Ingresso libero, posti limitati.

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab