VARATO AD ANCONA IL SUPERYACHT DI ANDREA MERLONI DISEGNATO DA FLOATING LIFE

ANCONA – È stato varato dal Cantiere delle Marche il M/Y Audace, un Explorer Yacht di quasi 42,8 metri, largo 9,40. Il progetto disegnato da Andrea Pezzini, Ceo di Floating Life (un’azienda-boutique fondata insieme a Barbara Tambani nel 2002 che si occupa a 360° di nautica dalla progettazione, alla charterizzazione, al management sino alla vendita di yacht) insieme all’architetto Mauro Sculli, dello Studio Sculli di Sarzana, nasce dalla stretta collaborazione del team di progettazione con l’armatore stesso.

M/Y Audace nasce dal desiderio di Andrea Merloni, ex presidente Indesit nonché uomo esperto di mare e già armatore di un’imbarcazione di grandi dimensioni, di possedere uno yacht nuovo, da vivere totalmente, intensamente e a lungo, proprio come una dimora, e di poter navigare in tutti i mari del mondo. Intenzione dell’armatore, infatti, è oltre che di passare molto tempo a bordo, di fare crociere nel Mediterraneo, nei Caraibi ma anche di raggiungere il Sudamerica, Panama e il canale di Suez.

Merloni, che ha partecipato attivamente all’ideazione della sua dimora flottante, ha trovato in Andrea Pezzini non solo un abile yacht designer, in grado di interpretare i suoi desiderata, ma anche un capace Project Manager in grado di seguire l’evoluzione in concreto dello yacht. L’armatore desiderava che a bordo ci fosse un intero ponte dedicato al suo appartamento privato, che lo yacht potesse imbarcare una Jeep e una moto per eventuali spostamenti a terra, oltre a due tender di cui uno di 10 metri. Desiderava, inoltre, che fosse uno yacht al contempo molto sociale per poter organizzare eventi e party.

L’armatore di Audace, quindi, ha trovato nella serie K proposta da Pezzini, una piattaforma navale funzionale sulla quale realizzare uno yacht altamente customizzato per realizzare tutti i suoi desideri, che includono (oltre all’appartamento privato completo di living e di piccola cucina, una sorta di “Penthouse”, a 15 metri di altezza realizzata al posto del sundeck), due zone da adibire a discoteca (una altamente insonorizzata e la seconda in una zona semi aperta); a estrema prua, una specie di soppalco leggero e removibile consente l’alloggiamento delle moto d’acqua al di sopra della zona dove si trovano una Land Rover Defender, una moto BMW GS 1200 e un tender di servizio. Auto, moto, tender, jet ski sono varati e alati tramite una gru con portata 2.22 tonnellate. Per gli ospiti vi sono sono 4 grandi cabine, due sul ponte principale e due sul ponte inferiore, tutte con apertura sull’esterno.

Il Cantiere delle Marche, forte della sua esperienza nella realizzazione di Explorer Vessel è riuscito a consegnare uno yacht con tutte le caratteristiche richieste dall’armatore e di altissimo livello.

“Audace è uno yacht dal carattere marcato. È il risultato di un ottimo lavoro di squadra che ha visto un armatore determinato e dalle idee molto chiare, una squadra di progettazione armonica e un cantiere altamente competente e professionale”, dice Andrea Pezzini, Ceo di Floating Life. “Per me è un’emozione forte vedere realizzato questo 42metri della serie K che ho progettato insieme allo Studio Sculli. Rappresenta la summa delle nostre competenze maturate in oltre 35 anni di professione. Soprattutto è la conferma del concetto che sta alla base della linea K, che permette un’elevata personalizzazione, la soddisfazione dei desideri armatoriali e di ottenere barche uniche”.

“È una imbarcazione che bisogna vedere fuori e dentro per poterla capire. È a bordo che esprime completamente le sue potenzialità, perché ha volumi inimmaginabili paragonabili a quelli di un 60 metr.” Dichiara l’architetto Mauro Sculli dello Studio Sculli. Per noi è stata una sfida fantastica, a volte complicata anche nello sviluppo degli interni dove ha prevalso la funzionalità al decoro, e dove le richieste particolari, o meglio “audaci”, dell’armatore, hanno reso il progetto e la sua realizzazione estremamente stimolante; tutti abbiamo speso il massimo delle energie. Il mio studio e Andrea Pezzini siamo felici di essere stati in grado di soddisfare le idee dell’armatore (anche le più bizzarre) mantenendo l’efficienza della barca e in particolare di una carena, che ha preso vita anche dalle competenze acquisite nel settore della vela, in maniera molto corretta.

FINCANTIERI COSTRUIRÀ UNA NUOVA NAVE PER REGENT SEVEN SEAS CRUISES

TRIESTE – Fincantieri e il gruppo americano Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. hanno firmato un contratto per la costruzione di una nuova nave da crociera ultra lusso destinata al brand Regent Seven Seas Cruises, con consegna prevista nel 2023. L’accordo ha un valore di circa 474 milioni di euro.

La nuova unità sarà gemella di “Seven Seas Explorer”, che ha preso il mare nel 2016, e “Seven Seas Splendor”, che verrà consegnata nel 2020. Con 54.000 tonnellate approssimative di stazza lorda la nave potrà ospitare a bordo fino a 750 passeggeri, e sarà la sesta nave di sole suite della flotta Regent. Al pari delle gemelle, la nuova unità adotterà le più avanzate tecnologie in tema di protezione ambientale. L’allestimento sarà particolarmente ricercato e sarà prestata molta attenzione al comfort.

“Siamo entusiasti di sfruttare lo straordinario successo di Seven Seas Explorer e Seven Seas Splendor per dare vita a una nuova nave che addirittura stabilirà nuovi livelli di eleganza, lusso e stile”, ha dichiarato Frank Del Rio, Presidente e CEO di Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. “Questa unità rafforza ulteriormente il profilo di crescita regolare della nostra società con ordini in essere per tutti e tre i nostri brand, consentendoci di espandere la nostra presenza a livello globale, diversificare ulteriormente la nostra offerta di prodotti e continuare a conseguire ritorni per gli azionisti”.

“Questo accordo è il suggello perfetto del lavoro che il nostro Gruppo ha svolto in questi anni e del ruolo che abbiamo acquisito sul mercato. Siamo capaci di penetrare e mantenere il presidio in ogni nicchia, comprese le più peculiari e competitive come quella dell’ultra lusso in cui opera Regent Seven Seas Cruises, un armatore che fa della qualità il proprio marchio distintivo e che si affida a Fincantieri ancora una volta” ha dichiarato Giuseppe Bono, CEO di Fincantieri. “Per Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. oggi abbiamo in portafoglio 10 unità, ben 5 delle quali ottenute addirittura negli ultimi 5 mesi, per tutti e tre i brand del gruppo: un risultato che conferma la forza delle strategie adottate e che ci permette di ribadire una leadership nel settore a livello globale”.

Norwegian Cruise Line Holdings è fra i primi gruppi crocieristici al mondo. Ne fanno parte, oltre a Regent Seven Seas Cruises, i brand Norwegian Cruise Line, per il quale Fincantieri sta sviluppando la nuova classe “Leonardo”, 6 unità con consegne comprese tra il 2022 e il 2027, e Oceania Cruises, per il quale il Gruppo ha annunciato la scorsa settimana 2 nuove navi da crociera di nuova concezione che saranno consegnate nel 2022 e 2025 e che daranno avvio alla “classe Allura”, oltre ad aver costruito “Marina” e “Riviera” rispettivamente nel 2011 e 2012 presso il cantiere di Sestri.

CDP, Fincantieri e Snam insieme per l’innovazione delle strutture portuali in Italia

ROMA – Cassa depositi e prestiti (CDP), Fincantieri e Snam hanno sottoscritto un accordo preliminare di collaborazione finalizzato a individuare, definire e realizzare progetti strategici di medio periodo in alcuni settori chiave per l’innovazione e lo sviluppo delle strutture portuali in Italia, nonché per lo sviluppo di tecnologie sostenibili applicate al trasporto marittimo, in linea con quanto previsto dalla Proposta di Piano nazionale integrato per l’Energia ed il Clima (PNIEC).

L’intesa è stata firmata ieri a Roma dagli Amministratori delegati di CDP, Fabrizio Palermo, di Fincantieri, Giuseppe Bono, e di Snam, Marco Alverà.
In particolare, le aree oggetto dell’accordo riguardano:
Porti e aree costiere – progetti di costruzione, all’interno di strutture portuali o aree costiere, di infrastrutture di approvvigionamento, trasformazione e utilizzo di gas naturale liquefatto (GNL) e fonti di energia alternative nei trasporti marittimi;

Nuove tecnologie ed energie innovative – attività di ricerca, sviluppo e realizzazione di impianti di trasporto marittimo basati su nuove tecnologie (turbine per moduli GNL, sistemi di contenimento e gestione del metano liquido e gassoso), nuovi fonti di energia innovative (GNL, idrogeno, celle combustibili);

Ingegneria – attività di confronto e condivisione di modelli operativi e best practice tra le rispettive direzioni di ingegneria e costruzione;

Efficienza energetica – iniziative di efficientamento dei consumi, con particolare riferimento ai settori navale e industriale.

Per la riuscita dell’accordo, Fincantieri e Snam condivideranno le proprie competenze tecniche avviando dei tavoli di lavoro dedicati e CDP supporterà, dal punto di vista economico-finanziario e in linea con la propria mission istituzionale, i progetti che abbiano ricadute positive a beneficio dell’interesse pubblico del Paese.
L’intesa sarà eventualmente oggetto di successivi accordi vincolanti che le parti definiranno nel rispetto dei profili regolatori applicabili, ivi inclusi quelli in materia di operazioni tra parti correlate.

“L’intesa sottoscritta oggi s’inserisce nel solco tracciato dal nuovo piano industriale di Cassa depositi e prestiti per una piena collaborazione fra le società del Gruppo, a supporto della crescita del Paese”, ha affermato Fabrizio Palermo, Amministratore delegato di CDP. Con le attività che verranno avviate in virtù di questo accordo CDP, Fincantieri e Snam metteranno a fattor comune le proprie competenze d’eccellenza e la propria capacità innovativa per dare un contributo concreto alla competitività del trasporto marittimo, uno dei settori chiave dell’economia anche in una prospettiva più ampia di livello europeo”.

Giuseppe Bono, amministratore delegato di Fincantieri ha dichiarato: “L’intesa raggiunta oggi ci consentirà innanzitutto di valorizzare il nostro patrimonio di esperienze e competenze in un megatrend come quello della sostenibilità ambientale. L’industria globale, compresa quella armatoriale, si rivolge in questa direzione, accogliamo quindi con grande favore che anche il nostro Paese metta in campo un accordo dal profilo altamente strategico come questo, che coinvolge tre eccellenze nazionali, con la finalità di incrementare le posizioni di leadership acquisite”.

Marco Alverà, amministratore delegato di Snam ha commentato: “Con questo accordo, grazie alla regia di CDP, facciamo sistema con Fincantieri per dare un contributo alla riduzione dei costi energetici e alla sostenibilità ambientale del settore marittimo nazionale e delle nostre città. Snam metterà a disposizione del sistema portuale italiano le proprie competenze e tecnologie nei settori del GNL e del bio-GNL, che rappresentano il futuro della mobilità sostenibile e in particolare del trasporto pesante e marittimo”.

FINCANTIERI: 2 NUOVE NAVI PER OCEANIA CRUISES

TRIESTE – Fincantieri e il gruppo americano Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. hanno firmato un contratto per la costruzione di due nuove navi da crociera di nuova concezione destinate al brand Oceania Cruises, che saranno consegnate rispettivamente nel 2022 e 2025 e daranno avvio alla “classe Allura”. L’accordo ha un valore complessivo di oltre un miliardo di euro.

Con circa 67.000 tonnellate di stazza lorda e una capacità di ospitare circa 1.200 passeggeri, queste unità saranno le ammiraglie della flotta del futuro di Oceania Cruises, per cui il Gruppo ha costruito “Marina” e “Riviera” rispettivamente nel 2011 e 2012 presso il cantiere di Sestri.

“Siamo entusiasti di ampliare la flotta di Oceania Cruises con nuove navi classe Allura per soddisfare la forte domanda in tutto il mondo di crociere orientate all’unicità della destinazione e alla ricercatezza”, ha dichiarato Frank Del Rio, Presidente e CEO di Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. “Questa nuova classe di navi migliorerà ulteriormente l’esperienza già eccellente degli ospiti di Oceania Cruises e rafforzerà significativamente la domanda sia da parte dei nuovi ospiti che di quelli di ritorno, che alla fine determineranno ulteriori ritorni per gli azionisti”.

“Questo nuovo progetto di successo per Oceania Cruises è l’ennesima dimostrazione della nostra abilità di mettere a frutto innovazione e diversificazione del prodotto per incontrare le esigenze di ogni tipo di cliente, una capacità che ci distingue nel panorama mondiale”, ha dichiarato Giuseppe Bono, CEO di Fincantieri. “L’ordine che annunciamo oggi, infatti, ribadisce non soltanto il nostro primato nel comparto di lusso, ma al tempo stesso rafforza ulteriormente una leadership nel settore delle navi da crociera senza precedenti, con un carico di lavoro che si attesta a 55 unità per la maggior parte dei brand che operano su questo mercato, e consegne che si estendono addirittura fino al 2027”.

Norwegian Cruise Line Holdings è fra i primi gruppi crocieristici al mondo. Ne fanno parte, oltre a Oceania Cruises, i brand Norwegian Cruise Line, per il quale Fincantieri sta sviluppando la nuova classe “Leonardo”, 6 unità con consegne comprese tra il 2022 e il 2027, e Regent Seven Seas Cruises, per il quale Fincantieri ha consegnato a Sestri Ponente (Genova) l’unità extra-lusso “Seven Seas Explorer” nel 2016 e sta ora realizzando un’unità gemella con consegna prevista nel 2020 ad Ancona.

MSC CROCIERE CELEBRA IL FLOAT OUT DI MSC GRANDIOSA

SAINT NAZAIRE – MSC Crociere, la più grande compagnia di crociere a capitale privato con sede in Svizzera e leader del mercato in Europa, Sud America, Sud Africa e Golfo Persico, e Chantiers de l’Atlantique hanno celebrato oggi il float out di MSC Grandiosa nel cantiere navale di Saint-Nazaire. La nave è stata poi trasferita in bacino dove il lavoro continuerà fino alla consegna prevista per ottobre 2019.

MSC Grandiosa è destinata a diventare la terza nave della classe Meraviglia che entrerà a far parte della flotta MSC Crociere, e la prima delle tre Meraviglia-Plus; navi che per stazza e capacità di accoglienza passeggeri superano le prime due navi della classe Meraviglia (MSC Meraviglia e MSC Bellissima). MSC Grandiosa sarà anche la quinta nave ad entrare nella flotta MSC Crociere in soli due anni e mezzo così come previsto dal piano di espansione di MSC Crociere che prevede oggi la costruzione di ulteriori 12 navi di nuova generazione entro il 2027.

MSC Grandiosa si caratterizza per un’ancora più ampia promenade in stile Mediterraneo (una struttura innovativa presente esclusivamente sulle navi di questa classe) che rappresenta il principale luogo d’incontro per i passeggeri. Tra i numerosi ristoranti gourmet, il nuovo lounge bar, L’Atelier Bistrot, offrirà palchi con posti a sedere, una sala da ballo, proiezione di opere d’arte impressionista e una terrazza in stile “Bistrot parigino”. L’innovativa promenade ospiterà performance a sorpresa, tra cui flash mob e party a tema, così come le spettacolari proiezioni sullo schermo a LED lungo più di 98,5 metri.

Come le altre navi della classe Meraviglia e grazie alla duratura partnership tra MSC Crociere e il leader mondiale nell’intrattenimento, anche MSC Grandiosa presenterà due nuovi show esclusivi del Cirque du Soleil at Sea.

Dopo il lancio di MSC Bellissima di febbraio 2018, MSC Grandiosa diventerà la seconda nave da crociera su sarà presente Zoe, la prima assistente digitale a bordo di una nave da crociera e nuova funzionalità del progetto MSC for Me. Zoe assisterà i passeggeri fornendo loro un modo più semplice e intuitivo per ricevere le comunicazioni rispetto al tradizionale banco informazioni.

MSC Grandiosa sarà consegnata entro il 31 ottobre e entrerà in servizio con una crociera in partenza da Genova il 16 novembre 2019. Le vendite per le crociere su MSC Grandiosa sono già aperte.

houseboat.it:nel 2019 presenta la prima barca elettrica in Italia

Nel 2019 sarà presentata la prima barca fluviale ibrida ed a impatto ambientale minimo, per immergersi davvero nella natura tra fiumi e canali.

Cresce in Italia il turismo in houseboat, ossia barche predisposte per la navigazione fluviale. Un modello di turismo importato sopratutto dalla Francia, a contatto diretto con la Natura, con i suoi ritmi lenti, con il territorio e le persone.

Dal 2019 scegliere un itinerario in houseboat sarà però ancora più verde: houseboat.it, leader italiano del settore presenterà la sua prima barca ad alimentazione ibrida: la Minuetto 8+Hybrid, la prima barca elettrica in Italia. Progettata e prodotta direttamente da houseboat.it, secondo gli alti standard qualitativi e di design del Made in Italy, con perfetta manovrabilità ed alta tecnologia.

“Si tratta di una scelta importante e definitiva, perché dal 2019 produrremo solo barche elettriche, garantendo non solo il rispetto del delicato ambiente dei nostri fiumi e canali, ma anche permettendo al cliente di avere una barca bella, tecnologica, silenziosa. E di risparmiare significativamente sul carburante.” – ha dichiarato Carlo Moretti, Ceo di houseboat.it.

“Negli ultimi anni la richiesta di questo tipo di vacanze slow è cresciuta enormemente, tanto che nel 2018 abbiamo gestito un numero di circa 1000 crociere settimanali nelle sole aree del Veneto e del Friuli Venezia Giulia. Ma intendiamo crescere ancora e guardare al futuro, sia quello della nostra azienda, sia quello dei nostri territori. Ecco quindi che il 2019 sarà l’anno dell’elettrico e dell’eco-turismo anche per il turismo in houseboat.”.

houseboat.it propone numerosi itinerari in Italia ed all’estero, ma in particolare è specializzata in quelli tra la Laguna di Venezia, le Ville Venete, il Friuli.

“Abbiamo un enorme tesoro in queste zone, in termini di natura, di monumenti, di bellezze artistiche, di patrimonio culturale ed eno-gastronomico. E l’houseboat permette di vivere questi luoghi nel modo più vivo e vero, a contatto diretto con l’ambiente, con le persone, visitando città, borghi poco noti, osterie, percorsi ciclabili. Ed è quindi coerente poterlo fare con una barca comoda, bella, confortevole, ma anche realmente “green”. E stiamo studiando altre iniziative che permetteranno di abbattere ulteriormente l’impatto ambientale delle nostre barche. Così i nostri clienti potranno vedere Venezia e la sua Laguna come pochi l’hanno vista, ed in più la rispetteranno ancora di più dal punto di vista ambientale.” – ha concluso Moretti.

FINCANTIERI: VARATA A MARGHERA “CARNIVAL PANORAMA”

TRIESTE – È stata varata oggi nello stabilimento Fincantieri di Marghera, “Carnival Panorama”, nuova nave destinata a Carnival Cruise Line, brand del gruppo statunitense Carnival Corporation & plc, primo operatore al mondo del settore crocieristico. Ora inizierà la fase di allestimento degli interni, che porterà alla consegna della nave nell’autunno 2019.

Il momento del varo è stato preceduto dalla tradizionale e beneaugurante “coin ceremony”, che consiste nel saldare un dollaro d’argento sull’ultimo ponte della nave, secondo un’antica consuetudine marinara.Madrina della cerimonia è stata Antonella Cazzin, dipendente del cantiere di Marghera da oltre 35 anni.

Alla cerimonia di varo hanno partecipato, fra gli altri, per l’armatore Ben Clement, Senior Vice President di Carnival Cruise Line e Marco Scaramuccia, Project Manager di Carnival Panorama, mentre per Fincantieri, Antonio Quintano, direttore dello stabilimento di Marghera.

La nuova unità sarà gemella di “Carnival Vista”, consegnata a Monfalcone nell’aprile 2016, e di “Carnival Horizon”, realizzata a Marghera e consegnata nel marzo di quest’anno.133.500 tonnellate di stazza lorda e 323 metri di lunghezza, sono queste le dimensioni che caratterizzano la serie “Vista”, che annovera le unità più grandi finora costruite da Fincantieri per la flotta di Carnival Cruise Line. Conterà ben 2.004 cabine, alle quali si sommano le 770 destinate all’equipaggio, potendo così ospitare a bordo oltre 6.500 persone, tra passeggeri ed equipaggio.

Le unità della classe “Vista” rappresentano un nuovo punto di riferimento tecnologico a livello europeo e mondiale per il lay-out innovativo, le elevatissime performance e l’alta qualità di soluzioni tecniche d’avanguardia. Gli allestimenti degli interni sono caratterizzati da un elevatissimo livello di comfort, proponendo una vasta gamma di intrattenimenti, ristoranti oltre che teatri, negozi e centri benessere. Anche questa nave come le precedenti della classe è caratterizzata dalla presenza dell’area Havana, un’area a tema, ristretta ed esclusiva, composta da cabine, bar all’aperto e Infinity Pool, a cui potranno accedere, durante il giorno, solamente i passeggeri che alloggiano in quella zona.

Oltre a Carnival Panorama, varata oggi, nel cantiere di Marghera sono in costruzione o di prossima realizzazione la seconda nave per il brand Costa Asia e la terza unità della classe “Pinnacle” per Holland America Line, rispettivamente in consegna nel 2020 e nel 2021. Dal 1990 ad oggi Fincantieri ha costruito 87 navi da crociera (di cui ben 64 dal 2002), altre 53 unità sono in costruzione o di prossima realizzazione negli stabilimenti del gruppo.

IL GRUPPO GRIMALDI PRENDE IN CONSEGNA LA GRANDE TORINO

NAPOLI – La nave Pure Car & Truck Carrier Grande Torino è stata consegnata al Gruppo Grimaldi lo scorso 28 novembre presso il cantiere cinese Yangfan di Zhoushan. Si tratta della prima unità di una commessa di sette navi gemelle effettuata dal gruppo partenopeo presso il cantiere Yangfan.

La Grande Torino ha una lunghezza di 199,90 metri, una larghezza di 36,45 metri, una stazza lorda di 65.255 tonnellate e una velocità di crociera di 19 nodi. La nave, che batte bandiera italiana, è tra le car carrier più grandi sul mercato: può infatti trasportare circa 7.600 CEU (Car Equivalent Unit) o in alternativa 5.400 metri lineari di merce rotabile e 2.737 CEU. Con i suoi quattro ponti mobili, la Grande Torino è una nave estremamente flessibile, capace di imbarcare qualsiasi altro tipo di carico rotabile quale camion, trattori, autobus, scavatrici, ecc., fino a 5,3 metri di altezza.

Inoltre, la nave è dotata di due rampe d’accesso, una laterale ed una di poppa, quest’ultima in grado caricare unità di carico fino a 150 tonnellate di peso. La configurazione dei vari ponti ed il sistema di rampe interne riducono al minimo il rischio di danni durante l’imbarco/sbarco delle unità rotabili. Dal punto di vista ambientale, la Grande Torino è una nave altamente efficiente. È, infatti, dotata di un motore Man Energy Solutions a controllo elettronico, come richiesto dalle nuove normative per la riduzione delle emissioni di ossido di azoto (NOx) nonché di uno scrubber per l’abbattimento delle emissioni di ossido di zolfo (SOx). Infine, rispetta le più recenti normative in termini di trattamento delle acque di zavorra.

“Con l’introduzione della Grande Torino, la nostra più grande nave car carrier, la flotta del Gruppo diventa ancora più giovane, innovativa ed efficiente”, ha dichiarato l’amministratore delegato del Gruppo Emanuele Grimaldi. “Abbiamo ancora una volta risposto alle richieste del mercato con innovazione tecnologica, qualità e sostenibilità, e continueremo a farlo”.

La Grande Torino verrà impiegata sul collegamento ro/ro settimanale operato dal Gruppo Grimaldi tra il Mediterraneo ed il Nord America (Canada, Stati Uniti e Messico), insieme alle già operative Grande Halifax, Grande Baltimora e Grande New York. I porti serviti sono: Gioia Tauro, Civitavecchia, Livorno, Savona (Italia), Valencia (Spagna), Anversa (Belgio), Halifax (Canada), Davisville, New York, Baltimora, Jacksonville, Houston (USA), Tuxpan e Veracruz (Messico).

FINCANTIERI: IMPOSTATA LA PRIMA CORVETTA PER IL QATAR

TRIESTE – Si è svolta oggi presso lo stabilimento di Muggiano (La Spezia) la cerimonia di impostazione della prima corvetta classe “Doha”, commissionata a Fincantieri dal Ministero della Difesa del Qatar nell’ambito del programma di acquisizione navale nazionale. Alla cerimonia erano presenti, fra gli altri, Brig. Mubarak Al Sulaiti, Deputy Chief of the Flotilla, in rappresentanza del Comandante della Marina dell’Emirato del Qatar, accolto da Angelo Fusco, Direttore della Divisione Navi Militari di Fincantieri.

La corvetta, che verrà consegnata nel 2021, è progettata in accordo al regolamento RINAMIL. È un’unità altamente flessibile con capacità di assolvere a molteplici compiti che vanno dal pattugliamento con capacità di soccorso in mare al ruolo di nave combattente. Ha una lunghezza di circa 107 metri, una larghezza di 14,70 metri, una velocità massima di 28 nodi, è dotata di un sistema di propulsione combinato diesel e diesel (CODAD) e può ospitare a bordo 112 persone di cui 98 di equipaggio.Inoltre l’unità può impiegare mezzi veloci tipo RHIB (Rigid Hull Inflatable Boat) imbarcandoli tramite una gru laterale e una rampa situata all’estrema poppa. Il ponte di volo e l’hangar sono attrezzati per accogliere un elicottero NH90.

Nell’acquisizione di questo prestigioso contratto firmato con il Ministero della Difesa del Qatar nel 2016, Fincantieri ha prevalso sugli altri competitor grazie ad un progetto ritenuto in assoluto il più avanzato e innovativo. Tale risultato è stato raggiunto anche grazie all’esperienza maturata nella costruzione di navi hi-tech per alcune fra le più prestigiose Marine estere.

Il contratto, che per Fincantieri vale quasi 4 miliardi di euro, prevede la fornitura di sette navi di superficie, di cui quattro corvette, una nave anfibia (LPD – Landing Platform Dock) e due pattugliatori (OPV – Offshore Patrol Vessel) e dei servizi di supporto in Qatar per ulteriori 10 anni dopo la consegna delle unità.

MSC BELLISSIMA: “ZOE”, LA PRIMA ASSISTENTE DIGITALE

Ginevra–Mancano 100 giorni al varo di MSC Bellissima. La nuova ammiraglia della Compagnia attesa al battesimo di Southampton il prossimo 2 marzo. Con un peso di 171.598 tonnellate e una capacità di 5.686 passeggeri, MSC Bellissima sarà la nave più grande mai battezzata a Southampton, e non deluderà le aspettative legate al suo nome.

MSC Bellissima è la seconda unità di generazione Meraviglia (e la quarta tra le navi di ultima generazione) ad entrare in servizio nell’arco di 18 mesi. Trascorrerà la stagione inaugurale offrendo crociere di 7 notti nel Mediterraneo occidentale toccando i porti di Genova, Napoli e Messina, per poi raggiungere gli Emirati Arabi, dove trascorrerà la stagione invernale 2019/2020.

Oltre a presentare una tecnologia high-tech a servizio dell’ospite, MSC Bellissima sarà dotata di impianti e strutture a basso impatto ambientale. Proprio come la sorella MSC Meraviglia, MSC Bellissima avrà un sistema di pulizia dei gas di scarico per emissioni più pulite; di un trattamento di riciclo delle acque; riscaldamento smart; sistemi di ventilazione e di aria condizionata (HVAC) per il raffreddamento delle macchine; luci a LED ed altri device per il risparmio energetico. Per una vacanza all’insegna del benessere e della sostenibilità.

ZOE: LA NUOVA ASSISTENTE DIGITALE

Gli ospiti di MSC Bellissima saranno i primi a provare Zoe e poter usufruire della sua presenza a bordo. Zoe è la prima assistente digitale programmata per comunicare in 7 lingue e rispondere alle più frequenti richieste dei crocieristi a bordo. Zoe è un’Intelligenza Artificiale vocale presente in ogni cabina, progettata in partnership con HARMAN International, che porta il concetto di servizio al cliente a raggiungere livelli altissimi, facilitando ulteriormente la vita di bordo.

IL NUOVO CONCEPT DI RISTORANTE DI TAPAS FIRMATO RAMON FREIXA

Situato sul Ponte 6, nel cuore della promenade in pieno stile Mediterraneo, HOLA! Tapas Bar accompagna gli ospiti dentro un’esperienza culinaria straordinaria pensata ad hoc dallo chef spagnolo Ramón Freixa, insignito di due stelle Michelin. L’idea è quella di proporre un’esperienza che permetta di condividere i piatti con gli altri commensali, oltre a celebrare lo stile di vita mediterraneo. Durante il giorno, HOLA! Tapas Bar non si ferma mai, e propone di continuo spuntini deliziosi che mixano tradizione e avanguardia all’interno di uno spazio contemporaneo e accogliente, dotato sia di sedute individuali sia per gruppi di più persone.

Ramón Freixa spiega, “Voglio far apprezzare agli ospiti i veri sapori della Spagna, gustando tapas nell’atmosfera rilassata e vivace di un bar in stile iberico. Sono felice di collaborare con MSC Crociere: questa partnership è speciale per me, perché è perfettamente in linea con gli ideali di condivisione propri della nostra cultura, oltre ad incarnare la passione per i piatti della cucina mediterranea”.

Ma le proposte food per gli ospiti non si esauriscono qui: a bordo ci sono infatti 12 locali internazionali e 20 bar, tra cui L’Atelier Bistrot – nuovo ristorante francese di specialità. La nave ospita anche la Chocolaterie e il Chocolate Bar del maestro pasticcere Jean-Philippe Maury: locali dedicati interamente a raffinate ed eleganti creazioni di cioccolato, nonché a dessert e delizie per tutti gli amanti dei dolci.
DUE NUOVI SHOW DI CIRQUE DU SOLEIL AT SEA

MSC Bellissima sarà la seconda nave della flotta MSC a presentare al pubblico gli show del Cirque du Soleil at Sea: due nuovi spettacoli pensati in esclusiva per gli ospiti della Compagnia. Il concept delle performance sarà rivelato il prossimo mese. Questa partnership di lunga durata è destinata a presentare altri quattro nuovi show creati per MSC Grandiosa, (da novembre 2019) e MSC Virtuosa (nel 2020).

MOMENTI BELLISSIMI 24 ORE SU 24

MSC Bellissima vanta una proposta completa e pensata nel dettaglio per il divertimento degli ospiti di tutte le età: dai tre scivoli dell’acquapark tematico ispirato al “Grand Canyon”, alla pista da bowling, al simulatore di F1, al cinema XD. E ancora: sei show teatrali inediti sorprenderanno il pubblico ogni sera, con la disponibilità di 985 posti a sedere ed un programma ricco di attività organizzate e gestite dal team di bordo.

MSC Bellissima è dotata anche di un’iconica promenade in pieno stile Mediterraneo, con uno schermo a LED di 80 metri e una galleria ricca di negozi e prodotti di oltre 200 brand, per gli amanti dello shopping. Per chi cerca relax e benessere, il luogo ideale a bordo è l’MSC Aurea Spa, autentica spa balinese che offre 79 differenti trattamenti viso e corpo all’interno di una sorprendente area termale. E c’è molto altro da scoprire!

NUOVI SERVIZI PER BAMBINI

MSC Crociere è rinomata per l’attenzione che rivolge ai più piccoli, e MSC Bellissima propone ulteriori servizi e strutture in partnership con LEGO® e Chicco. Un’impressionante area giochi di 700m² ospiterà una fantastica “Scuola di Magia” un talent show magico, una volta alla settimana, per continuare a sognare a bordo, al termine di meravigliose giornate a terra, costruendosi una base di ricordi indelebile da portar con sé e rivivere anche dopo il rientro a casa.

IL NAUTILUS Anno 13 N°4

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere con un focus sull'Italian Cruise Watch e l'Ocean Cay di MSC Crociere. Due interviste esclusive ai presidenti di Autorità di Sistema: Pietro Spirito e Sergio Prete. Una riflessione sulla "Rotta Artica" ed un approfondimento sulla fascia costiera brindisina: estetica, criticità ed opportunità. Poi approfondimenti sulle Zes ed un progetto: "COSIRIFAREIBARI" che mira a cambiare il modo di spostarsi in città.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab