Logistica e trasporti, gli strumenti UE per uscire dalla crisi

Martedì 7 luglio dalle 10.00 alle 12.00 deputati e rappresentanti delle istituzioni europee e del governo si confronteranno con gli operatori di due settori particolarmente danneggiati dalla pandemia scatenata dal COVID-19.

Per il Parlamento europeo parteciperanno al dibattito Antonio Tajani, capo delegazione di Forza Italia (PPE) e presidente della Commissione per gli Affari costituzionali e della Conferenza dei Presidenti di Commissione (tbc); Brando Benifei, capo delegazione del Partito democratico (S&D); Marco Campomenosi, capo delegazione della Lega (ID); Carlo Fidanza, capo delegazione di Fratelli d’Italia (ECR) e Mario Furore, eurodeputato del Movimento 5 Stelle (NI) e membro della commissione Trasporti.

A nome del governo interverrà Salvatore Margiotta, sottosegretario al ministero dei Trasporti e delle infrastrutture, mentre a Francesco Sciaudone, managing partner dello studio legale Grimaldi, sarà affidato il compito di inquadrare il tema e il panorama normativo.

A rappresentare i settori della logistica e dei trasporti saranno: Gianfranco Battisti, amministratore delegato di Ferrovie dello Stato; Guido Grimaldi, presidente dell’Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile; Pasquale Russo, segretario generale di Conftrasporto; Massimo Simonini, amministratore delegato e direttore generale Anas (tbc); Francesco Di Majo, presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale (porti di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta); Roberto Barbieri, amministratore delegato Aeroporto di Capodichino.

L’evento, organizzato dal Parlamento europeo in Italia e dalla Rappresentanza della Commissione europea in Italia, verrà introdotto dagli interventi di saluto dei rispettivi capi ufficio, Carlo Corazza e Antonio Parenti.

Quando e dove:

·Martedì 7 luglio dalle 10.00 alle 12.00

·Diretta Facebook sulla pagina del Parlamento europeo in Italia

Contesto:

L’Unione europea ha messo in campo una serie di strumenti per far fronte all’emergenza e consentire il rilancio dell’economia. La BCE sta portando avanti programmi di acquisto di titoli per 1710 miliardi. Sulla base di quanto deciso dall’Eurogruppo e dal Consiglio Europeo, la BEI ha messo a disposizione una nuova linea da 200 miliardi per prestiti alle imprese, che si somma a una linea esistente di 40 miliardi. I fondi residui dell’attuale bilancio dell’Unione, compresi i fondi strutturali, sono disponibili per sostenere il settore senza necessità di cofinanziamento nazionale.

Il 27 maggio la Commissione europea ha proposto un fondo per la ripartenza, Next Generation Europe, e un nuovo bilancio pluriennale per un totale di 1850 miliardi. Buona parte di questi fondi dovrebbero essere destinati a infrastrutture e trasporti. Il prossimo vertice europeo del 17 e 18 luglio dovrà trovare un accordo su questa proposta, su cui dovrà esprimersi anche il Parlamento europeo, in modo da rendere disponibili i nuovi fondi a partire dal 2021.

In questo contesto, è importante che gli operatori del settore possano confrontarsi con i rappresentanti delle istituzioni europee e nazionali sulla definizione di una strategia di sostegno e rilancio di trasporti e logistica.

CIRCOLO DELLA VELA BARI: PRESENTAZIONE DEL “SEABIN”, LA PATTUMIERA DI MARE CHE RACCOGLIE LE MICROPLASTICHE

Martedì 07 luglio – ore 10.00 – CV Bari, sede Teatro Margherita

Bari-Martedì 7 luglio alle ore 10.00 il Circolo della Vela Bari presenterà in conferenza stampa nella sua sede del Teatro Margherita il Seabin, strumento in grado di sottrarre al mare plastica, microplastica, idrocarburi e microfibre dal mare, installato qualche giorno fa nel porto vecchio del capoluogo pugliese. L’operazione è stata voluta ed in parte finanziata dal Rotaract Bari e dal Rotary Club Bari, oltre che dal Circolo della Vela che ne assume la manutenzione.

Alla conferenza interverranno:
Simonetta Lorusso, presidente Circolo della Vela Bari

Vincenzo Sassanelli, vice presidente nautico Circolo della Vela Bari

Gigi Bergamasco, direttore nautico del Circolo della Vela Bari

Titta De Tommasi, vice presidente affari generali Circolo della Vela Bari

Antonio Decaro, sindaco di Bari

Pietro Petruzzelli, assessore allo Sport Comune di Bari

Marianna Carrozzini, presidente Rotaract Bari

Michele Vinci, presidente del Rotary Club Bari

AdSP MTC: “I porti della Campania al tempo del COVID-19: idee e percorsi per la ripresa”

Evento apertura “Seasun” 2020 11 luglio ore 20:30 Salerno

Domani il webinar Intesa Sanpaolo, SRM e IAI sulla Rotta Artica | 3 luglio ore 12

Domani il webinar SRM, Intesa Sanpaolo e IAI sulla Rotta Artica

SRM e Intesa Sanpaolo presentano lo studio sull’impatto climatico, gli scenari economici e geo-strategici della Rotta Marittima Artica

Interverranno autorevoli esperti internazionali e concluderà il prof. Romano Prodi

Napoli- Si terrà domani venerdì 3 luglio alle ore 12 il webinar organizzato da Intesa Sanpaolo, SRM (Centro Studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo) e IAI-Istituto Affari Internazionali “Climate change impact, Maritime and economic scenario, Geo-strategic analysis and perspectives”. Interverranno autorevoli esperti internazionali e concluderà il prof. Romano Prodi.

Il webinar – che si svolgerà in lingua inglese – ha lo scopo di presentare lo studio realizzato da SRM e Intesa Sanpaolo sulle reali potenzialità di sviluppo della Rotta Marittima Artica alla luce dell’impatto sul cambiamento climatico e dei recenti accadimenti connessi al Covid-19.

La ricerca, che annovera collaborazioni internazionali con l’Università di Anversa e lo Shanghai International Shipping Institute, analizza il tema dello sviluppo di questa rotta da varie angolazioni: gli scenari internazionali delle grandi rotte, gli aspetti geo-strategici, quelli connessi al climate change e alcuni risvolti normativi. È questa una direttrice che è già percorsa da importanti traffici navali intraregionali ma al momento di carattere stagionale e dedicati ad alcuni settori come ad esempio l’Energy. La globalizzazione dei mercati, fenomeni come la Belt & Road, i cambiamenti climatici, e le scelte strategiche dei carrier rivolte a cercare sempre percorsi meno onerosi, stanno però aumentando l’attenzione verso la direttrice artica.

PROGRAMMA

REGISTRAZIONE AL WEBINAR

Conferenza stampa “Sea Sun 2020” Venerdì 3 luglio ore 10.00, Salone dei Marmi Palazzo di Città di Salerno, via Roma

Si terrà venerdì 3 luglio, alle ore 10.00, nel Salone dei Marmi, del Comune di Salerno, la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Sea Sun 2020”. L’evento promosso dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, insieme al Comune di Salerno, giunto alla sua XVIII edizione, si svolgerà sabato 11 luglio  nella Sottopiazza della Concordia di Salerno.

La conferenza stampa, cui partecipano Vincenzo Napoli, Sindaco di Salerno e Pietro Spirito e Francesco Messineo, rispettivamente Presidente e Segretario Generale dell’AdSP MTC, riguarderà la presentazione del programma della manifestazione, nota anche come “Festa del Mare”, che nell’edizione 2020 avrà come tema centrale “ I porti della Campania al tempo del Covid-19: idee e percorsi per la ripresa”.

Nel corso della conferenza stampa sarà firmato l’accordo “Arena del Mare 2020” che, ogni anno, sottolinea la fattiva collaborazione tra l’Autorità Portuale e il Comune di Salerno.

La Vela agonistica riparte con i giovani: nel week end il VI Trofeo Ezio Astorri

Saranno le acque del lago di Massaciuccoli ad ospitare l’edizione 2020 del Memorial organizzato in collaborazione dal Circolo Velico Torre del Lago Puccini, dal Club Nautico Versilia e dalla Società Velica Viareggina

La manifestazione sarà valida anche come Selezione Zonale agonistica e preagonistica per gli appuntamenti clou della stagione Optimist

Torre del Lago/Viareggio-Dopo la lunga pausa imposta dall’emergenza sanitaria, la vela agonistica è pronta a ripartire nella massima sicurezza e i primi a scendere in acqua saranno i giovani timonieri della Classe Optimist che sabato 4 e domenica 5 luglio saranno impegnati nelle acque del lago di Massaciuccoli in una manifestazione che vale per tre.

L’appuntamento del week end, infatti, sarà valido come selezione zonale agonistica (che permetterà ai nati dal 2005 al 2009 di accedere al Campionato Italiano Giovanile e Coppa del Presidente), come selezione zonale pre agonistica (valida per l’ammissione alla Coppa Cadetti dei nati nel 2010 e alla Coppa Primavela dei nati nel 2011), e come Trofeo Memorial Ezio Astorri, la tradizionale manifestazione giunta alla sesta edizione e organizzata ad anni alterni nelle acque viareggine o in quelle di Torre del Lago con la collaborazione del Circolo Velico Torre del Lago Puccini, del Club Nautico Versilia e della Società Velica Viareggina.

L’ambito Trofeo, istituito dal figlio Raffaello per ricordare l’avvocato fiorentino, noto yacthtsman per tanti anni socio del Club Nautico Versilia, è una coppa messa in palio annualmente e destinata al Circolo primo classificato grazie ai risultati dei tre migliori atleti. La classifica utilizzata per l’assegnazione del Trofeo, infatti, è stilata attraverso la somma dei punteggi dei primi tre timonieri appartenenti allo stesso Sodalizio, di cui almeno uno deve essere Juniores ed almeno uno Cadetto. Il nome del Circolo vincitore e dei tre atleti viene inciso ogni anno dal Comitato Organizzatore alla base del Trofeo che rimane sempre esposto nella sede del Club Nautico Versilia.

Questa sarà sicuramente un’edizione speciale per tanti motivi e si svolgerà nel pieno rispetto delle disposizioni in materia di Covid-19: sabato, dopo il perfezionamento delle iscrizioni (ore 10-12) e il Coach meeting (ore 13), verrà data la partenza della prima prova (ore 14). Se possibile, saranno disputate complessivamente sei prove con un massimo di tre al giorno.

Domenica, invece, al termine delle regate, saranno premiati i primi tre classificati e la prima classificata femmina nella Selezione Agonistica per il Campionato Giovanile e Coppa del Presidente e nella Selezione Pre Agonistica per la Coppa Cadetti e Coppa Primavela. I premi verranno assegnati anche se verrà effettuata una sola prova valida. La famiglia Astorri metterà in palio anche una vela al primo classificato nella categoria Juniores.

Come previsto dal protocollo anticontagio da COVID 19, il Comitato Organizzatore ricorda che tutte le comunicazioni inerenti la regata saranno fatte esclusivamente tramite l’applicazione My Federvela e non ci saranno comunicati stampati.
Le Istruzioni di Regata saranno a disposizione degli iscritti al perfezionamento dell’iscrizione solo su esplicita richiesta all’apertura ufficiale della Segreteria di regata, altrimenti saranno disponibili on line sull’applicazione My Federvela.

Sarà consentito l’ingresso ai soli partecipanti alla regata e ai loro accompagnatori. All’ingresso del CVTLP sarà allestita un area per la misurazione della temperatura e per lasciare il modulo di autocertificazione protocollo di sicurezza già compilato.

Personale del CVTLP accompagnerà alla piazzola assegnata (riconoscibile da un cartellino con il numero velico). I regatanti dello stesso Circolo saranno assegnatari di piazzole consecutive e di uno scivolo per il varo degli Optimist dove saranno aiutati a scendere in acqua e a risalire a fine giornata da addetti del CVTLP.
Le barche saranno ad una distanza maggiore di 1m ma nel caso non sia possibile mantenere la distanza interpersonale richiesta, è obbligatorio indossare la mascherina.

Gli spogliatoi saranno aperti solo ed esclusivamente per utilizzare i servizi igienici, non si potranno utilizzare per cambiarsi e lasciare oggetti personali: bisognerà, infatti, cambiarsi al posto barca assegnato e riporre gli indumenti in una borsa.

Sarà quindi un’edizione particolare ma altrettanto entusiasmante grazie ai nostri giovani timonieri.

Swan 98 Live Streaming Press Conference

Nautor’s Swan is glad to invite you to the Swan 98 Live Streaming Press Conference on July 15th at 3pm CET, please find the Save the Date below.

Please confirm your attendance and an email with the link to connect will be sent in the next days.

Riva di Traiano: la grande altura riparte a fine settembre con una regata “doppia”

Partiranno insieme il 20 settembre 2020 la Garmin Marine Roma per 2 e la Roma-Giraglia


Roma- Riparte la vela d’altura a Riva di Traiano con due regate in contemporanea, la “Garmin Marine Roma per 2″ e la “Roma-Giraglia”, entrambe in programma nella settimana che va dal 20 al 27 settembre 2020. Uvai e Fiv hanno rivisto il calendario e rimodulato gli spazi delle regate non cancellate trovando, in pieno accordo con il CNRT, una soluzione innovativa che farà partire insieme queste due regate storiche del Tirreno, che potranno entrambe essere disputate in solitario, in doppio o in equipaggio.

Vista la concomitanza degli eventi il Comitato Organizzatore ha ritenuto di sostituire la regata Riva per Tutti, per Due e in Solitario, che prevedeva il percorso fino a Ventotene e ritorno, con la Roma-Giraglia con percorso fino allo scoglio della Giraglia e ritorno con equivalente  numero di miglia. Gli iscritti alla Riva potranno decidere in autonomia se confermare l’iscrizione in questa nuova regata. Anche gli iscritti alla “Roma” saranno confermati, se lo vorranno, nelle nuove date.

“La disponibilità della data della Giraglia -  spiega il presidente del CNRT Alessandro Farassino – ci ha spinto verso questa soluzione per riprogrammare la Garmin Marine Roma per 2, che non abbiamo voluto annullare sperando in una soluzione positiva che ora sembra profilarsi. Scegliere altre date più “estive”  non è nello spirito di questa regata né, in generale, nel Dna del circolo. Partiremo a cavallo dell’autunno e speriamo che ci siano condizioni ideali per una regata tosta come è da sempre la Roma”.

Il percorso della Garmin Marine Roma per 2 andrà da Riva di Traiano e Lipari con un passaggio a Ventotene per complessive 539 miglia, mentre la Roma Giraglia punterà a nord, verso Capo Corso e lo scoglio della Giraglia per 255 miglia attraverso gli splendidi scenari dell’arcipelago toscano.

A breve verranno pubblicate le modifiche al Bando di regata della Garmin Roma ed il Bando di regata della Roma-Giraglia.
Durante la manifestazione saranno garantite le disposizioni sanitarie nazionali di prevenzione Covid-19 e verranno adottate tutte le misure previste dalle Autorità Sportive al fine di svolgere la manifestazione in totale sicurezza.

The Italian Sea Group svela in anteprima mondiale il M/Y Tecnomar for Lamborghini 63

Imbarcazione all’avanguardia nata dall’incontro tra l’eccellenza del mondo della nautica e delle super sports car

Marina di Carrara- The Italian Sea Group ha presentato oggi in anteprima mondiale in streaming Tecnomar for Lamborghini 63, il nuovo motor yacht della flotta Tecnomar, un’imbarcazione all’avanguardia nata dall’incontro tra l’eccellenza del mondo della nautica e quello delle super sports cars.

Performance, piacere di guida, qualità e cura dei dettagli, emozioni: sono queste le esperienze che offrirà Tecnomar for Lamborghini 63, grazie a soluzioni ingegneristiche innovative e a un design unico e distintivo unito alla tradizione e allo stile italiano.

Il progetto del Tecnomar for Lamborghini 63, iniziato con sessioni congiunte di analisi del design, è sviluppato da Tecnomar con il contributo del Centro Stile Lamborghini ed è ispirato alla Lamborghini Siàn FKP 37, la supersportiva ibrida che anticipa il futuro, dal design inconfondibile, completamente custom nei colori e nei dettagli. La sfida di interpretare i tratti comuni del DNA di entrambi i marchi ha ispirato tutte le fasi del progetto, dalla creazione delle linee del design alla definizione delle caratteristiche tecniche in grado di assicurare prestazioni superlative, senza trascurare la qualità dei materiali, accuratamente lavorati con attenzione al singolo dettaglio.

Tecnomar for Lamborghini 63 non è semplicemente un esercizio di stile e design, ma rappresenta l’avanguardia delle luxury speed boat. Ispirati dalle performance delle super sports car Lamborghini, due sono gli elementi innovativi alla base del suo concept progettuale: la velocità e la leggerezza dinamica.

Grazie alla presenza di due motori MAN V12-2000HP il motor yacht potrà raggiungere i 60 nodi di velocità e sarà l’imbarcazione più veloce della flotta Tecnomar di The Italian Sea Group, in grado di soddisfare le esigenze dei collezionisti e di chi ama vivere il mare. L’utilizzo di fibra di carbonio, elemento tipico delle vetture Lamborghini, garantisce la classificazione nel range delle imbarcazioni ultraleggere con un peso massimo di 24 tonnellate per 63 piedi di lunghezza.

“A maggio abbiamo annunciato di aver siglato l’accordo con Automobili Lamborghini – commenta Giovanni Costantino, CEO di The Italian Sea Group – e oggi presentiamo Tecnomar for Lamborghini 63, un motor yacht che sono certo diventerà un’icona futuristica come la vettura a cui si ispira. Selezionati armatori in tutto il mondo possiederanno non solo il motor yacht Tecnomar più veloce della flotta, ma un Tecnomar for Lamborghini 63 unico. Sono orgoglioso di aver scelto di realizzare con Automobili Lamborghini questo progetto innovativo e sfidante che coniuga tecnologia, eccellenza nel design, qualità e performance e che ci darà grandi soddisfazioni”.

Katia Bassi, Marketing and Communication Chief Executive Officer di Automobili Lamborghini ha dichiarato: “Questo yacht rappresenta al meglio ciò che per noi significa dare vita ad una partnership di qualità: l’essenza di ogni nostra collaborazione consiste nel trasferire il nostro stile e la nostra esperienza in mondi che pur nella loro diversità abbiano con il nostro tratti in comune, affinché possano essere interpretati per aggiungere valore. Se avessi dovuto immaginare una Lamborghini sull’acqua, questo sarebbe stata la mia visione. Sono quindi contenta di celebrare oggi questo successo”.

Il design degli esterni del motor yacht è caratterizzato da una silhouette supersportiva, cutting-edge e fuori da qualsiasi schema tipicamente nautico. Scafo e sovrastruttura nascono da una carena estremamente performante progettata dal team di ingegneri navali specializzati nello studio dell’idrodinamica e rilanciano in chiave contemporanea le storiche linee create da Marcello Gandini per le iconiche vetture Lamborghini Miura e Countach degli anni ‘60 e ‘70. L’hard top si ispira ai modelli roadster di Lamborghini, garantisce prestazioni aerodinamiche sorprendenti e nello stesso tempo protezione dal sole e dal vento.

Le luci di prua sono un omaggio alla concept car Terzo Millennio e alla Lamborghini Sián FKP 37, entrambe caratterizzate da proiettori anteriori nel cui design si ritrova la firma distintiva degli stilemi Lamborghini.

Gli interni del Tecnomar for Lamborghini 63 sono il risultato di una progettazione high-tech basata sull’uso di materiali altamente performanti, in termini di peso e funzionalità, perfettamente coniugati con la migliore tradizione artigianale del made in Italy.  Sono infatti presenti elementi iconici di Lamborghini, quali gli esagoni, le linee pulite, le Y. I colori e i materiali sono, infine, personalizzabili al 100% tramite il programma Ad Personam.

Le scelte di customizzazione sono molteplici: dal colore degli esterni che riprende le verniciature Lamborghini e specifiche livree, agli interni, disponibili in due versioni con un’ampia possibilità di combinazioni di materiali.

La plancia di comando interpreta in chiave nautica il cockpit automobilistico, in cui tutti i sistemi di navigazione e monitoraggio sono completamente integrati.

Come nelle super sportive Lamborghini, si trovano inoltre i dettagli in fibra di carbonio, l’utilizzo del Carbon Skin, i sedili supersportivi e il timone/volante. Infine l’inconfondibile bottone “start&stop” (presente sullo yacht in due unità, una per motore) è proprio lo stesso che avvia il motore delle super sportive Lamborghini.

Il primo esemplare di Tecnomar for Lamborghini 63 sarà pronto per l’inizio del 2021.

Friuli Venezia Giulia: Fedriga, via alla promozione congiunta dell’Alto Adriatico

L’1/7 conf. stampa governatori Fvg, Veneto ed Emilia-Romagna

Udine – Mercoledì 1 luglio alle 10.30 dal Terrazza a Mare di Lignano Sabbiadoro (Lungomare Trieste, 5) il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, sarà in collegamento diretto con i governatori del Veneto, Luca Zaia, e dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, per presentare alla stampa la prima campagna promozionale congiunta del mare dell’Alto Adriatico.

Il rilancio del turismo italiano sui mercati internazionali passa per il gioco di squadra e una strategia mirata: per la prima volta, le tre regioni dell’Alto Adriatico con i loro 300 chilometri di spiagge promuoveranno unitariamente sul mercato tedesco la loro offerta di vacanza come una destinazione unica dalle tante opportunità.

La promozione è affidata ad una campagna tv sul piu` famoso sito di previsioni meteo tedesco (wetter.com) e su canali tv nazionali privati generalisti, all’insegna del claim “Friaul, Venetien und Emilia Romagna, die italienische Adria. Nichts liegt näher!” (“Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna, La Riviera Adriatica italiana. Niente di più vicino!”).

Alla conferenza stampa a Lignano, che si terrà in collegamento in diretta con le città di Jesolo e Cesenatico, prenderà parte anche l’assessore regionale alle Attività produttive e turismo, Sergio Emidio Bini, e il direttore generale di PromoTurismoFVG, Lucio Gomiero.

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab