Bari – International Forum “La Blue Economy nel Mediterraneo: opportunità di sviluppo e cooperazione”

International Forum

“La Blue Economy nel Mediterraneo:   opportunità di sviluppo e cooperazione”

Bari, giovedì 19 settembre 2019  Sala convegni, Padiglione Internazionalizzazione – Fiera del Levante (Pad. 150)

In occasione della Fiera delle Levante, in calendario a Bari dal 14 al 22 settembre 2019, la Sezione Internazionalizzazione della Regione Puglia, con il supporto di Puglia Sviluppo, organizza un forum internazionale dedicato al tema della Blue Economy che intende costituire un’importante occasione di confronto e dibattito sulle strategie per lo sviluppo sostenibile dell’economia del mare e sul potenziale derivante dalla “Blue Growth” per i territori, grazie all’intervento di esperti del settore nonché rappresentanti del mondo politico ed imprenditoriale , impegnati nel vasto campo della Blue Economy.

Il Forum, che si terrà a Bari presso il Padiglione Internazionalizzazione (Pad. n. 150) della Regione Puglia in Fiera del Levante, il 19 settembre p.v., e prevede la presenza dei rappresentanti di istituzioni italiane, del governo nazionale e regionale, delle associazioni attive nel settore Blue Economy, del sistema portuale, nonché di alcuni rappresentanti dei Paesi dell’ampio Bacino del Mediterraneo e della Penisola Araba che potranno presentare le proprie politiche di sviluppo nel campo della Blue Economy e le opportunità di collaborazione.

La partecipazione al Forum è gratuita, previa registrazione. Le aziende interessate a partecipare possono compilare la relativa domanda disponibile sul sito: http://internazionalizzazione.regione.puglia.it/ Per l’ingresso al quartiere fieristico si invita a seguire le istruzioni che verranno indicate sui portali www.regione.puglia.it, www.internazionalizzazione.regione.puglia.it e www.sistema.puglia.it.

La registrazione agli eventi sul sito dedicato, genererà l’invito che consentirà l’ingresso gratuito alla manifestazione.

Interporto Bologna e Jojob insieme per la mobilità sostenibile

Lunedì 16 settembre parte una nuova indagine sulla mobilità

Anche Interporto Bologna, in un mondo sempre più orientato verso l’ecosostenibilità, ha deciso di dare il proprio contributo per migliorare la mobilità di chi lavora nelle aziende insediate.

Già a fine 2015, con i risultati della prima indagine svolta presso tutti i dipendenti, e gestita da Interporto, è emersa l’esigenza di aumentare gli strumenti per agevolare il tragitto casa-lavoro. Ciò ha portato alla nascita della navetta di collegamento tra l’Interporto e la vicina stazione ferroviaria di Funo Centergross.

Oggi si vuole fare un ulteriore passo avanti. Dalla collaborazione con Jojob, start-up leader italiana nel settore del carpooling aziendale, lunedì 16 settembre partirà una nuova indagine sulla mobilità che permetterà di aggiornare i dati della popolazione di Interporto Bologna, al fine di strutturare una nuova soluzione di carpooling, ad integrazione del servizio di trasporto già attivo.

Tutte le aziende insediate verranno pertanto invitate a partecipare ed a diffondere presso i propri dipendenti un questionario compilabile nell’arco di un mese.

Interporto auspica una nutrita partecipazione all’indagine, in modo da poter strutturare assieme al gruppo di lavoro di Jojob un servizio che risponda pienamente alle esigenze degli utenti.

L’AdSP del Mar Tirreno Centrale al Sea Trade Europe

Amburgo, 11 – 13  Settembre 2019

Si apre mercoledì 11 settembre ad Amburgo, presso l’ Hamburg Messe und Congress, il Sea Trade Europe 2019. L’ AdSP Mar Tirreno Centrale partecipa insieme alle altre Autorità Portuali sotto l’egida di Assoporti.

La fiera si svolge ogni due anni nella città di Amburgo e si occupa, nei tre giorni della manifestazione, di approfondire le tematiche del settore crocieristico con seminari, conferenze, incontri con  operatori del settore.

Alla manifestazione partecipa insieme all’AdSP  del Mar Tirreno centrale una rappresentanza di operatori del settore delle crociere, tra cui il Terminal Napoli. L’obiettivo è esporre, nel corso dei tre giorni della fiera, ai tour operator internazionali, le principali attrattive del territorio campano, assieme alla proposta di nuovi percorsi turistici.

Durante la fiera l’ AdSP  presenterà il piano dragaggi del porto di Salerno, che ha tra i suoi obiettivi quello di consentire l’attracco di navi da crociera di maggiori dimensioni al Molo Manfredi.

Chioggia Vela, presentata l’VIII edizione

Dal 14 al 22 settembre a Chioggia una grande festa della vela per i
70 anni dalla fondazione del Circolo Nautico Chioggia
Per la prima volta l’evento sarà #PlasticFree

CHIOGGIA- È stata presentata stamane nel corso di una conferenza stampa presso la sede del Circolo Nautico Chioggia l’VIII edizione di Chioggia Vela, la manifestazione voluta ed ideata nel 2012 dal CNC e dal Comune di Chioggia con lo scopo di riproporre la centralità della vita di mare in una città tradizionalmente, culturalmente ed economicamente votata al mare.

Un’edizione – quella 2019 – con un sapore del tutto particolare, in quanto dedicata ai 70 anni dalla fondazione del Circolo Nautico Chioggia, ad oggi il sodalizio sportivo più longevo ed ancora attivo in città. Una lunga storia di amore e passione per la vela ed il mare in primis, nata nel 1947 ma concretizzata nel 1949, anno in cui i soci fondatori Mario Ballarin, Gustavo Fogagnolo, Angelo Carlo Perini, Dino Ravagnan e Giandomenico Tesserin decisero di costituire ufficialmente un circolo che fosse riconosciuto dall’USVI (Unione delle Società Veliche Italiane, l’attuale Federazione Italiana Vela).

A fare gli onori di casa il Consigliere con delega a Chioggia Vela Corrado Perini che ha illustrato come anche quest’anno il comitato organizzatore sia riuscito a mettere in piedi un ricco programma di eventi che inizieranno già sabato 14 e si concluderanno domenica 22 settembre. Si inizierà con la Bart Bash’s, regata in contemporanea mondiale per ricordare Andrew Simpson, il velista inglese tragicamente deceduto nell’incidente di Coppa America che coinvolse l’imbarcazione svedese Artemis. Si proseguirà domenica 15 settembre con Meteorosa, l’evento voluto ed organizzato in collaborazione con YC Padova, la cui partecipazione è riservata ad equipaggi interamente femminili.

Venerdì 20 settembre l’Auditorium San Nicolò ospiterà la serata dal titolo “1949-2019. I 70 anni del Circolo Nautico Chioggia”. Un’occasione per ripercorrere con filmati, racconti e fotografie dell’epoca il percorso del sodalizio dalle origini fino alla recente Stella d’oro conferita dal CONI proprio per questa importante ricorrenza.

Sabato 21 settembre alle ore 13:00 la partenza del Trofeo Chioggia Vela, il main event della manifestazione che vede già confermata la partecipazione di una imbarcazione che ha scritto pagina indelebili della storia della vela come Il Moro di Venezia. Una regata aperta a tutti: dai crocieristi dediti al turismo nautico, come a chi si diverte a regatare in assetto più competitivo e spirito agonistico.

Una sfida contro imbarcazioni storiche, contro campioni del mondo, ma anche contro il proprio vicino di ormeggio, all’insegna del divertimento, l’amicizia e del rispetto marinaresco. Alle 18 il bacino di Vigo ospiterà la Meteor al Crepuscolo, mentre  domenica 22 settembre il gran finale con le sfide lagunari del Trofeo Meteorsharing e – grazie alla collaborazione con la Scuola Sup Sottomarina – la possibilità di provare il SUP, pagaiando lungo i canali della città. Infine alle 18 le premiazioni presso la sede del Circolo Nautico Chioggia.

Particolare attenzione è riservata nel corso dell’VIIIª edizione di ChioggiaVela al delicato tema dell’ambiente, con la volontà da parte del Comitato Organizzatore di realizzare un’evento che possa essere sempre più Plastic Free. Nasce da quest’idea la partnership con ISPRA, che – come ha spiegato Daniela Berto – “grazie ai suoi ricercatori realizzerà nella serata dedicata ai 70 anni di attività del CNC un intervento sulla tematica delle plastiche in mare nell’ambito dell’iniziatica SCIENZAINSIEME “Metti una giornata di scienza ed ambiente a Chioggia”. A tutti i partecipanti del Trofeo ChioggiaVela sarà inoltre fornita da VelaVeneta  – all’interno del pacco gara – una borraccia, un gesto simbolico per sensibilizzare i partecipanti sulla riduzione ed eliminazione dell’utilizzo della plastica.

Ad oggi presso la segreteria del Circolo Nautico sono già iniziate a pervenire le prime conferme di partecipazioni: tra queste è ormai certa la presenza di un’imbarcazione che ha scritto pagine indelebili nella storia della vela come Moro di Venezia, così come non mancherà il team di TuttaChioggiaVela capitanato da Davide Ravagnan e Clori Boscolo che porterà in regata, al culmine di un percorso annuale, alcuni atleti Special Olympics.

Per la prima volta al fianco del Circolo Nautico Chioggia nell’organizzazione di ChioggiaVela anche Chioggia Yacht Group, l’associazione di categoria che riunisce i porti turistici e le darsene del territorio.

“Ringrazio tutte le realtà che anche quest’anno si sono dimostrate vicine e sensibili alle nostre iniziative – ha concluso Corrado Perini – ed auspico una sempre maggior collaborazione tra i vari circoli e associazioni del nostro territorio al fine di poter realizzare una sempre più grande e importante festa della vela nella nostra città”.

È possibile seguire ChioggiaVela anche attraverso la pagina Facebook, visibile all’indirizzo www.facebook.com/ChioggiAvela, dove verranno pubblicate news, curiosità, reportage fotografici e video della manifestazione o attraverso il profilo Instagram, all’interno del quale verranno postate le istantanee più belle della manifestazione.

ChioggiaVela è organizzata dal Circolo Nautico Chioggia e dal Comune di Chioggia, con la collaborazione della Pro Loco Chioggia Sottomarina e di Chioggia Yacht Group. Media partner della manifestazione è il portale online Velaveneta.it, mentre collaborano per la miglior riuscita della kermesse la Lega Navale Italiana – Sez. Chioggia, la Lega Navale Italiana – Sez. Padova,

Il Portodimare, lo Yacht Club Vicenza, Yacht Club Padova e I Venturieri. Parter della manifestazione sono: Darsena Le Saline, Porto Turistico San Felice, Darsena Mosella, Meteorsharing, Best Western Hotel Bristol, Panathlon Chioggia, l’associazione ONDA. La manifestazione gode del patrocinio del comune di Chioggia, dell’Università di Padova e del dipartimento MAPS dell’Università di Padova.

WORLD MARITIME DAY 2019: gli appuntamenti in Italia

Secondo quanto richiesto dall’IMO – International Maritime Organization, l’Italia ha definito le iniziative nazionali per il World Maritime Day, dedicato quest’anno da IMO al tema: ‘Empowering Women in the Maritime Community’.

La Federazione del Mare ha attivamente partecipato all’organizzazioner di tre manifestazioni in Italia, che si terranno

25 settembre a Trieste
25 ottobre  a Genova
20 novembre  a Napoli

Nel corso delle tre manifestazioni, dopo una prima sessione di saluti istituzionali, si terrà una tavola-rotonda con la partecipazione di donne esponenti delle varie attività marittime.

Prove promozionali categoria OSY/400 – Formula Junior – Boretto 15/09/2019

La Federazione Italiana Motonautica, in collaborazione con la Motonautica Boretto PO, domenica 15 settembre 2019 organizzerà una giornata promozionale per le classi OSY/400 (dai 14 anni compiuti) e Formula Junior (dai 12 anni compiuti ai 18 anni) in Boretto, Via Argine Cisa 9.

Il programma prevede:

dalle ore 10,00 alle ore 11,30 lezione teorica su comportamento in gara con istruttore Federale
dalle ore 11,30 alle ore 12,00 lezione teorica con personale del salvamento FIM (Bergamo Scuba Angels)
dalle ore 12,00 alle ore 14,00 pausa pranzo
dalle ore 14,00 alle ore 17,30 guida pratica addestrativa

Si precisa che la giornata promozionale è riservata ai soli ragazzi che vogliano iniziare l’attività agonistica.

Per informazioni: r.lauta@fimconi.it

Camera dei Deputati-Commissione Trasporti: Audizioni su nautica da diporto

Martedì dalle 9,30 diretta webtv


La Commissione Trasporti, nell’ambito dell’esame dello schema di decreto legislativo recante disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 3 novembre 2017, n. 229, concernente revisione ed integrazione del decreto legislativo 18 luglio 2005, n. 171, recante codice della nautica da diporto ed attuazione della direttiva 2003/44/Ce, svolge le seguenti audizioni: ore 9.30 rappresentanti di Unione nazionale autoscuole e studi di consulenza automobilistica (Unasca); ore 10.00 rappresentanti di Assonautica Italiana; ore 10.30 rappresentanti della Federazione italiana vela (Fiv); ore 11.00 rappresentanti di Ucina – Confindustria nautica.

Martedì 10 settembre 2019 ore 09:30
Audizioni su nautica da diporto

AL PORTO DI TRIESTE LA PRIMA EDIZIONE DEL “TRIESTE INTERMODAL DAY – TID”

Giovedì 19 settembre il Magazzino 42 del Molo Bersaglieri ospiterà TID, incubatore internazionale sul futuro dell’intermodalità europea

 

Trieste– Tecnologia, innovazione, ambiente, società, idee, business. Ci sarà tutto questo e molto altro all’interno del contenitore “Trieste Intermodal Day – TID” in scena giovedì 19 settembre al Magazzino 42 presso la Stazione Marittima di  Trieste. Un incubatore centrato sul tema della logistica e dell’intermodalità europea del futuro, che darà spazio al libero pensiero e alle suggestioni di relatori di primissimo piano a livello internazionale.

Nato dalla volontà dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale di proporre un evento capace di convogliare a Trieste i principali player della logistica internazionale, il TID è una rielaborazione del celebre format statunitense TED (Technology, Entertainment and Design), ovvero una formula di interlocuzione con la platea differente dal classico convegno, evoluta ulteriormente attraverso la “contaminazione”. Sarà così che gli aspetti scientifico-tecnologici, i modelli di business, l’Information Technology, l’intelligenza artificiale o la filosofia a Trieste “contamineranno” la visione della logistica e dell’intermodalità del futuro.

Sono circa 300 gli ospiti attesi dal porto giuliano per la giornata-evento, in lingua inglese, di giovedì 19 settembre. Amministratori delegati, presidenti, prime linee di aziende italiane e internazionali interessate ad ascoltare contributi di ampio respiro sul futuro della logistica e della connettività, allietati dall’orchestra European Spirit of Youth Orchestra – ESYO, che raccoglie  giovani talenti provenienti da tutta Europa, in piena sintonia con lo spirito dell’evento. Obiettivo di TID: generare ispirazioni e nuove prospettive, chiamando a raccolta d’ora in avanti – con cadenza annuale – un nocciolo di professionisti di settore eccellenti, scienziati, opinion leader, innovatori capaci di restituire a Trieste e al suo territorio visioni e prospettive.

“Siamo orgogliosi di presentare la prima edizione di Trieste Intermodal Day, evento che rispecchia pienamente la natura del porto di Trieste” spiega il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale Zeno D’Agostino. “TID, come il nostro porto, rappresenta infatti un modello internazionale di connettività in continua crescita, capace di convogliare uomini e idee in un incubatore centrale e creativo, dove le suggestioni non rimangono ferme, ma vengono proiettate ed estese a un hinterland sempre più ampio, europeo e globale. Con il Trieste Intermodal Day ci proponiamo di ispirare, coinvolgere, far pensare e promuovere nuove opportunità con un evento che – conclude D’Agostino – ci è sembrato il più adatto per celebrare i 300 anni del Porto Franco, un luogo che da sempre ha messo in connessione persone, visioni, idee, affari”.

La giornata-evento “Trieste Intermodal Day – TID” si inserisce nel ricco palinsesto di eventi organizzato dall’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale per ricordare l’istituzione del Porto Franco da parte dell’Imperatore Carlo VI nel 1719. I dettagli dell’evento e la biografia dei relatori sono descritti per esteso nel sito web dedicato www.triesteintermodalday.it

Riparte la Coppa per vele d’epoca dell’Adriatico, dal 13 al 15 settembre al via l’International Hannibal Classic

Dopo la pausa estiva riparte in Adriatico il Trofeo riservato alle Signore del Mare. Dal 13 al 15 settembre lo Yacht Club Hannibal di Monfalcone organizzerà la terza edizione dell’International Hannibal Classic – Memorial Sergio Sorrentino, anche terza tappa della Coppa AIVE (Associazione Italiana Vele d’Epoca) dell’Adriatico.

La flotta di imbarcazioni si concentrerà presso il Marina Hannibal e da qui partirà sabato 14 settembre per la prima regata di 12 miglia fino a Portorose, in Slovenia. Domenica 15 settembre la tappa di ritorno a Monfalcone e le premiazioni. A ottobre, a Trieste, si svolgeranno i due appuntamenti conclusivi che decreteranno i vincitori della stagione 2019.

LE VELE D’EPOCA ATTRAVERSO IL GOLFO DI TRIESTE
Da nord a sud per 12 miglia da Monfalcone a Portorose, in territorio sloveno, attraversando tutto il Golfo di Trieste. Sabato 14 settembre si svolgerà la prima delle due tappe che costituiranno la terza edizione dell’International Hannibal Classic – Memorial Sergio Sorrentino, la grande regata adriatica riservata alle vele d’epoca e classiche che dal 13 al 15 settembre rappresenterà il terzo appuntamento valido per decretare i vincitori stagionali della Coppa AIVE dell’Adriatico 2019.

Sulla linea di partenza imbarcazioni storiche come il cutter aurico Santa Maria Nicopeja del 1901, la goletta a vele di strallo Escape del 1934, la plurivincitrice nonchè ex campionessa stagionale Serenity del 1936, lo Sciarrelli Shahrazad del 1970, il cutter Al Na’ Ir II varato dal cantiere Carlini di Rimini nel 1960 e tante altre tra cui Koala (1976), Nestore (1965) e Ciao Pais (1964). L’evento è organizzato dallo Yacht Club Hannibal (bando e iscrizioni al link www.yachtclubhannibal.it), diretto da Loris Plet, con la partecipazione della Società Nautica Laguna e dello Yacht Club Marina Portorož e il patrocinio della FIV,

Federazione Italiana Vela, del C.I.M. (Comité International de la Méditerranée) oltre al patrocinio e la collaborazione tecnica dell’AIVE, Associazione Italiana Vele d’Epoca. Dopo la sosta notturna a Portorose, con cena equipaggi e premiazioni di tappa, domenica 15 settembre si svolgerà la seconda regata da Portorose a Monfalcone. Sponsor della manifestazione W-EYE (occhiali da sole e vista in legno), Fare Cantine-Architettura del vino, Matteo Ragni design, Gianmaria Amatori prodotti cosmetici della Val Badia, Banca Generali, Studio Attuariale Visintin & Associati, Supercar BC, Nord Est (personalizzazioni, ricamo, strass, stampa). In caso di avverse condizioni meteorologiche verranno effettuati percorsi a triangolo nel Golfo di Panzano in entrambe le giornate.

LA CONFERENZA SULLE BARCHE D’EPOCA E IL RICORDO DEL CAMPIONE SORRENTINO
Tra le iniziative culturali organizzate in occasione dell’International Hannibal Classic la conferenza di venerdì 13 settembre alle ore 18, presso il Marina Hannibal, dal titolo “Il restauro delle barche d’epoca: riflessioni e prospettive”, tenuta dall’architetto navale padovano Leonardo Bortolami, oggi responsabile in Inghilterra della manutenzione e restauro dello Scottish Fisheries Museum. Moderatore dell’intervento sarà l’Ing. Edino Valcovich. A seguire il dinner buffet per armatori ed equipaggi.

Fino alle ore 19 della stessa giornata sarà possibile formalizzare le iscrizioni presso la Segreteria di Regata per le imbarcazioni appartenenti alle categorie Yachts d’Epoca (varo antecedente al 1950), Yachts Classici (varo antecedente al 1976), repliche di barche classiche, scafi progettati da Carlo Sciarrelli, imbarcazioni “Classic FIV” (yacht di stile classico, in legno o metallo e non di serie, varati dopo il 1975). Anche quest’anno la regata sarà dedicata al famoso velista Sergio Sorrentino (1924-2017), campione del mondo nella classe Dragone nel 1958 in Svezia, vincitore di tre Europei (1953, 1956 e 1964), ex olimpionico e fondatore del Marina Hannibal dove nacque la “Tito Nordio”, prima scuola della FIV, la Federazione Italiana Vela.

INFORMAZIONI, ISCRIZIONI E BANDO DI REGATA
www.yachtclubhannibal.it – E-mail: segreteria@yachtclubhannibal.it

Foto: Maccione

CLUB NAUTICO VERSILIA e R TEAM, leader in ambito nautico e automobilistico, insieme per promuovere le eccellenze della Versilia in occasione della presentazione DAKAR 2020

Il Club Nautico Versilia ha recentemente spento sessanta candeline e con l’attuale  nuovo consiglio direttivo ha puntato per dare nuova vita e maggiore slancio mediatico allo storico circolo nautico, riaffermando il proprio ruolo di organizzatore di grandi eventi sportivi e culturali  con obiettivo la promozione della passione per il mare e il territorio versiliese.

Tra i grandi successi del Club ricordiamo la storica Viareggio-Bastia-Viareggio, una delle gare di offshore più importanti al mondo, che dal 1962 al 1995 ha rappresentato una delle vetrine più ambite in cui  motori e  mare sono stati indiscussi  protagonisti.

R Team, fondata a Massarosa nel 1989 da Renato Rickler, è  oggi la più importante struttura italiana specializzata nella gestione e nel noleggio di vetture da competizione per rally-raid in tutto il mondo. Oltre ad essere  specializzata nella preparazione e riparazione di qualsiasi tipo di fuoristrada, nella formazione di guida e nella realizzazione di eventi sportivi, il team ha alle spalle 10 partecipazioni alla storica Dakar e si appresta ad affrontarla per l’undicesima volta, con la voglia di replicare se non addirittura migliorare lo strepitoso risultato dell’ultima edizione.

Dalla passione per lo sport, per l’avventura e per l’ estremo  nasce l’idea di un connubio tra il Club  Nautico Versilia e la  R Team, entrambi realtà versiliesi,  leader nella nautica e nei motori, che accomunate da simili stimoli e principi desiderano allargare i propri orizzonti di comunicazione, conoscenza  ed informazione.

Il Club Nautico Versilia ospiterà, sabato 21 settembre, la presentazione della partecipazione di R TEAM alla Dakar 2020, la gara  più estrema e celebre al mondo. Una vera e propria avventura riservata ai migliori equipaggi del pianeta: solo i più preparati, sia tecnicamente che fisicamente, riusciranno a completare le 12 tappe e gli oltre 9000 km di corsa in programma a metà gennaio 2020 in Arabia Saudita.

Nel 2019  il team guidato da Renato e Ricky Rickler (rispettivamente padre e figlio) ha conquistato la 54° posizione assoluta  e la prestigiosa 1° posizione nella classifica T2/1 (veicoli benzina derivati dalla serie) con il Pilota Schiumarini Andrea che proverà a replicarsi nel 2020.
Il Club Nautico Versilia sarà partner mediatico  di R Team con l’obiettivo di portare il prestigio del circolo e le realtà della Versilia in tutto il mondo, puntando a creare importanti opportunità di business negli Emirati Arabi e non solo.

La serata inaugurale di questa collaborazione sarà entusiasmante, adrenalinica, divertente, ricca di emozioni, con il coinvolgimento dei partecipanti in  simpatici momenti conviviali.

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab